FAQ: La posta dei lettori

Scritto il alle 14:50 da Danilo DT

In questo post vengono trascritte tutte le FAQ presenti nella pagina de “la Post@ dei lettori”

Buona lettura e buona visione a tutti!

CLICCA QUI per capire come sostenere il blog.

Grazie e buona lettura!
DT


*****************
12 – 30/11/2007
Ciao DT, è la prima mail che ti scrivo dopo ormai diversi mesi che seguo il tuo blog. Ho scritto anche un commento tempo addietro ma mi rendo conto che è difficile per te star dietro a tutto e a tutti….
Volevo semplicemente chiederti se la mia sensazione (vedi oggetto) può essere corretta.
Mi da lo spunto il balzo del tasso Euribor 1 mese di oggi. Correggimi se sbaglio. Storicamente e statisticamente i mercati azionari hanno avuto forti ribassi in concomitanza con il cambiamento della curva dei tassi. Man mano che la curva dei tassi si inclina negativamente (allo stato attuale è abbastanza appiattita) i mercati leggono il segnale di incertezza sempre maggiore rappresentato da suddetto modello rispondendo con una correzine di medio/lungo periodo. Letta in altro modo: i cambiamenti nella curva dei tassi spesso anticipano o quantomeno influenzano i mercati. Basti a vedere la stessa curva prima del 2000/2001. L\’ iinalzamento del tasso a breve di oggi sopra i 4,80 punti potrebbe esserne il segnale per gli andamenti attuali, tenuto conto che i tassi a 10 anni sono sotto il 4,50 (prendo spunto dalle ultime aste Btp)?
Probabilmente la reazione odierna del Euribor1M è conseguenza del dato di ieri (28nov) della BCE circa la massa monetaria M3 che se non ricordo male è aumentata in maniera considerevole nel periodo di riferimento a partire da 28 anni a questa parte (l\’ ho sentita alla radio). Potrebbe comunque secondo te considerarsi un primo segnale di quanto da me detto sopra?
Se questo fosse confermato il rimbalzo potrebbe essere visto come il definitivo colpo di reni prima dell\’ inversione. E questo già ce lo hai insegnato tu attraverso i tuoi post recenti.
In attesa tuo gentile riscontro ti ringrazio per l\’attenzione, nonchè per il tuo blog che seguo quotidianamente e assiduamente.ttrash
Ciao TTrash, bentrovato! Diciamo che senza farlo apposta, ho risposto proprio oggi a questa tua domanda con un post sull’Euribor… La situazione non è positiva, e questo l’hai capito anche tu. Io non la vedo bene e questa crisi di liquidità che ha portato i tassi a breve così in alto è tutt’altro che positiva. Segno di una crisi che, secondo me, darà il peggio di sé nei prossimi mesi (inizio 2008?)
A presto!
***************************
11 – 30/11/2007
CIAO MR. DREAM, NOTAVO L\’ALTRO GIORNO CHE DURANTE IL RIALZO DELLE BORSE DAL 2003, MI RIFERISCO SOPRATTUTTO A QUELLA AMERICANA, TITOLI GROSSI COME INTEL, MICROSOFT, CISCO SYSTEMS, ORACLE, NOKIA, GENERAL ELECTRIC, ETC… NON HANNO FATTO DEI MOVIMENTI TECNICI PARAGONABILI AI PRINCIPALI INDICI.
ALLORA MI CHIEDO: VISTO CHE ATTUALMENTE LA LORO SITUAZIONE TECNICA NON MI SEMBRA COSI DRAMMATICA, ANZI!!; VISTO CHE INDICI COME L\’S&P 100 E IL NASDAQ HANNO ANCORA SPAZIO PER RAGGIUNGERE I MASSIMI; VISTO CHE IL DJ IND. LI HA GIA\’ ROTTI E CHE LA CORREZIONE ATTUALE POTREBBE ESSERE SOLO UN TEST SUI LIVELLI DI ROTTURA; VISTO CHE IL \”SOX SEMICONDUCTOR\” (\”CHE HA ANTICIPATO LA CORREZIONE IN CORSO DI ALCUNI GIORNI\”) SI TROVA SU UN SUPPORTO IMPORTANTE \”PROBABILE MINIMO\”.
NON E\’ CHE I LIVELLI MINIMI DI QUESTA CORREZIONE SONO VICINI E CI PREPARIAMO AD UN ALTRA ONDA DI RIALZO ANCORA PIU\’ FORTE DI QUELLE CHE CI HA PRECEDUTO. SUPPORTATA DA TITOLI COME QUELLI CHE HO SOPRA CITATI E VOLATILITA\’ ALTA, COME QUELLA CHE HA ACCOMAGNATO I MERCATI DA META\’ 1997 AL 2000?
UN AIUTO: QUALI SONO GLI ETF CHE CI PERMETTONO DI ANDARE SHORT E PRESSO QUALE BANCA LI POSSO ACQUISTARE?
MI VOGLIO PREPARARE AL PEGGIO!!
CIAO MR. GREEN
Bentornato Mr.Green!
