MERCATI in CRISI? E’ il momento di puntare sulla QUALITA’

Scritto il alle 08:10 da Danilo DT

Mi sembra chiaro che il mercato ha perso un po’ la bussola. Infatti uno dei riferimenti principali per il mercato erano proprio le banche centrali. Ricordate? Bastava mettersi in “coda” a quanto dicevano FED e BCE e seguire la tangente. Oggi è evidente che sia Powell che Lagarde (…) subiscono il mercato, passivamente. In un momento dove è evidente un rallentamento forte in Europa e una situazione economica ancora tonica negli USA ma con tassi che resteranno alti per molto tempo.

In un quadro di mercato così complicato, tutto diventa una scommessa. E personalmente parlando, mai come in questo momento diventa importante puntare su un fattore che sto sbandierando da MESI. Ovvero la QUALITA’. Signori, è l’unica cosa che ci salva. Comprare asset di qualità ad un prezzo giusto e cercare la diversificazione.
Chi segue il blog sa bene che non dico nulla di nuovo. Ma credo che sia importante ribadire alcuni concetti. E per essere molto concreti, vi ricordo quelli che sono i principi di uno dei più grandi investitore di valore della storia, ovvero Benjamin Graham.
Il libro che consiglio a tutti si chiama “The Intelligent Investor”, credo una eccellente base per qualsiasi stagione.
Ma quali sono questi principi?

Investire non è speculare: Secondo Graham, l’investimento dovrebbe essere basato su una valutazione razionale e approfondita dei fondamentali dell’azienda, anziché sulle fluttuazioni di breve termine del mercato. L’obiettivo è ottenere un rendimento a lungo termine, piuttosto che cercare guadagni rapidi.
Valutazione del valore intrinseco: Graham credeva che il valore di un’azienda dovesse essere determinato in base ai suoi fondamentali, come i suoi profitti, i flussi di cassa e gli asset tangibili. L’investitore dovrebbe cercare di acquistare azioni di un’azienda quando il suo prezzo di mercato è inferiore al suo valore intrinseco, in modo da ottenere un margine di sicurezza.
Diversificazione: Graham raccomandava una diversificazione adeguata del portafoglio per ridurre il rischio. L’investitore dovrebbe distribuire i propri investimenti su diverse aziende e settori, in modo da ridurre l’impatto di eventuali perdite su singoli titoli.
Investire a lungo termine: Graham sottolineava l’importanza di un approccio a lungo termine agli investimenti. Gli investitori dovrebbero essere pazienti e disposti a mantenere i propri investimenti nel tempo, consentendo alle aziende di generare valore nel lungo periodo.
Analisi fondamentale: Graham enfatizzava l’importanza dell’analisi fondamentale nell’investimento. Gli investitori dovrebbero studiare attentamente i bilanci, le performance finanziarie e le prospettive future delle aziende in cui intendono investire, al fine di prendere decisioni informate.
Margin of Safety: Graham consigliava di cercare un “margine di sicurezza” nell’acquisto di azioni. Ciò significa acquistare azioni a un prezzo inferiore al loro valore intrinseco, in modo da proteggersi da eventuali fluttuazioni del mercato o da errori di valutazione.
Evitare il timore e l’avidità: Graham avvertiva gli investitori di evitare decisioni basate sulle emozioni, come timore e avidità. Fondamentale usare sempre razionalità basata su dati oggettivi e mantenere fede al progetto intrapreso.

Come avete avuto modo di leggere, sono principi che sono validi non solo per il mondo azionario ma per tutto il mercato. Secondo me tutti i consulenti ed i gestori dovrebbero appendere al frigo questi principi e rileggerli tutte le mattine appena svegli. Sono convinto che un lavoro basato su queste convinzioni tende a creare valore al cliente sempre, nel lungo termine. Warren Buffett insegna….

Ovvio, posso anche evitare di ricordare che nessuna strategia di investimento è priva di rischi, e gli investitori dovrebbero sempre fare la loro ricerca e considerare le loro circostanze finanziarie personali prima di prendere decisioni di investimento. Però è chiaro che questa base di ragionamento è sicuramente di valore, una serie di principi magari semplici ma molto concreti.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

Segui il canale Intermarketandmore su WhatsApp

Tags:   |
3 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 25 Ottobre 2023 at 11:08

……” Valutazione del valore intrinseco: Graham credeva che il valore di un’azienda dovesse essere determinato in base ai suoi fondamentali, come i suoi profitti, i flussi di cassa e gli asset tangibili….”

a proposito di VALORI TANGIBILI***… comprereste una Banca con PE 4 ( quattro) e Mezzi Propri calcolati sull’attivo TANGIBILE pari a 0,42 ??

(per la serie, poche idee e semplici che richiamavo nel commento del post precedente)
***BY mio semplicissimo indicatore Pistarr Indicator che anni fa ebbi l’onore di presentare qui

Scritto il 27 Ottobre 2023 at 00:43

Direi di sì…

pistarr
Scritto il 27 Ottobre 2023 at 12:33

Danilo DT,

Bene, magari lo sai già, comunque trattasi di Barclays Bank,,,,, non proprio una banchetta qualunque… a 1,30 £ non mi pare proprio cara
ciao

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

QUATTRO SCENARI PER IL 2024

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+