I MAGNIFICI SETTE, ma fino a quando?

Scritto il alle 07:54 da Danilo DT

Il mercato continua ad essere estremamente divergente, ma all’interno del mercato stesso.
Infatti è noto che la performance dell’SP500 è stata generata da un pugno di titoli mentre molte azioni sono rimaste al palo. Anche se c’è stata un po’ di correzione è evidente che il quadro di mercato è cambiato poco.

Il grafico in apertura di Apollo ci fa vedere un indice SP7 (che ovviamente non esiste ma è generato da soli 7 big cap che “fanno la differenza”) che continua ad avere un rapporto prezzi utili veramente anomale se rapportato al resto del mercato.

Infatti il rapporto P/E per l’S&P493 (gli altri titoli facenti parte lo SP500) ha oscillato intorno a 19 nel 2023. E il rapporto P/E per l’S&P7 è aumentato da 29 a 45.
Senza poi dimenticare un altro interessante tassello. I rendimenti obbligazionari sono lievitati in modo considerevole quest’anno quindi, a rigor di logica, il premio al rischio avrebbe dovuto far scendere il P/E delle aziende quotate. Invece questo fenomeno non è accaduto. .

Quindi è decisamente interessante notare che la sopravvalutazione dei titoli tecnologici si è verificata in un anno in cui i tassi di interesse a lungo termine sono aumentati in modo significativo. Un assurdo se pensiamo che i titoli tech hanno flussi di cassa lontani nel futuro, che dovrebbero essere maggiormente influenzati negativamente dagli aumenti del tasso di sconto.

DOMANDA: l’evidente discrasia che vedete nel grafico deve rientrare. Ma in quale direzione?

Sono i famosi SP493 a recuperare la strada mai fatta oppure sono i SP7 a riallinearsi? Oppure, cosa più probabile e rischiosa per il mercato, sono i famosi SP7 che scendono e tornano ad avere un P/E più vicino al resto del mercato?

Questo anche perché il contesto dei tassi di interesse non è “amico” dell’equity a queste quotazioni. E qualcosa deve succedere.
O appunto scendono gli SP7 oppure lo scenario dei tassi cambia radicalmente. Speriamo nella seconda, in caso contrario solo aspettative straordinarie possono garantire il mantenimento dei prezzi per i BIG 7.

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

Segui il canale Intermarketandmore su WhatsApp

 

Tags:   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+