Le tue considerazioni sono corrette. I titoli tech si sono comportati meglio degli indici. Il motivo è semplice. Guarda ad esempio il nostro SP MIB. E’ il peggiore indice in Europa. Come mai? Perché è carico di titoli finanziari, i peggiori a livello di performance del momento. Quindi… eccoti spiegato l’andamento divergente dei vari settori… Sul possibile rimbalzo.. tutto è possibile. Però secondo me mancano le basi.. ma mai dire mai!
PEr gli ETF short ho scritto un post dedicato (clicca su ETF nelle categorie). Si possono comprare in TUTTE le banche… RIPETO: TUTTE !!! Se la banca non vuole lasciarteli comprare, è un altro paio di maniche….
CIAO !!!
****************************
10 – 30/11/2007
Buongiorno Dream,ricordo diverso (forse tanto) tempo fa che seguivi l\’andamento del titolo pacific ethanol (PEIX).
Io lo seguo sempre e dopo mesi in deciso crollo ho visto che ieri ha fatto un movimento veramente notevole.
Segui ancora questo titolo?
Grazie e complimenti sempre per il tuo lavoroSimone
Ciao Simone,
PEIX lo seguivo e quando mi è andato in stop loss (santo stop loss….) l’ho messo in disparte… Il mercato l’ha letteralmente massacrato. Ieri se non sbaglio ha fatto +40%… Che dirti… Secondo me c’è ancora spazio, ma con un mercato così, di chi ci si può fidare????
A presto !
***********************************
9 – 21/11/2007
Ciao D.T.,
>
> approfitto della tua competenza e disponibilita\’ per porgerti una domanda relativa alle obbligazioni e alle case d\’affari americane emittenti. Nello specifico sto parlando di Merril lynch che dopo le svalutazioni dovute alle note vicendo e\’ stata downgradata ad A+.
>
> Io ho questa obbligazione 2014 TV XS0197079972(della quale parlammo un po\’ di tempo fa) comprata a 101 circa. Oggi scambia a 92 circa !!!!!!!!!!!!!!!!! Tra l\’altro ho anche un po\’ di Lemhan 2015 sempre Tasso Variabile.
>
> E meno male che dovevano essere investimenti tranquilli visti i rating (Merryl era all\’epoca ovvero 6 mesi fa AA-!!!!).
>
> Vengo al dunque……si legge in rete di possibile default a inizio 2008 di CityGroup. Ma secondo te, non avendo bisogno di vendere e quindi potendo aspettare la scadenza del 2014 con tutta tranquillita\’, le obbligaz. di cui sopra mi espongono realmente a rischi di default oppure l\’allargamento attuale degli spread rientra nel normale gioco della speculazione?
>
> Sai com\’e\’….la preoccupazione inizia a farvi viva….
>
> Grazie mille per l\’attenzione.
>
> A presto
Sarò breve ma penso concreto.
Ti rispondo così. La tua obbligazione è SECONDO ME una eccellente buy opportunity, come anche le altre obbligazioni di Goldman Sach, Morgan Stanley , Citigroup etc….
Ritengo che il tuo bond venga dal TLX. Bene, lì ci sono un sacco di buone occasioni di acquisto. QUESTO PER DIRE CHE PERSONALMENTE VEDO MOLTO REMOTE LE POSSIBILITà DI FALLIMENTO DI UNA DI QUESTE BANCHE.
Ma attenzione !!! E’ un parere personale!!!!!
Stai sereno…
Ciao!
******************************************
8 – 09/11/2007
Ciao Dream!Ancora una volta leggo in modo critico il blog e ancora una volta devo ammettere che i tuoi ragionamenti non fanno una grinza.Per quanto il \”potere\” cerchi di infonderci calma e fiducia nei mercati (con sempre meno successo, direi), è sempre più chiaro che qualcosa non va.Mi sembra di rileggere una storia che viene da lontano, precisamente dal 1929. I presupposti sono simili in modo impressionante all\’attuale situazione dei mercati e, purtroppo, credo che l\’impatto (violentissimo) sia vicino quanto inevitabile.Spero solo che, una volta che tutto sarà compiuto, sarà altrettanto vero l\’assioma \”il mercato aggiusta tutto\”, così come è successo altre volte…… e speriamo di non farci troppo male!Tu cosa ne pensi in merito?Saluti carissimi.
P.
Ciao P., coa vuoi che ti dica…. Hai letto i post che ho inserito nell’alre V.I.P. ? Beh… Lì c’è scritto tutto. Uno scenario tipo al 1929 è ben difficile, diciamo che mi preme soprattutto cercare di far capire alla gente che non è tutto oro quello che stanno cercando di far luccicare…
Continua a seguire il blog… A presto!

