Lavoro: disoccupazione giovanile ai massimi storici. E’ solo un paese per vecchi?

Scritto il alle 12:24 da Danilo DT

I dati sulla disoccupazione italiana ci fanno vedere una realtà non proprio rosea.
Anche se il tasso disoccupazione italiano in generale è migliorato, ciò che più preoccupa è il tasso sulla disoccupazione giovanile, ai massimi dal 1977, ovvero da quando viene misurato…
Oggi i disoccupati in Italia sono 3.15 milioni, come detto in lieve calo rispetto al mese precedente (tasso disoccupazione Italia passa dal 12.6% al 12.3%). Il che è sicuramente positivo.
Ma ahimè poi ritrovarsi un tasso di disoccupazione giovanile a giugno pari al 43,7% in deciso aumento dal 43.1% della rilevazione precedente, significa che questo nostro paese è uno stato per vecchi.
I giovani si trovano in una situazione cronica di disoccupazione, vengono assunti coloro che hanno già delle competenze (e quindi non più nelle statistiche dei “giovani”) e quindi, come fare a disegnare un futuro?
Occorrono le riforme, certo!
Alzo bandiera bianca, dopo le ultime news sull’argomento, ammetto un certo sconforto.

Italia: tasso disoccupazione giovanile

tasso disoccupazione giovanile italiaTabella disoccupazione in Eurozona (Italia compresa)

dati diosccupazione eurozona luglio 2014

euro unemployment rate 2014

Per ulteriori info…Take a look here

STAY TUNED!

Danilo DT

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostieni I&M!

CLICCA QUI e votaci nella categoria “ECONOMIA” al #MIA14
(Macchianera Italian Awards 2014)

blogfest macchianera

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

2 commenti Commenta
lonwolf
Scritto il 31 Luglio 2014 at 13:39

Direi che non è un paese nè per vecchi e nè per giovani. Considera che i disoccupati di lunga durata ultracinquantenni sono quasi triplicati negli ultimi sei anni: sono passati da 93mila a 269mila (+189%) e visto la continua chiusura di esercizi commerciali, fabbriche e altro, la quota è destinata ad aumentare. E’ necessario cambiare le regole economiche per rilanciare lo sviluppo invece di continuare ad aumentare la tassazione e diminuire i servizi. Mentre, purtroppo, nei giovani, il welfare lo fa la famiglia anzicchè lo Stato, per gli over 50, non vi è nessuna protezione sociale ed è ancor più grave poichè spesso in quella fascia di età si ci ritrova con una famiglia spesso a carico.

Scritto il 31 Luglio 2014 at 14:42

lonwolf,

CONDIVIDO IN TOTO
Appena riesco a reperire i dati a corollario della disoccupazione, come ad esempio la percentuale di numeno di occupati divisi anche per fascie di età, ne riparliamo

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #3-21: ORO a fine anno sarà... (base 1950 $/oz)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+