NEW BIG MARKET CAP: chi comanda il mercato, oggi.

Scritto il alle 11:08 da Danilo DT

big-market-cap-colosso-borsa-capitalizzazione

E’ un mondo che sta cambiando, nelle sue logiche, nei suoi equilibri, nella sua struttura.
Mai si sarebbe immaginata una così rapida evoluzione dei mercati e dell’economia. Complice anche l’avvento di una tecnologia sempre più invasiva e dominante.
Ma non si parla solo di mercati finanziari.

Proviamo a guardare il mondo delle società quotate e la loro capitalizzazione. Per definizione, le società a maggior capitalizzazione sono poi le più apprezzate dagli investitori in termini assoluti. Naturalmente, queste società a livello di classifica, cambiano continuamente, proprio come cambiano le tendenze dei mercati: però resta un eccellente modello statistico per capire dove si sta dirigendo il mercato e l’economia, andando quindi a vedere l’evoluzione del tessuto macroeconomico globale.
E il risultato è semplicemente sorprendente.

largest-companies-by-market-cap-chart
E’ sorprendente vedere come alcune di steste società siano passate dalle “stelle alle stalle”, mentre altre siano “spuntate dal nulla” subito con posizioni assolutamente dominanti. Come è interessante vedere come la tecnologia, oggi, domina in lungo ed in largo mentre la “old economy”, guidata poi dai petroliferi che solo 5 anni fa erano padroni del mercato, è finita nel dimenticatoio.

La domanda interessante che dobbiamo farci è la seguente: si tratta di un vero cambiamento epocale, con la new economy che dominerà sempre di più in futuro, oppure in un ambito ciclico potremo ritrovarci in futuro il ritorno della cosiddetta “economia più tradizionale“?

Alzi comunque la mano chi mai avrebbe immaginato che le 5 società più capitalizzate sarebbero state quelle che erano un produttore di telefonini e PC, un motore di ricerca, una casa di software, un venditore di prodotti su internet e un sito per ritrovare o trovare amici in rete…

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

4 commenti Commenta
paolo41
Scritto il 1 Novembre 2016 at 14:04

Danilo, notevole!!!! per completezza, hai la situazione 2016 dei “NERI” ?????

andrea4891
Scritto il 1 Novembre 2016 at 17:24

eh sì, un po’ ce n’eravamo accorti, ma vederselo scritto così, quasi brutalmente, dovrebbe costringerci a riflettere

nimbro
Scritto il 3 Novembre 2016 at 09:14

Complimenti Danilo! Sarebbe interessante analizzare se le aziende dominanti stanno attuando politiche di buy back e in quale misura. Mi piacerebbe capire se l’espansione che si vede è, tutta frutto del mercato oppure….gatta ci cova.

元サーファー
Scritto il 3 Novembre 2016 at 16:26

nimbro

Le cd. “operazioni” di buy-back hanno (sempre avuto) pro e/o contro/a – se attentamente valutate.

In specie, da quando Ci sono tassi rasoterra – e quindi, cartuscelle che si possono infilare per/con/come garanzia (dei relativi titoli).

Attentamente, perché?! – [Mi chiedi/resTi, di sicuro!]

Ogni “mercato” – comparto-indice-azionario di riferimento e con Esso poi a ruota il Paese legale e/o fiscale DELLA SOCIETA’ od HOLDING – ha/nno un proprio spettro; ossia, incidenza.

Precipua o pregnante.

In alcuni casi, particolare.

L’importante, tralasciando l’immediato E facendo un discorso GENERALE, è sempre la conoscenza CERTOSINA del relativo prOspettO (ie, il BILANCIO – di chi la/e compie/ono: OPERAZIONE/I).

Questo perché?!

Le relative operazioni, tendono a traslare le “attività” nel passivo, andando quindi ad “intaccare” la voce del patrimonio netto (passivo – capitale netto).

Più viene intaccato e peggio è (sarà, a regime di tassi o Mercati normalizzati – soprattutto a livello fiscale/tributario).

.RIEQUILIBRIO – O CONVERGENZA.

Tiene a mente, infine, che vengono utilizzate anche nelle cd. OPERAZIONI “COMPENSATIVE” od operazioni di “con-cambio”; ossia, scambi di azioni con altre Società di capitali (controllate, collegate o meno che siano – anche!), nell’ambito di operazioni di natura strategica e/o di interesse (NON SOLO per gli Emittenti o le Società che Li utilizzano e/o se ne servono).

Per mera “garanzia”.

Ps: “prendono” tutto, ora. ORA!

“Il regalo più prezioso che possiamo fare a Qualcuno è la Nostra attenzione”.
[Thich Nhat Hanh, 1993]

サーファー © Surfer [Qualcuno: BILANCIO l SEMPRE!]

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

TAPERING: quando parte la FOMC con la exit strategy?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+