OCSE: parità potere acquisto valutario

Scritto il alle 10:30 da Danilo DT

Parleremo oggi di mercato valutario, di cambi e di parità di potere d’acquisto.

Un lettore mi ha fatto, via email, una domanda che ultimamente è molto ricorrente.

“caro Dream, complimenti per il blog……(…) Spesso hai parlato di mercato valutario, Ma quali sono le valute che secondo te hanno migliori prospettive nel futuro? C’è un qualche parametro oggettivo erp poter fare delle valutazioni ponderate?

Franco R. ”

Caro Franco R., il mercato valutario è di una complessità esorbitante. Le variabili che influenzano in modo determinante le valute sono innumerevoli.
Se vogliamo parlare di qualche parametro oggettivo io te ne propongo due:

1) il Big Mac Index
2) OCSE PPP

 

Big Mac Index

Gia ne abbiamo parlato in passato su cosa è il Big Mac Index. Come sempre, per vedere i vecchi articoli, ti propongo di cliccare direttamente su “ Big Mac Index “ e ti ritroverai i vecchi post con le spiegazioni del caso.
Posso invece postarti una nuova “classifica” del Big Mac Index.

Come potrai vedere, risulta che la Moneta Unica, l’Euro risulterebbe, secondo questo indice “calcolato” dal giornale The Economist, decisamente sopravvalutato. Guarda nei confronti del Dollaro USA (che risulta sottovalutato del 19%) e delle valute emergenti.
Qui secondo me c’è quantomeno un chiaro ed evidente segnale. Difficile dire se effettivamente il Dollaro USA si rivaluterà ancora contro Euro (probabilmente si) in quanto molte sono ancora le variabili e molti sono i punti di domanda a cui dovremo rispondere nei prossimi mesi.

Però risulta estremamente evidente la sottovalutazione delle valute dei paesi emergenti.

OCSE PPP

Utilizzando invece l’indice della parità del potere di acquisto redatto dall’OCSE, abbiamo un dato più “ufficiale “(vista la fonte) ma non per questo diverso. Certo, non uguale ma molto simile. Infatti, anche per l’OCSE il Dollaro USA sarebbe sottovalutato di un buon 14%, così anche la Sterlina Inglese, mentre ancora estremamente sottovalutate le valute emergenti.
In questo caso, però risulta ancora più evidente invece, la sopravvalutazione del Franco Svizzero e delle valute Nordiche, oltre che del AUD e del JPY.

 

Conclusioni

 

Ovviamente qui si tratta di dati statistici che non rappresentano la verità assoluta e la certezza indiscutibile. Ma danno in modo chiaro ed evidente un quadro dove, alla fine della fiera, l’Euro risulta una valuta “cara”.
Detto questo lascio ai vari lettori fare le relative considerazioni. In particolare sulle valute dei paesi emergenti, economie che viaggiano a velocità ben maggiori rispetto alle nostre e con bilanci ben diversi rispetto a quelli dell’anno 2000 o se preferite, del periodo del famoso default dell’Argentina.

Il mondo è cambiato, non dimentichiamolo mai.

STAY TUNED!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

Partecipa all’evento dell’anno! MEETING 2010 a Milano il 15 maggio

I&M-Meeting-bozza

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

sostieni-IM

Image Hosted by ImageShack.us

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+