ORO: il barometro settimanale

Scritto il alle 13:15 da Roy Reale

GUEST POST: Gli avvenimenti più importanti della settimana e il ruolo dell’oro nei portafogli di investimento

Questa settimana, l’oro si e’ mosso al rialzo testando il livello posto a quota $1690,00.   A fare da traino alle quotazioni, i commenti del Presidente della FED Ben Bernanke, il quale ha ridotto le aspettative di un’interruzione del programma di acquisto di assets (alleggerimento quantitativo) come invece aveva fatto intendere qualche settimana addietro.  Ottima anche la prestazione del platino, che in settimana ha oltrepassato le quotazioni dell”oro, chiudendo in ribasso venerdi’ a 1665,00

Bernanke ha espresso timori per la stabilita’ finanziaria globale degli USA, ed ha indicato le prospettive economiche come ancora estremamente fragili.

Terzo anno di calo nelle vendite di monete in oro in USA

La zecca degli USA ha reso noto che nel 2012 e’ stato registrato il terzo anno di calo consecutivo nelle vendite di monete e lingotti in oro all’interno del mercato statunitense. Questo dato conferma che il grande pubblico, la grande massa di risparmiatori, e’ ancora ben lontana dall’aver preso in considerazione l’investimento nel mercato del metallo giallo (anche se poi e’ notizia di qualche giorno fa, che la stessa Zecca USA ha dovuto frenare la vendita di monete d’argento Silver Eagle, per la troppa domanda arrivata in  questo inizio 2013).

La Zecca statunitense (come da dettagli sul proprio sito web) rileva che durante il 2012 sono state vendute 753.000 once di monete American Eagle). Il calo, rispetto al 2011, e’ stimato  in circa il 25% (e’ il dato anno su anno piu’ basso dal 2007).

In Occidente gli unici paesi che riportano un incremento nelle vendite di monete e lingotti risultano essere la Germania, l’Austria e la Svizzera. Risparmiatori tedeschi e austriaci sanno per esperienza storica (Repubblica di Weimar) che l’unica forma di protezione contro il rischio di svalutazione monetaria e il rischio di instabilita’ politica, e’ il possesso di oro e argento fisico.

Grafico ORO

Nuovo record dell’oro nei confronti dello yen giapponese

Martedi il metallo giallo ha ritoccato al rialzo un nuovo record contro lo yen giapponese, quotando 149.588,20 yen per un oncia, il livello piu’ basso per lo yen, dal 1980 a oggi. Secondo i dati diffusi dall’Agenzia Bloomberg, il record storico assoluto dell’oro nei confronti dello yen, e’ stato toccato in data 21 gennaio 1980, quando occorrevano 204.850 yen per acquistare un’oncia d’oro.

Il valore dell’oro, nei confronti dello yen, a livello nominale, rimane di un 37% inferiore rispetto ai massimi toccati nel 1980. Vista la determinazione del Governo giapponese nell’innescare un’espansione inflazionistica per contrastare l’ultra decennale deflazione, possiamo pronosticare che entro due anni, il prezzo dell’oro ritocchera’ al rialzo anche il record registrato nel 1980.

Il Ministro dell’Economia Giapponese, Akira Amari, si e’ detto conscio dei rischi di un  declino relativo dello Yen rispetto a un paniere di monete internazionali prese come riferimento (l’anno scorso lo yen si svaluto’ del 3% rispetto a un basket di monete dei paesi sviluppati); ma, ha aggiunto Akira, il Governo si e’ determinato a combattere la spirale deflazionistica e a rilanciare l’export (e quindi l’economia) mediante una forte svalutazione competitiva.  Ricordiamo che, nel solo 2012, lo yen si e’ svalutato di un 20% nei confronti del metallo giallo.

Riccardo G. – Deshgold

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI| e seguici su TWITTER per non perdere nemmeno un flash real time! Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Tags:   |
7 commenti Commenta
sturmer
Scritto il 22 Gennaio 2013 at 16:04

Salve… mi permetta una domanda pratica.

Abbiamo sicuramente la stessa visione di fondo… però gradirei la sua opinione, sicuramente più esperta, sull’opportunità di scegliere tra “grigio” e “giallo”…

A Suo parere quale tra i due metalli rappresenta la migliore opportunità di investimento?

Grazie!

gennaroporcelli
Scritto il 22 Gennaio 2013 at 19:18

sturmer@finanza,

Ciao Sturmer.
Grazie per la domanda.

Dai dati di cui dispongo oggi e’ ragionevole aspettarci una sovraperformance dell’Argento nei confronti dell’oro nei prossimi anni.
Da tenere in considerazione che l’argento e’ anche molto piu’ volatile (quindi da questo punto di vista, piu’ rischioso) e che comprare argento fisico in Italia, tramite rivenditori autorizzati, comporta il pagamento dell’iva al 21%.

Un saluto

sturmer
Scritto il 22 Gennaio 2013 at 23:03

Ciao…

Ringrazio entrambi… così confermate le mie idee… 😉 😉 😉

schwefelwolf
Scritto il 23 Gennaio 2013 at 12:22

gennaroporcelli@finanza,

Vorrei peraltro ricordare che in Svizzera l’IVA sull’argento fisico è – credo – del 7% e che anche in Germania l’IVA sulle monete d’argento (anche su quelle da investimento, da 1 oncia) è del 7%. Chi ha interesse le può quindi acquistare anche on-line, per posta, direttamente in Germania, risparmiando il 14% (ad esempio da Geiger-Edelmetalle > https://www.geiger-edelmetalle.de/geiger_pricelist.php?metal=Ag&type=coin&fw=0&x=29, ma ce ne sono anche molti altri). Non credo sia illegale acquistare on-line un prodotto in Germania – non siamo in un mercato unico?

gennaroporcelli
Scritto il 23 Gennaio 2013 at 12:34

schwefelwolf@finanza,

Vera l’iva al 7% in Germania, ma da tenere presente che questo varra’ solo fino alla fine di questo anno dopodiche’ l’iva verra’ “armonizzata”.

In Svizzera invece è all’8% ma non facendo parte dell’Unione, se compri in Svizzera e poi porti in Italia, per legge devi dichiarare e pagare la differenza alla frontiera (21%-8%).

paolo41
Scritto il 23 Gennaio 2013 at 13:47

…ma se poi uno vuole rivenderlo, c’è un mercato abbastanza liquido che lo ricompra e gli spread sono abbastanza contenuti????

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...