FUGA di capitali dai paesi emergenti: il 2015 è da record!

Scritto il alle 11:15 da Danilo DT

fuga-capitali-risk-on-off-paesi-emergenti

Questo blog è da sempre focalizzato sulle correlazioni intermarket e anche se non esco sempre allo scoperto con ragionamenti sui collegamenti tra le varie asset class, è chiarissimo il fatto che ci si muove sempre su mercati unidirezionali, quantomeno per il momento.
Morale: se fino a qualche settimana tutto andava su, ed il mercato era RISK ON, ora tutto quello che ha una volatilità storicamente maggiore, viene venduto. E quindi si passa RISK OFF.
Impossibile non trovare dei collegamenti tra el varie asset class. In questa sede vorrei buttare un occhio alle Commodity, un mercato che ormai ha raggiunto dei livelli veramente risibili, ma non per questo insuperabili al ribasso.
Guardate al petrolio. Un collasso assoluto. E proprio ieri sera l’oro nero ha subito un altro colpo duro. Si pensava in una inversione ed invece…pluff, un clamoroso -7,61% che rimanda il WTI ed il Brent all’inferno.

Grafico WTI

wti-crash-oil-wall-street

E con il petrolio, qualcun altro se ne va all’inferno: tutti quei paesi produttori che continuano a faticare il giusto, dovendo confrontarsi con un mercato che non soddisfa di certo i bilanci pubblici. Quindi petrolio da mesi in crollo verticale e quadro economico per i paesi emergenti sempre più problematico. E gli investitori che possono fare? Beh, di certo non corrono ad investire, o quantomeno non adesso. Anzi…gli investitori fanno carte false per riportare i soldi in patria. Guardate questo grafico veramente impressionante.

Fund Flow Emerging Markets

money-flow-emerging-markets-2016

Credo non sia necessario alcun tipo di commento. E’ inoltre palese che fino a quanto non si placherà il crollo delle materie prime, difficilmente torneranno i capitali nei paesi emergenti. E se manca la fiducia della ripresa nei paesi emergenti, se non torna il sereno in Cina, se … se… se…. Intanto però si stima che nel 2015 dalla Cina se ne siano andati la bellezza di 1 trilione di USD. Se non è un numero d’impatto questo…

china-outflow-estimated-capital-2015

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…
Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (5 votes cast)
FUGA di capitali dai paesi emergenti: il 2015 è da record!, 10.0 out of 10 based on 5 ratings
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+