DT

7 – 03/11/2007
Ciao,
leggo da qualche tempo il tuo blog e lo trovo molto interessante, per i temi trattati e per il modo con cui si affrontano. Da qualche tempo sto provando a cimentarmi con l\’investimento nel mercato forex, utilizzando la piattaforma del sito www.ac-markets.com (versione italiana). L\’ho scelta perchè era una delle poche che dava la possibilità di aprire un conto di prova. Secondo te è una buona piattaforma o ne esistono di \”migliori\” (in affidabilità)? Altra informazione: quando metterò soldi veri e inizierò (spero) a guadagnare, avrò la possibilità di guadagnare davvero o alla fine mi diranno che è tutto un gioco e resterò fregato?Grazie anticipatamente e scusa le domande stupide, sono un neofita dell\’argomento (un po\’ mi vergogno perchè sono laureato in economia)…Ciao, innanzitutto non bisogna MAI vergognarsi se non si sa una cosa… Nessuno nasce imparato!In merito alla tua domanda, non conosco la società che tu hai citati, ho dato una guardatina, e sembra seria… Io conosco molto bene http://www.salex.it/ … Lì vai tranquillo, ma penso che anche AC sia eccellente. Continua a seguirci e…buon trading !!!

********************************************
6 – 24/09/2007
Ciao,
leggo con interesse i tuoi commenti, che sinceramente condivido in pieno, in particolare proprio per la chiave di lettura intermarket, sempre molto equlibrata. Per quanto riguarda la convergenza dei tassi, dal mio punto di vista ci dobbiamo aspettare ancora movimenti importanti, ma la globalizzazione sta facendo il suo corso anche in questo importante settore. Provo a spiegarti in parole povere le mie considerazioni, alle quali sono arrivato con una piccola intuizione.
E’ evidente che il mercato offre molte opportunità per prendere posizione sulla struttura dei tassi, ma la domanda è: esiste una curva perfetta? La risposta ovviamente è no, perchè dipende dal contesto congiunturale e dalle distorsioni provocate dalla politica monetaria delle BC. Ma allora, oggi, ci sono spazi per speculare a rischio zero (o quasi) sui tassi? Devo proprio dire di sì.
Gradirei che tu non diffondessi la mia email così com’è, ma magari ci puoi costruire sopra un piccolo articolo, sempre che tu condivida lo spunto. Ecco l’esempio:
Supponiamo di disporre di una somma simbolica di euro 100.000.
Mi rivolgo alla mia banca e chiedo un finanziamento in JPY a 3 mesi (base 0,90% + spread facciamo pure di 1,50% = finito 2,40%) del ctv. di euro 1.000.000 mettendo a garanzia del rischio cambio i miei 100.000 euro e impegnandomi a lasciare 900.000 euro depositati presso la banca stessa i PCT al 3,80% netto.Lucro 1,40% per 3 mesi e mi espongo al rischio cambio. Partiamo dal presupposto che sono un investitore privato e che pertanto non è necessario precostituire il pegno, in quanto non ci sono rischi di revocatorie. In pratica ho costruito una classica operazione di carry trade.
Residuano 100.000 euro che decido di portare via. Dove li metto?.
[ … ]
Riflessione: questa situazione non può durare all\’infinito, ma è un\’evidente distorsione che è destinata a ridursi attraverso la convergenza dei tassi.
Spero tu possa trovare lo spunto interessante per discuterne.
Un caro saluto.
F.C.
€uropean Financial Advisor
Carissimo F.C.,
il tuo ragionamento è molto interessante e anche molto complesso. In liena di massima il tuo ragionamento è corretto, e difatti sul mercato ci sono dei prodotti che lavorano proprio in questo modo. Mi spiego meglio: questo tuo ragionamento è molto simile a quello che avevo fatto mesi fa, quando ho iniziato a capire il ragionamento del carry trade e degli hedge funds. In linea di massima mi interessava capire come si poteva lucrare sui differenziali di tasso lucrando su diverse valute, cercando di limitare il rischio cambio. Vedo che tu hai già le idee molto chiare in proposito! Però tutto questo comporta a livello gestionale una serie di grane e beghe che spesso e volentieri portano via un sacco di tempo. E allora che ho fatto? Anche se molto probabilmente non sarai d’accordo con me, in quanto preferirai un tipo di gestione più personalizzata ,e soprattutto con la leva del finanziamento hai ben altri risultati, ho cercato sul mercato un prodotto che funzionasse più o meno con questo ragionamento. E ho trovato una SICAV che ritengo interessante. Non voglio fare pubblicità, però ti dico il suo nome : Morgan Stanley FX Alpha Plus RC. E’ un prodotto che è disponibile con VAR 2, 4 o 8.
