FIAT vs FTSE MIB: la strana divergenza

Scritto il alle 12:27 da Danilo DT

La scheda dello spin off di FIAT presa dal sito di Borsaitaliana.it

In borsa FIAT sta vivendo un momento veramente favoloso.

Molto ha giovato il potere decisionale di Marchionne, il quale usa tutte le sue armi a disposizione per tenere per gli attributi sindacati e governo, e molto è dovuto allo spin off di Fiat SpA in due società: La vecchia Fiat SpA che racchiude in se il ramo “auto” del gruppo, e Fiat Industrial che invece controlla camion (Iveco) e trattori (CNH).
Fiat inoltre è il classico titolo ciclico, legato ovvero al ciclo economico e un suo violento rafforzamento in borsa è da considerarsi legato anceh ad una ripartenza dei consumi e dell’economia.
Ma è veramente così?

Lasciando da parte i pareri personali, che ho già largamente spiegato in post passati, preferisco attenermi ai fatti.
Se andiamo a vedere i dati sulle immatricolazioni qualche domanda occorre farsela. Infatti a Novembre le immatricolazioni hanno subito un brusco stop. -21.13%. Numeri che non possono non essere presi in considerazione per il gruppo del Lingotto. E la stessa Fiat a novembre ha immatricolato il 26% in meno rispetto ad un anno fa.
E su dicembre?

Le immatricolazioni auto di dicembre 2010 hanno fatto registrare un – 21,72% rispetto allo stesso mese del 2009 (130.319 immatricolazioni contro 166.461). Tra le grandi Case hanno convinto le tedesche Audi (+ 17,02%) e Opel (+ 12,73%). Il calo di Fiat (- 29,56%). Nella categoria delle “delusioni” troviamo invece due francesi – Renault (- 31,37%) e Citroën (- 44,08%) – e la Ford (- 31,89%). Scopriamo insieme i promossi e i bocciati del mese, percentualmente parlando: nella gallery troverete i dati tecnici e le motivazioni. (Fonte: Panorama)

Quindi Fiat avrebbe tutte le motivazioni per essere quantomeno “meno forte in borsa”. Il mercato probabilmente oggi sta scontando fattori “speculativi” come la possibilità di future fusioni, acquisizioni o cessioni ecc. E chissà ancora che dietro al rally in borsa non ci sia la sapiente mano di qualche casa d’Affari che, su indicazioni direttamente dalla regia (Lingotto) stia facendo gonfiare il titolo in borsa proprio in virtù di qualche operazione di finanza straordinaria (quindi si cerca di far gonfiare la capitalizzazione del gruppo) che al momento il mercato ignora. Lo scopriremo solo vivendo, anceh eprchè diventa difficile giustificare l’andamento di Fiat in borsa.

Il confronto: FIAT vs FTSE MIB



Guardate questo grafico. In nove mesi l’andamento di Fiat e della borsa è stato praticamente antitetico. Un differenziale di rendimento pari al 56%. Fosse almeno che Fiat ha effettivamente cresciuto a dismisura le immatricolazioni… invece… Ma il mercato ha sempre ragione e dietro a questi rally c’è qualcosa di strano.
Stiamo all’erta, potrebbe esserci qualche sorpresa in arrivo…oppure il tutto potrebbe sgonfiarsi ad una velocità stratosferica, anche se propenderei per la prima opzione.

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca qui a fianco e Votalo su Wikio!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

6 commenti Commenta
dema
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 12:58

ciao a tutti

……..operazioni straordinarie ……….corre ormai voce di accordi con Mercedes benz e per forza di cose occorre vendere bene

buona befana

demaes 8)

caposci
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 13:40

si DT ma la domanda è questa notizia che uscirà non potrà portare su all’infinito il titolo. secondo me è un pò cara fiat.

vichingo
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 16:44

Il commercialista Marchionne è un mago nel fare alchimie finanziarie, basta pensare alla “put” con General Motors che ha fruttato alla fiat uno stonfo di soldi senza fatica. Tutti si chiedono se è meglio, in un’ottica d’investimento fiat spa o fiat industrial. Secondo me è meglio stare alla larga da entrambi i titoli in un ottica di cassetto, perché come hai spiegato nel post non si capisce perché il titolo abbia fatto queste performances e con il probabile storno in arrivo entro il mese di Gennaio forse è meglio stare fermi e aspettare. Magari potevo far correre i gain su Eni e Total, pazienza, io non mi fido di questa euforia. 😆

alfio200
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 16:46

Ove, per sorprese, intendi…

Acquisto di Alfa da parte di Volkswagen?

E quanto renderebbe la sorpresa in termini di percentuale di aumento sul titolo?

ottofranz
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 19:15

beh, se si è acquistato sulle voci , cosa si farà quando ci saranno i fatti?

Scritto il 6 Gennaio 2011 at 19:52

ottofranz,

appunto, forse allora si vende, dopo aver gonfiato a dismisura il palloncino…

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#8-21: quale sarà l'asset class con il maggiore incremento di AUM?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+