Indignados parte II: qui i Black Block che vìolano le chiese, negli USA la manifestazione diventa un party

Scritto il alle 10:43 da Danilo DT

Tutti noi abbiamo ancora negli occhi le immagini di violenza che ieri hanno caratterizzato le manifestazioni di Roma. Manifestazioni che potevano essere pacifiche e simboliche. Invece grazie ai Black Block sono state teatro di violenza e distruzione.

Sconcerta non poco però la diffeerenza di atteggiamento tra le varie manifestazioni.
Prendiamo New York. Times Square.
Alla fine l’occupazione è divetantata una FESTA. Si signori, una festa, un party. Il movimento Occupy Wall Street è stata pacifica. Certo, gente molto deluta e se volete “incazzata”, addirittura con l’appoggio morale di alcuni personaggi come Obama e Hillary Clinton, se si sono riversati per le strade per protestare a favore di quei principi che più volte vengono discussi su questo blog, principi che soprattutto il sistema finanziario ha violato.

Invece a Roma… è stata guerriglia urbana.

Vera e propria guerriglia.
Nel post di IERI che vi ripropongo (CLICCATE QUI!)  in cui facevo una chiara distinzione tra Black Block ed Indignados, ho raccontato una giornata di follia, con la diretta video da Roma e da New York.
E proprio a Roma abbiamo rivisto quanto era successo a Genova al G-8. Piazza San Giovanni, Via Cavour, ridotte a trincee di guerra dove manifestanti pacifici sono rimasti loro stessi sbalorditi e sconvolti da quanto stava succedendo.

L’episodio della Chiesa di San Marcellino e Pietro

Soggetti in arrivo da Centri sociali, movimenti “No Tav”, “Roma Bene Comune”, le frange più estremiste di questi movimenti, delinquenti che possiamo catalogate tutti come Black Block e che non hanno nulla a che fare con gli Indignados. Ma sono semplicemente quelli che io definirei TERRORISTI.

Quindi nessun vero principio da difendere se non quello della violenza.
E permettetemi, l’apice lo si è visto quando questi emeriti celebrolesi hanno avuto il coraggio, NOTA BENE, di entrare nelle chiese (San Marcellino e Pietro) e di frantumare una STATUA DELLA MADONNA e spaccare un crocifisso.

(Adnkronos/Ign) – Don Giuseppe Ciucci: “Ero in parrocchia sono sceso giù e ho trovato le porte sfondate. Hanno forzato la porta principale dove c’era la statua della Madonna e anche l’altra porta che conduce alle aule del catechismo, dove hanno distrutto un crocifisso di legno e gesso e alcune lampade”

No signori miei cari, non voglio essere bigotto. Ma credo che questo fatto valga più di migliaia di parole.
Non vi parlo nemmeno dell’incendio al furgoncino dei Carabinieri, anche perché è chiaro l’attacco al sistema che si vuole apportare. Ma il fatto che abbiano fatto quello che in passato veniva considerato SACRO, ovvero entrare in una Chiesa, spaccare, distruggere, ignorando e sbeffeggiandosi anche di alcuni principi che forse io porto dentro e che mi sento di voler difendere. Mi spiace, questo fatto lo ritengo inconcepibile.
Ora, cari amici, mi vengono i brividi, ripensando a quanto visto e, se permettete anche a quel famoso e noto (CG) episodio del G-8 di Genova che ha diviso l’opinione pubblica.
Avrei voluto vedere voi che cosa avreste fatto se eravate su quella camionetta dei Carabinieri che veniva incendiata…

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

Tags:   |
28 commenti Commenta
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 10:53

…che vergogna…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tia_0
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 11:15