Buttaci l’occhio…
******************************
5 – 24/09/2007
Salve, complimenti, veramente complimenti. Ho scoperto da poco tempo il sito e ne sono rimasto affascinato. siete professionali e veramente competenti. Vi pongo anche io in quesito . P erchè il rand sudafricano stà dimostrando una debolezza maggiore rispetto ad altre valute emergenti ? sono abbastanza al corrente dei carry trade ( spero si scriva così) ma non capisco perchè, rispetto ad altre valute (lira turca, dollaro neozelandese e altre ad altro rendimento), peraltro anch’esse svalutatasi a seguito della crisi dei mercati ma poi in parte in recupero, non riesca a riprendersi. quali sono i motivi ? e sapete individuare il livello ottimale di rapporto euro/zar ?
grazie, e ancora complimenti.
A.G.
Benvenuto A.G. !
Ciao A.G.,
sapere un livello ottimale per il cross EUR/ZAR non è certamente cosa facile. Posso solo dirti che storicamente la moneta sudafricana è sempre stata molto legata al dollaro U$A. E quindi capisci , che con un $ così debole, lo ZAR fatica non poco…
A presto!
************************************
4 – 18/09/2007
Approfitto dell’ospitalita, per chieder come mai i titoli emessi nel 2005 in alternatica alle obbligazioni in defaut, i nuovi titoli dalla Repubblica argentina scadenti nel 2033, PERDONO 12% ? FORSE HO FATTO MALE AD ACCETTARE LO SCAMBIO PROPOSTOMI DALLA BANCA COME E’ MEGLIO COSì?C.
Buongiorno C. ,
al momento posso solo dirti che, chi ha optatto per aderire all’Ops proposta dallo Stato Argentino nel 2005, ha fatto la cosa migliore. Difatti, se tu non avessi aderito, oggi avresti in mano dei titoli che, sul mercato, vengono negoziati ad un prezzo pari a circa 30-32 su 100 di nominale (ovvero, per esempio, su 10.000 € ne incassaresti, in caso di vendita, tra i 3.000 € ed i 3.200 €). Chi invece ha aderito all’Ops, oggi si trova in mano una somma più alta in quanto, non dimentichiamolo mai, assieme ai bonds gli Argentino hanno “regalato” (Che buon cuore…) delle obbligazioni “PIL” legate alla vrescita economica dell’Argentina. Se tu vai a sommare il valore del nuovo bond, con il titolo PIL e quel po’ di cedole che ti hanno pagato, vedrai che il valore reale di oggi si avvicina al 5o% del nominale ante rinegoziazione. Sul fatto che i titoli hanno perso il 12%, direi che è normale in questo contesto di mercato. C’è stato un forte impulso di vendita su tutti i titoli che avevano un certo grado di rischio, e tale impulso ha colpito sia i titoli Argentina che i bonds di molti altri stati emergenti, per non dimenticare poi le obbligazioni emesse da società private. Tirando le somme, quindi, posso solo dirti che la tua scelta di aderire all’OPS è senza dubbio stata vincente rispetto a mantenere in portaofoglio i vecchi titoli andati in default.
Ciao e a presto !
*********************************
3 – 12/09/2007
Ciao. Scrivo solo per farti i complimenti per il blog che seguo in silenzio da tempo. E’ sempre utile leggere una visione lucida ed obiettiva dei mercati. Ti scrivo anche per una curiosità: ho letto che sei di Torino (come me) e che lavori nel mondo della finanza. Lavori per caso in IntesaSP o in ADB? (sono le 2 uniche società del ramo con cui in un modo o nell’altro ho avuto a che fare). Ovviamente è una semplicissima curiosità, liberissimo di non rispondere (e ci mancherebbe anche!).
Ciao e ancora complimenti.
D.
Ciao D., grazie per i complimenti. Non lavoro nè in ADB e nè in Intesa SP. Ti posso dire solo due cose. La prima è che a Torino ci sono anche oltre a quelle che tu hai citato, delle altre eccellenti realtà. E poi… sono di Torino, ma non è detto che lavori a Torino….
Ciao e a presto!

