NIKKEI: no stimoli BOJ, no party!

Scritto il alle 09:40 da Danilo DT

abenomics-nikkeiIl crollo del Nikkei di stamattina è la chiara fotografia di un mercato che vive ormai solo ed esclusivamente di finanza, ormai prigioniero di se stesso.
Su quanto l’Abenomics sia un insuccesso e quanto a poco siano serviti gli stimoli per far salire l’inflazione, abbiamo già detto molto. In Giappone le famiglie non spendono, i prezzi continuano a non salire e quindi l’economia continua ad essere inchiodata. Che cosa poteva succedere per dare una scossa? La solita “botta di vita”. Un po’ più di liquidità da parte della BOJ.

L’indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso (-3,6%) a quota 16666,05 punti. La delusione degli investitori è dovuta alle decisioni della Banca del Giappone (BoJ) che ha scelto di mantenere invariata la propria politica monetaria e di rinviare ulteriori misure di allentamento, vanificando così le aspettative dei mercati che si aspettavano un intervento. I tassi di riferimento restano invariati a -0,1% e anche il programma di acquisto di asset rimane invariato a 80mila miliardi di yen l’anno. (IS24H)

E il mercato se lo aspettava, eccome. E invece no. La Bank of Japan ha sorpreso gli investitori decidendo contro ogni stimolo nonostante i dati che hanno sottolineato gli enormi problemi che affliggono l’economia del paese.
Per carità, gli stimoli sono già enormemente importanti. Questo grafico lo testimonia, come testimonia anche quanto la speculazione pesi sul mercato giapponese.
Crolla la borsa e contemporaneamente lo yen reagisce. La correlazione Yen-NIkkei è praticamente assoluta. Tutta carta, tutta finanza, tutta fuffa. Ma l’economia reale?

Bilancio BOJ + Nikkei + Yen

nikkei-yen-bilancio-boj

Quasi commovente, una volta visto il tonfo della borsa, il commento del capo della stessa BoJ, al secolo Haruhiko Kuroda. https://en.wikipedia.org/wiki/Haruhiko_Kuroda

“BOJ WILL ADD STIMULUS IF NEEDED”

Et voilà, ammissione totale di quanto le banche centrali (nella fattispecie quella giapponese) siano prigioniere e succubi del mercato. Altro che organismi indipendenti. Una volta erano le banche centrali che 2dirigevano” economia e mercati, oggi sono i mercati che “minacciano” le banche centrali constringendole ad un’operatività sfrontata e pericolosissima.

Per farla breve, abbiamo creato un mostro che non riusciamo più a gestire. E venirne fuori sarà tuttaltro che facile.

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

NIKKEI: no stimoli BOJ, no party!, 10.0 out of 10 based on 8 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+