Come sempre l’Italia si dimostra la pecora nera in qualsiasi occasione davanti all’opinione pubblica internazionale. Nei giorni in cui gli indignados di tutto il mondo protestano pacificamente a ritmo di cori e tamburi, in Italia ci ritroviamo a fare i conti con questi movimenti violenti di terroristi che mettono a ferro e fuoco le nostre città.
Bisogna dire basta! Perchè di mezzo ci vanno sempre le stesse persone: i manifestanti pacifici e le forze dell’ordine! E’ una situazione insopportabile, tutta questa violenza repressa che queste persone hanno è come una bomba ad orologeria pronta ad esplodere alla minima tensione!
Questa categoria di essere umani, anzi potremmo declassarli a bestie, hanno avuto il coraggio dopo i primi attacchi di proteggersi facendosi scudo con i manifestanti pacifici che in un secondo hanno visto precipitare la situazione. Le forze dell’ordine a quel punto non hanno più potuto nemmeno caricare la folla, sarebbe stato un massacro e così l’hanno fatta di nuovo franca.
Il problema è che per chi come me ha dei familiari nelle forze dell’ordine queste cose ti mettono la rabbia in corpo, vedere i carabinieri vittime delle bombe carta (ricordiamo che un agente ha perso due dita cercando di spostare una molotov) o assediati all’interno di un blindato in fiamme, ti portano veramente a pensare che una volta per tutte bisognerebbe caricarli e non fermarsi più! Io penso che si può essere addestrati quanto si vuole ma nel momento in cui contro di te piovono sassi, molotov, spranghe e vedi i tuoi colleghi feriti la rabbia che ti cresce dentro non puoi fermarla. La cosa ancora più brutta è che sei li, devi rimanere fermo, puoi caricare solo all’ordine e mentre sei lei che lo stai per fare quelli si nascondono dietro i manifestanti pacifici e li calmi e pensi che loro non c’entrano niente e mantieni il controllo.
Ecco io non biasimo certamente l’uomo che ha sparato a Giuliani a Genova, ognuno è artefice del proprio destino: Giuliani voleva ucciderlo con l’estintore ed è perito per un colpo di pistola sparato per legittima difesa. Punto, non ci sono discorsi aggiuntivi da fare, è il risultato delle sue azioni.
Lo so che caricarli e manganellarmi un pò non è un buon deterrente perchè alimenterebbe ancora i contrasti ma vi giuro che la rabbia che ho in corpo vedendo quelle scene mi fa salire il sangue al cervello!
Poi, entrare in un luogo sacro come la Chiesa e distruggerla non sta ne in cielo ne in terra! Veramente per quell’episodio non ci sono parole, solo Dio può perdonarli perchè non credo che ci sia qualcuno disposto a farlo! E’ inaccettabile!
Concludo parafrasando il ministro Ignazio La Russa in una puntata di Annozero del 2010: siete solo FIFONI e VIGLIACCHI!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ancolos
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 12:21

Che significa “trafugano le chiese”?
Che le rubano e se le portano a casa? 🙄

Nella lingua italiana il significato del verbo trafugare infatti è “portare via di nascosto; sottrarre furtivamente”……
http://www.dizionario-italiano.it/definizione-lemma.php?definizione=trafugare&lemma=T0570000

Ma forse in itagliano il significato è diverso… :mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 16 Ottobre 2011 at 12:23

Scusami se sono un po’ ignorante ancolos…
correggo subito

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 16 Ottobre 2011 at 12:27

tia_0@finanzaonline,

Condivido in toto

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

jt_livingstone
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 18:47

ti giro un commento che ho trovato in giro

“Prendere un vitalizio dopo 2 anni di legislatura in un momento di così profonda crisi economica e spaccare delle vetrine sono due gesti egualmente incivili, anche se solo uno dei due è illegale…….”

che onestamente condivido

DT hai messaggio su skype

Ciao e buon lavoro

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

rusty
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 19:14

Mi chiedo come mai queste cose succedono sempre in Italia?!? Aleggia lo spirito di Kossiga? mmmmhh… bho? Meditate gente meditate…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 16 Ottobre 2011 at 19:31

jt_livingstone,

😉

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 16 Ottobre 2011 at 19:40

Beh, fosse vero…

Forza genitori: denunciate i vostri figli blackblocks. Decine di ragazzi indossavano felpe che gli vedete addosso ogni giorno

http://paolabottelli.blog.ilsole24ore.com/2011/10/forza-genitori-denunciate-i-vostri-figli-blackblocks-decine-di-ragazzi-indossavano-felpe-che-gli-ved.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ottofranz
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 20:39

