Fuga dai bonds: cambia la tendenza globale

Scritto il alle 15:37 da Danilo DT

Quanto accade in questi giorni ai titoli periferici dell’area Euro ha preoccupato tutti gli investitori mondiali e in particolar modo gli investitori italiani che ogni tanto leggono questo blog.
In realtà il fenomeno della “fuga” dal mercato obbligazionario non è un fenomeno isolato europeo. In linea di massima in tutto il mondo i bond sono colpiti dalla “lettera”. E non solo le obbligazioni italiane.
Guardiamo per esempio il titolo obbligazionario più sicuro (o considerato tale) ovvero il governativo tedesco a 10 anni.

Il grafico mette in evidenza il fatto che il Bund 10yr ha perso smalto ed è sceso di prezzo. Quindi non cè solo reverse fly to quality, ma vera inversione di tendenza.
In Europa come negli USA

Grafico ETF 7-10yr gov USA



Anche questo grafico ci illustra una tendenza che da rialzista è diventata laterale, malgrado gli acquisti della FED che con il quantitative easing dovrebbe sostenere il mercato ancora per diversi mesi.
Ma come è possibile questo? La risposta ce l’abbiamo guardando questo ultimo grafico.
Infatti dopo ben 99 settimane consecutive di flussi positivi, si è registrato un violentissimo flusso di uscita dei fondi dal mercato obbligazionario USA. Proprio qualche giorno fa, circa il 17 novembre, ed è continuato ininterrottamente anche negli ultimi giorni.

Source: MarketWatch

Quindi qualcosa stavolta è veramente cambiato sul mercato. E ora come non mai occhio alle duration lunghe.

Vota questo articolo su Wikio!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
Fuga dai bonds: cambia la tendenza globale, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
6 commenti Commenta
bergasim
Scritto il 1 dicembre 2010 at 15:53

si allora come la mettiamo con questo grafico

E qui come la mettiamo i deflussi? l’s&p 500 continua a salire segeundo il raionamento dei bond sarebbe dovuto crollare, la fuga dai bond non ha nessun senso se paragonata alla fragilità del mercato azionario e della modesta crescita usa senza inflazione e occupazione, quali potrebbero essere i driver per un innalzamento della curva obbligazioanria? salendo i tassi il mercato immobiliare scenderebbe ancora più in fretta, aumenterebbero i pignoramenti, gli usa si troverebbero costretti a fiananziarsi a tassi più alti, un dollaro forte vorrebbe dire meno export, quindi il mercato che bleffa continua ad essere quello azionario, quello obbligazionario sicuarmente era salito troppo e ci può stare una correzione, ma al contrario il mercato azionario ( dipendente al 100% o quasi da wally ), vive di market to fantasy

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

santippe
Scritto il 1 dicembre 2010 at 16:28

se non ricordo male , DT ,ci hai segnalato un articolo di Bloomberg sull ‘ argomento.
una settimana fa?…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 1 dicembre 2010 at 16:56

e se, come ho scritto un po’ di giorni addietro, ci si stesse accorgendo nel mondo finanzziario che con questi mercati globali le obbligazioni come i titoli dei debiti sovrani, non si possono più considerare “impieghi” o “investimenti” ma per la facilità di venderli occarra cominciare a considerarli “liquidità” ?
il denaro creato resta nelle banche finchè qualcuno con titolo di credito sufficiente lo richiede, e così arriva sul mercato, ma se si dovesse considerare la massa dei titoli come liquidità, dove la si potrebbe investire in modo che non svaluti la liquidità circolante ?
questa è una bomba che il QE2, come dicevo, ha messo in evidenza, ovvero che l’aumento di liquidità non avviene quando la FED compera i titoli, ma quandoil tesoro li emette.
si, ma e la massa di quelli già in circolazione, che ne facciamo ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 1 dicembre 2010 at 18:07

Tra un pochino mi metto in sala di registrazione per TRENDS!

A dopo!!! :D

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 1 dicembre 2010 at 20:49

Dream Theater,

bergasim,

…ma se l’economia continua a migliorare, come riportato nel Beige Book, a che serve il QE2 ???
..forse è il caso di meditarci sopra…

Berga ,
io seguo il decennale bund settimanalmente: effettivamente sei settimane fa girava con un rendimento di 2,370, oggi era 2,771. Si potrebbe sostenere che la problematica dei PIIGS tocca anche il bund?????

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 1 dicembre 2010 at 21:16

paolo41,

…ma se l’economia continua a migliorare, come riportato nel Beige Book, a che serve il QE2 ???

serve alla stessa cosa a cui è servito il qu1, i 9000 (novemila) miliardi di dollari prestati alle banche, i 1200 miliardi di dollari in acquisti di mbs, serve sempre a permettere agli amici di far un mucccchio di soldi!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+