FED, BCE and ZOMBIE ECONOMY

Scritto il alle 10:23 da Danilo DT

FED protagonista. PBoC ancora meno interventista rispetto alle consorelle, la BOJ che oramai non fa più testo e la BCE che continua con il suo “whatever it takes 2.0”.

FED e BCE sembrano comunque legate ad un filo conduttore comune nella strategia, hanno più volte ripetuto di essere pronte a fare di più se necessario per favorire la ripresa, raccomandandosi però di provare a trasformare l’attuale crisi in un’occasione per apportare cambiamenti strutturali importanti.
Tutto molto bello in teoria ma poi lo sappiamo bene (soprattutto NOI italiani), la pratica è un’altra cosa.

Intanto però le banche centrali non sembrano per nulla intenzionate ad alzare il piede dall’acceleratore. Secondo l’ultimo sondaggio svolto da Reuters fra gli economisti, Francoforte annuncerà tra non molto nuove misure di stimolo.
In un report Unicredit stima che la banca centrale potrebbe aver bisogno di acquisire asset per 4.000 mld di euro (l’equivalente di circa tre anni di acquisti all’attuale ritmo) nel tentativo di riportare l’inflazione ai livelli pre-crisi, qualora non vi sia un contributo deciso da parte delle politiche fiscali dei Paesi del blocco.
La FED non starà di certo a guardare e sul FOMC abbiamo detto settimana scorsa.

Benchmark Bond Yield

Come tutte le cure invasive non mancano gli effetti collaterali. Il fatto che ci sia un supporto aggressivo della Fed e della BCE ai mercati del credito, sia con acquisti di bond che con compressione verso il basso della curva dei tassi, non può che mantiene in vita le aziende che altrimenti sarebbero già fallite da un bel po’.
E’ quella che si chiama “Zombie Economy”. Dalla crisi finanziaria del 2008, la leva finanziaria nel settore delle imprese è aumentata in modo significativo e allo stesso tempo la percentuale di società negli Stati Uniti che hanno interessi sul debito solo aumentate. Questa tendenza con una quota crescente di imprese con un tasso di copertura degli interessi inferiore a uno probabilmente continuerà ad andare avanti. E provate ancora a chiamarla economia sana…

Malgrado questo il tasso di default decolla. Pensate come sarebbe senza l’intervento delle banche centrali che però spesso non risolvono il problema ma lo rimandano. Perchè far tornare in vita uno ZOMBIE non è così agevole, vi pare?

Clicca QUI per vedere l’elenco dei post della saga #TheBigCrisis

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (8 votes cast)
FED, BCE and ZOMBIE ECONOMY, 9.8 out of 10 based on 8 ratings
2 commenti Commenta
paolo41
Scritto il 15 giugno 2020 at 14:30

https://it.investing.com/indices/stoxx-banks-eur-price-chart
e sulla situazione delle banche europee che commenti facciamo, salvo prevedere che aumenteranno ulteriormente le difficoltà (npl, tassi,etc) ??????

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 15 giugno 2020 at 15:51

paolo41,
Per adesso la cosa comica è che, unica in positivo fra le banche europee, svetta Deutsche Bank +17% YTD

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+