Dream Theater,

Il dito e la luna . Fattene una ragione

per chi pensa che siano solo dei poveri sfigati

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.com/2011/10/un-popolo-di-orfani-nichi-vendola.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 21:01

Dream Theater,

Caro Dream la sera prima, fino a tarda ora, in quelle strade c’ero anch’io……e ti assicuro che a detta dei miei amici di Roma……..c’era già una presenza di forze dell’ordine del tutta inusuale……….quindi credo che già si aspettassero qualcosa……….e non erano per nulla impreparati.
Quindi gli interrogativi sul perchè…….si sia poi assistito alla degenerazione della legittima protesta…..sono per me del tutto fondati.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tia_0
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 22:10

ottofranz,

questo non basta per giudicarli. Non trasformate tutto nel solito e misero populismo.
Sono persone che potranno aver avuto tutte le sfortune della vita ma un cervello ce l’hanno per ragione e se la loro unica ragione di vita è andare in piazza per sfogarsi, possono pure farlo direttamente all’interno di una cella.
Persone sfortunate che marciano sulla loro condizione appellandosi all’infanzia difficile, non può però questo diventare l’alibi di qualsiasi loro azione!
L’inciviltà va punita, chiusi i centri sociali dove nascono queste rivolte ed infiltrare persone all’interno di questi gruppi organizzati. Pianificare retate e carcere duro contro questi terroristi!
Io, se fossi uno dei manifestanti pacifici, mi inca**erei con loro perchè con quello che hanno combinato il comune di Roma avrà danni stimati per 2 mln €! E loro non stavano protestando contro la crisi?! La cosa da fare era chiamare la polizia che si sarebbe organizzata meglio e dopodiché scappare e lasciare che i manifestanti violenti fossero presi a manganellate!
Queste persone vogliono solo il male per questo paese, non me ne frega se hanno avuto un passato difficile se compiono azioni del genere rimangono delle BESTIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 22:40

Questi soggetti violenti sono da condannare, punto. Quello che mi chiedo è perché non c’è un servizio d’ordine per isolare e fermare questi facinorosi, il cui fine è solo quello di sfasciare e basta. Mi chiedo, però anche perché al G8 di Genova si è usata una violenza inaudita nei confronti di giovani manifestanti che nulla avevano a che spartire con i black blocks, i quali hanno fatto quello che hanno voluto. Se esiste la tecnologia, usiamola contro questi delinquenti e lasciamo stare coloro i quali manifestano pacificamente.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ottofranz
Scritto il 16 Ottobre 2011 at 22:43

tia_0@finanzaonline,

non so cosa tu abbia letto.

Io mi riferivo a questo


Sono andato a controllare sul sito e ho visto però che mia figlia aveva ragione: davano anche indicazione del tipo di vestiario da portarsi appresso per cambiarsi dopo i primi scontri, fornendo –con linguaggio militare- la logistica, le vie di fuga, e addirittura la dislocazione delle camionette della polizia, con l’elenco degli uffici istituzionali non pattugliati, non presidiati, non salvaguardati.
Ho pensato che essendo pubblico, ed essendo talmente ingenui da aver addirittura firmato i loro ordini –nelle loro chiacchiere informative- con nickname facilmente identificabili, qualcuno (polizia, sindacati, prefetto, sindaco, esponenti esperti di partiti democratici, servizi segreti, insomma: qualcuno) avrebbero provveduto a fermare il processo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 17 Ottobre 2011 at 00:26

Intanto… queste due immagini hanno qualcosa in comune…

ROMA

GENOVA

Ovviamente non voglio commentare. So che ci sono opinioni molto divergenti su questo argomento.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ottofranz
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 07:18

