La GRECIA non fa più paura. O forse fa troppo paura.

Scritto il alle 10:00 da Danilo DT

crisi-greciaPermettetemi solo un piccolo appunto su cosa sta accadendo nel post “elezioni Grecia”. La vittoria di Tsipras è stata metabolizzata dai mercati in modo più che positivo. Anche se il buon Alexis ha intenzioni più che bellicose nei confronti dell’Unione Europea e della Troika, tutto apparentemente sembra tranquillo.
Insomma, Syriza non è un problema.

Io trovo abbastanza strano questo scenario. Tanto per cominciare quella “strana alleanza” con l’estrema destra che nulla ha da condividere con Tsipras se non una forte concezione anti Euro. Quindi un matrimonio difficile, e se arriva il divorzio Tsipras cercherà forse l’intesa con i più “vicini” (sotto tutti i punti di vista) cugini del KKE.

La Troika, ovviamente (non lo si dice però, perché è peccato!) vede malissimo questo accordo destra-sinistra. Loro speravano in un “annacquamento” derivante da una coalizione. Invece no, sull’Europeismo Syriza si è alleato con l’estremismo più acuto.

Rifaccio la domanda: ma allora la Nuova Grecia deve fare paura?

Ma no! I mercati sono la più chiara risposta!
E poi dai, anche le istituzioni europee e internazionali non sembrano preoccupate dalla vittoria di Syriza. Non arriveranno a cancellare il debito di Atene, quelli dell’Eurogruppo ma si dichiarano pronti a ritrattare il tutto se si arriverà a delle riforme.
E poi il sostegno non mancherà nemmeno da uno dei tasselli fondamentali della Troika, il FMI:

WASHINGTON, 26 gennaio (Reuters)  – Il Fondo monetario internazionale continuerà a sostenere la Grecia e aspetta di avere colloqui con il nuovo governo dopo le elezioni di ieri che hanno visto prevalere il partito anti austerità guidato da Alexis Tsipras.
Lo ha detto il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde.
“Siamo pronto a continuare a sostenere la Grecia e aspettiamo di avviare una discussione con il nuovo governo”, ha detto la Lagarde in un comunicato.

Il Parlamento Europeo, tramite Martin Schulz, ha fatto capire che sono disponibili al negoziato senza però arrivare a dei ricatti. Intanto però anche i paesi dell’Eurogurppo si mettono a disposizione della Grecia. Leggete qui sotto:

I grandi creditori della Grecia, la Germania e gli altri governi dell’area euro, decidono (in silenzio) che Atene può finire di pagare 245 miliardi di debiti tra un po’. Nel 2057. Non mancano anche altre facilitazioni, in quella decisione del novembre scorso presa con tanta discrezione per non irritare il pubblico tedesco. Fino al 2020 la Grecia non dovrà versare un solo centesimo ai Paesi del club dell’euro, quelli che hanno tenuto il Paese a galla con i loro fondi da quando nel 2009 è emerso che i suoi conti pubblici erano un colossale inganno.

Quanto ai tassi d’interesse, quelli sui 53 miliardi di prestiti concessi ad Atene da ciascun governo del club sono stato ridotti a un livello pari al tasso interbancario a tre mesi più 50 punti: in sostanza, ad oggi, la Grecia paga lo 0,53% annuo. I tassi sul fondo salva-Stati (Efsf), il grosso del pacchetto finanziario offerto ad Atene, attualmente sono di appena lo 0,21%. I pagamenti all’Efsf da parte della Grecia dovranno iniziare solo nel 2023 e finire appunto fra 42 anni. (Repubblica)

debto-grecia-possessori

Siamo onesti.
Il mondo si è messo a NOVANTA. Tutti disponibili a trattare, quasi “ignari” del fatto che la Grecia vuole andare allo scontro.
MOTIVO?
Ve lo ripeto da mesi.
NON SI VUOLE ROVINARE LO STATUS QUO.

Si ha paura che, creando volatilità ed incertezza, i mercati saltino di brutto e tutto diventi totalmente ingestibile. E allora meglio dare l’impressione di “porgere l’altra guancia”, di essere buoni e comprensivi anche con il figlio minore e discolo. E magari prendere atto delle sue posizione ed assecondarle.
In altri termini: la GRECIA fa MOLTO paura. Ma si fa il possibile per non darlo a notare e per assecondarla. Ma per un nobile motivo: il quieto vivere del sistema (finche dura).

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
La GRECIA non fa più paura. O forse fa troppo paura., 10.0 out of 10 based on 2 ratings
Tags: , ,   |
3 commenti Commenta
john_ludd
Scritto il 27 gennaio 2015 at 14:33

il fondo monetario deve avere trovato linee di credito dagli alieni dato che nessuna nazione ci caccia dentro un dollaro da un totale. I BRIC (ora solo IC) chiedono di contare di più, a Washington manco si degnano di rispondere quindi nè i BRIC (cioè gli IC) nè gli uanagana ci mettono un dollaro che è uno. Sarà che come ben documentato e noto (azzz ne hò scritto persino Timmy caro) India, Sud Africa, Brasile, Argentina etc… si sono incazzati come manguste davanti a un cobra quando hanno “aggiustato” la Grecia anche con i loro soldi e poi… azz la Lagarde, la risposta dei BRIC era “chiunque tranne che questo avvocato malavitoso che non sa un cazzo di economia al soldo dell’industria bellica”. Ecco qua l’FMI, va da Dio, come tutto il resto di quel che avanza del Washington Consensus. Chissà domani S&P chi declassa a ultra junk… “pronto sono Barak, devo lasciare una gran immagine di mè, fate qualcosa, il TTIP per i gonzi e poi abbattete la Russia… non è così facile sia l’uno che l’altro ? purca pupazza… ma azz io sono il presidente..ente..ente..ente… vabbè allora invadiamo Saturno”

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

ottofranz
Scritto il 27 gennaio 2015 at 17:28

eccolo qua il JL che mi piace :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 27 gennaio 2015 at 19:30

ottofranz,

su dai franz si prende quel che c’è. Dipende dalla giornata, a volte anche a un bravo cuoco tira un pò il deretano e cucina spaghetti duri come fil di ferro ! :mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+