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=3XLp2LMega0

mai piaciuto Marco Pannella, ma grande onore ad un vecchio leone che scende in un’arena di vigliacchi

Anche qui, la stupidità della massa ha portato punti a quello che considera il nemico

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ottofranz
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 07:35

e di questo Movimento Metropolitano che mi dite?

http://www.youtube.com/watch?v=S6svA6Qvq1U&feature=player_embedded

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tia_0
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 10:42

ottofranz,

Ma smettiamola di raccontarci le favole!
http://www.repubblica.it/politica/2011/10/17/news/black_bloc_piani-23345453/
Da quest’intervista di repubblica si evince che queste persone non meritano di essere chiamate tali!
Indottrinati fino allo sfinimento da pseudoideologisti solo per creare il caos!
La bestia dell’intervista dice che è un precario però i soldi per andare in Val di Susa ce gli ha, per andare in Grecia ce gli ha!Smettiamola!
Basta giustificazioni!
Questi terroristi devono essere rinchiusi in carcere e buttare la chiave!
Queste sono le proteste che vogliamo: http://www.repubblica.it/politica/2011/10/16/foto/il_celerino_e_la_ragazza_una_carezza_dopo_il_caos-23337123/1/

Mettiamola così, un tuo parente prende 1300 € al mese per difendere lo stato in cui vivi e un giorno un gruppo armato con piani d’attacco militari lo ferisce in testa causandone gravi problemi persistenti. Cosa fai? Inizi a pensare che forse si poteva evitare controllando bla bla bla ? La dietrologia non serve in questi casi! In questi casi bisognerebbe soffermarsi a pensare che queste persone credono di andare contro “il Sistema” a colpi di guerriglia! Ma scusa, è “il Sistema” che ha preso la botta in testa o il poliziotto? No perchè se è “il Sistema” io non ho capito nulla.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 11:22

Le ipotesi possibili sono varie… penso che qualcuno cercasse che ci scappasse il morto o feriti gravissimi… immaginatevi il seguito… penso che le direttive alle forze dell’ordine siano state sagge. Il dramma è stato dei cittadini e delle forze dell’ordine. Il problema globale invece lo viviamo tutti. Trovo curiosi certi “appoggi” di alcuni ambienti finanziari. Non sto parlando di chi, all’interno della finanza critica pesantemente la gestione della crisi e ne individua le origini ma di chi ha fatto attivamente parte del suo sviluppo, ne ha detenuto le leve e imposta la strategia di “uscita” e di scarico senza nuove regole e pro domo propria.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 11:23

Umh ma non è che questo potrà alla fine dare man forte ad un decreto che impedisca al cittadino di “manifestare” per il bene della sicurezza altrui?
Pensiamo, se ci fosse un decreto, una legge che impedisse alle persone di aggregarsi in gruppi più numerosi chessò di 10 persone in modo da “smontare” sul nascere eventuali manifestazioni; non sarebbe per la politica più facile tenere calma la popolazione?
Con la scusa dei BB tutti potrebbero dire “si forse è meglio così” e loro si troverebbero campo libero su tutto senza più dissenso manifestato apertamente (con manifestazioni appunto) da parte del popoli.
Poi per carità i BB non sono giustificati perchè la violenza è una cosa orribile, ma la mia paura è che con il peggiorare della situazione possa diventare come in passato.
Guardiamo la Francia ad esempio.. Nel passato la monarchia faceva feste, spendeva a destra e a manca lasciando il popolo nella miseria e nella fame, sino a quando un giorno il popolo insorse e decapitò il re. La democrazia sta proteggendo una casta che spende a destra e a manca, impoverendo sempre di più il ceto medio-basso..
Insomma il governo sarà diverso (monarchia-repubblica) ma la storia vedo si sta ripetendo e questo mi spaventa 😐

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tantoperdire
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 11:43

Innanzi tutto scusate il mio intervento, ma è quello che mi sento di dire ogni qualvolta si organizzano manifestazioni del genere: G8, No Tav, Indignati… ecc.
Ogni volta gli organizzatori si prodigano per la conta dei partecipanti. Questa volta si vocifera 250.000 persone (tutte brave meritevoli di dimostrare la propria indignazione) poi si parla dei facinorosi, quelli che creano danni e devastano: tra le 500 e le 1000 unità!
Tutti siete d’accordo con il dire che la colpa è di questi Black Block… NON IO e nemmeno quel centinaio di persone, tutte over cinquanta che sabato hanno cercato in tutti i modi di fermare e denunciare i teppisti, prendendole di santa ragione. Dove cavolo erano le 250.000 persone che dovevano garantire una manifestazione pacifica? Certo perchè se fai parte della manifestazione ne sei anche responsabile e se vedi un cretino che comincia a sfasciare un vetrina hai il dovere civile e morale di fermarlo e denunciarlo. Invece no! E smettiamola di parlare tutte le volte di movimenti pacifici… se sei pacifico non vai a manifestare in piazza con il CASCO E LO SCUDO (tutti motociclisti???), ma serviva per difendersi, direte voi??? Difendersi? E da cosa? Se la manifestazione è pacifica da chi mi dovrò difendere??? Riguardate le immagini e vedrete che i manifestanti con casco e scudo sono decine di migliaia… Forse dovevano garantire la sicurezza interna al corteo? Ed allora come mai non sono intervenuti per fermare i Black Block (meglio alcuni sono intervenuti e le hanno prese, questi sono gli unici veri indignati, assieme a quelle centinaia di cittadini romani che incavolati sono scesi in strada con i telefonini a riprendere la manifestazione per poi fornire le immagini alla questura). Ma vogliamo parlare degli indignati intervistati? Pacifici? Direi più IGNORANTI! Bastava leggere i loro cartelli :”Azzeriamo il debito” – “Io il debito non lo pago” chiediamolo ai loro genitori, sottoscrittori di BTP se sono d’accordo a non essere rimborsati? Pacifici civili e apolitici? Come la mettiamo con gli insulti riservati solo ad un Politico come Pannella? Perchè non sono stati insultati anche tutti gli altri politici che facevano parte del corteo? Per quello che ho visto io il mio unico applauso va a quel centinaio di persone che hanno cercato di fermare i facinorosi (ma quante persone servono a fermare un black block? Bastano 250 questi erano i rapporti secondo gli organizzatori sabato in piazza, solamente che, come sappiamo tutti ci vuole de fegato ad affrontare un deficiente…molto meno se ad affrontarlo sono i poliziotti, che se però intervengono vengono pure denunciati) Il mio applauso poi arriva al movimento degli INDIGNATI quelli che sabato hanno manifestato PACIFICAMENTE (quindi non al movimento di ROMA) pure ad ATENE e ne avrebbero avuti di motivi per sfasciare tutto. Un Applauso ironico invece ai genitori degli indignati di Roma che li ritengono innocenti perchè non avevano nemmeno un sanpietrino in tasca (come se fosse facile mettercelo), a tutti quelli che ancora pensano che i BB siano infiltrati della polizia, Ma se foste un poliziotto consapevole del fatto che ad una manifestazione ci saranno colleghi che faranno di tutto per fomentare contro di voi la folla sino ad attentare alla vostra vita, scendereste in piazza a fare ordine pubblico? La verità è che solo per quanto riguarda la manifestazione di ROMA i veri indignati sono ancora una volta quelli rimasti a casa a vedere, come sarebbe finita l’ennesima manifestazione pacifica facendo i conti dei feriti. Perdonate lo sfogo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 12:18

tantoperdire@finanza,

…concordo talmente che non solo sono sempre più indignato, ma anche sempre più scoraggiato!!!!! se questi sono i giovani che devono sobbarcarsi la rinascita del paese, non c’è speranza. Non parlo dei delinquenti BB, ma di tutti gli altri (ed erano tanti) che, pur non accomunandosi ai violenti, hanno lasciato un gruppuscolo di cinquantenni a cercare di fermare
le barbarie di quei delinquenti.
Chiacchere tante, ma quando viene il momento di tirare fuori i marroni…. meglio tornare a fare i bamboccioni….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tantoperdire
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 15:18

tia_0
Ci fidiamo talmente tanto dell’informazione e dei media da non guardare più le immagini con i NOSTRI occhi. Ho guardato il link che hai postato della carezza del Cellerino!!!!! La repubblica scrive questa didascalia: “sono le 19…. gli occhi di un cellerino e di una ragazza si incrociano e la mano del cellerino si appoggia al viso della ragazza quasi ad anticipare un bacio…. ” MA DOVE? Il cellerino appoggia la mano alla spalla della ragazza e FIDATI lo fa perchè lei probabilmente si avvicina troppo e lui la sospingerà indietro o la ferma. Il momento secondo repubblica è talmente intimo da anticipare un bacio??? Ma se il cellerino ha ancora il foulard sulla bocca. Ma dai… non facciamo ridere!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ottofranz
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 15:37

tia_0@finanzaonline,

la seconda !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 16:55

tantoperdire@finanza,

continuando il mio precedente commento: non venitemi a dire che la maggior parte di quelli che hanno partecipato alla manifestazione non sapessero che fra le loro file c’erano anche i BB.
Sono tutti informati dai Web e leggono tutti i siti e si passano la voce l’uno con l’altro, così come erano bene informati della situazione gli organizzatori del corteo e le forze dell’ordine.
Ma da quest’ultime non si può pretendere di mettere a repentaglio la propria vita e poi venire accusati dalla retorica politica e dalla magistratura di aver esercitato interventi eccessivamente repressivi…. Chi ha partecipato e chi ha organizzato, conoscendo la situazione, è COMPLICE dei misfatti… al pari di chi fa il palo a quelli che vanno a rubare.
Il buon senso doveva prevalere nei giovani a non partecipare e agli organizzatori a mettere in piedi un sistema di controllo e sicurezza, affiancato alle forze dell’ordine, per evitare e prevenire che la manifestazione degenerasse.
Troppo facile organizzare la protesta, sapendo che sarebbe successo quello che poi è verificato e poi… scaricare le responsabilità…..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gonzalo
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 17:04

Questo evento sciagurato mi ha ormai convinto che non c’è piu speranza nel risollevare la nostra società ed il nostro paese, siamo destinati al baratro e la cosa più incredibile è che ce lo meritiamo tutto.

Siamo diventati delle bestie, che pur di sfuggire ai leoni andiamo ad affogarci nel torrente in piena.

Ormai i governi sono stati sostituiti dalle banche, non ci chiamiamo più cittadini ma “consumatori” e noi che facciamo invece che prendercela con gli istituti di credito ce la prendiamo con la statua della vergine e con i crocifissi? incredibile!

E’ vero sono i bamboccioni a fare la rivolta, ma d’altronde che ci aspettiamo da questa gente…oggi c’è la moda dell’anti-clericalismo, dicono che la Chiesa è ricca e che dovrebbe usare i suoi soldi per sfamare i poveri, peccato però che loro, i bamboccioni, vanno in giro con l’Iphone da 600 euro.

Indignatos, Tea Party…ma mi faccino il piacere

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tantoperdire
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 18:37

Gonzalo ha perfettamente ragione, ho letto solamente ora, per mancanza di tempo il link di ottofranz.
Ancora una volta gli “italiani” hanno dimostrato tutta la loro intelligenza (scusate la generalizzazione)! Ancora una volta abbiamo abboccato a delle fesserie che i media, il web ed i giornali ci hanno raccontato. Ma non doveva essere una manifestazione planetaria? Mi ricordo i titoli sensazionalisti della mattina di sabato: in 950 città di tutto il mondo era prevista una manifestazione di indignati. Poi vediamo i resoconti: 60.000 a new york, 3000 a Londra, 200 a tokio, 800 a Sidney 5000 a Stoccolma, 10.000 a buenos aires, 15.000 a Francoforte, 3.000 a Madrid patria degli indignados! Possiamo stimare eccedendo che in tutto il mondo circa 300.000 persone hanno ieri manifestato la loro indignazione. 300.000 persone in tutto il mondo (per ora escludo l’Italia)? Cioè lo 0,05% della popolazione? Ed abbiamo pure il coraggio di chiamarlo movimento planetario? Poi arriviamo a Roma! 250.000 persone. I punti sono due: o gli italiani sono un popolo di fancazzisti rispetto agli altri popoli del mondo oppure delle 250.000 persone in piazza sabato almeno 245.000 non sapevano perché erano li (nella buona tradizione delle manifestazioni di piazza italiane) non sanno nemmeno i motivi della protesta degli indignados, ma siccome in Italia manifestare, protestare e fare casino è cool allora si sono trovati la semplicemente perché si divertono a fare sti cortei inutili e costosi (manifestavano contro l’aumento del debito ed in tre ore l’hanno aumentato di almeno 2 milioni di euro, bel risultato non c’e che dire). Sono un pò esasperato da sti deficienti che ancora pensano di essere nel periodo della guerra fredda, che sventolano bandiere rosse con la falce ed il martello (se fossero nere con il fascio littorio sarebbe uguale), che cantano o bella ciao, che indossano la sciarpa che usano i palestinesi, perché la Palestina deve essere libera (ed intanto i palestinesi per rilasciare un israeliano chiedono ed ottengono il rilascio di 1000 palestinesi) che fanno le lotte sociali pensando ancora di essere nel periodo della rivoluzione industriale, che manifestano contro le banche e le società finanziarie per poi scoprire che sono studenti di economia e finanza e che ambiscono ad un posto di lavoro in Goldman Sachs, che protestano contro la casta ma sono studenti di giurisprudenza o scienze politiche che da grandi vorrebbero entrare a far parte di quella casta e potrei andare avanti.
Un invito a tutti questi: la prossima volta che c’è una manifestazione pacifica statevene a casa e vedrete che non ci sarà nessuno scontro. Perdonatemi ancora ma penso come ha scritto Paolo che se in questo paese non si cambia il modo di pensare e lamentarsi sempre rimboccandosi le maniche il futuro sarà meno bello di quanto ci aspettiamo. Ricordate che la storia insegna che nessuna generazione ha poi vissuto peggio di quella precedente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tia_0
Scritto il 17 Ottobre 2011 at 20:44

tantoperdire@finanza,
Io mi riferivo all’immagine dei manifestanti seduti e i poliziotti a fare cordone. Ecco per me così possono manifestare quanto vogliono, l’importante è che siano movimenti non violenti.
Il succo di ogni mio commento è sostanzialmente questo: abbiamo come diritto quello di manifestare le nostre opinioni e nessuno può privarci di questo ma abbiamo anche il sacrosanto dovere di rispettare le persone. Dobbiamo rispettare le persone che lavorano e non scagliarci contro di loro per colpire qualcun’altro. Penso anche che le manifestazioni siano inutili ma se rimangono pacifiche non mi disturbano.

Credo solamente che addossare la colpa ai media e alle strumentalizzazioni voglia dire lasciare impuniti i violenti! Dobbiamo focalizzarci su di loro e sfruttare ogni mezzo per farne un processo mediatico: alcune persone su facebook inneggiano alla lotta contro le forze di polizia (alcuni pure tra i miei amici e me ne vergogno)! C’è gente che non fa ancora differenza tra il bene e il male! Non è bastato il G-8 a Genova per capirlo e io credo che un pò la colpa sia dei media che ha dato troppa rilevanza a Giuliani! Muore un alpino in guerra e ne si parla per 3 giorni, muore un violento che stava per uccidere un poliziotto e lo si giustifica.

I media dovrebbero andarci giù più pesante! Quando serve veicoliamola a nostro vantaggio l’informazione!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#9-21: PIL Globale, nel 2021 registrerà un...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+