*****************************
2 – 27/08/2007
Ciao Dream Theater,innanzitutto complimenti per il tuo blog, che trovo molto utile e interessante. Ho scritto questa e-mail perchè ti volevo un piccolo favore. E’ da poco meno di due anni che ho iniziato ha seguire le borse, e a dir la verità prima di questo periodo la mia conoscenza in questo campo era nulla. Per ampliare la mia conoscenza ho letto due libri sull’analisi tecnica:- Trading for a Living di Elder , Alexander- Technical Analysis of the Financial Markets – A Comprehensive Guide

Per uno come me che prima non conosceva niente di questo argomento ho trovato molto meglio quello di Alexander Elder, usa un linguaggio molto più scorrevole e il fatto di unire la psicologia all’analisi tecnica aiuta a comprendere meglio i vari concetti. Anzi mi ha colpito talmente in positivo questo autore che adesso sto leggendo Entries & Exits, sempre di questo autore. Non so se l’hai già sentito, ma in questo libro l’autore ha intervistato 16 traders, mettendo a confronto le loro tecniche. E per ognuno ha analizzato 2 operazioni facendo vedere i grafici prima dell’acquisto e durante la vendita. Scrivendo i motivi dell’acquisto e della vendita.
Naturalmente libri di seconda mano, perchè nuovi costano un occhio della testa.
Una prima cosa che ti volevo chiedere è se avevi qualche lettura da consigliare per ampliare le mie conoscenze sui mercati.
Meglio se in inglese perchè più facili da trovare usati.
Un secondo favore che ti volevo chiedere è questo : Alexander Elder consiglia di tenere un diario in cui segnare i vari elementi che ti spingono a sceglire e vendere un titolo. Per questo da due mesi anche io ho iniziato a scrivere un blog, senza nessune pretese, visto che le mie conoscenze sono scarse e la mia esperienza è nulla. Per ora le mie operazioni sono per la maggior parte virtuali, a parte qualche piccola somma in ETF.
Quello che ti volevo chiedere è se potevi magari andare sul mio blog dove ho scritto i miei tentati di analisi tecnica e dirmi cosa ne pensi. Nel senso se ho capito bene i principi che ho letto nei libri o se invece è meglio che me li rilegga.
Un saluto e ancora complimenti per il blogL
Carissimo L, certamente verrò a trovarti sul tuo blog.
In merito alle letture che tu hai fatto, diciamo che hai già fatto un “passo avanti” in quanto sei già arrivato alla psicologia della borsa. Difatti l’elemento psicoogico ha un’importranza determinante nei mercati, soprattutto nei momenti più negativi.
Io di libri di analisi tecnica ne ho letti tanti, in inglese ed in italiano, dai classici Pring e Murphy, fino ai nostri Migliorino e Di Lorenzo, per farti 2 esempi.
Alla fine, facendo la somma di tutto, ti rendi conto che alla fin fine dicono tutti le stesse cose. E se ci pensi bene, deve essere così in quanto l’analisi tecnica non dovrebbe essere troppo interpretata, l’analisi tecnica dovrebbe essere una cosa che ti salta agli occhi, lampante, e se non è lampante, allora spesso e meglio stare alla finestra. Io ti consiglierei un paio di grandi classici (poi internet è pieno di siti che consigliano testi…), il primo è “analisi tecnica dei mercati finanziari” di M. Pring , e se ti può interessare le correlazioni sui mercati finanziari, il testo di Murphy sull’analisi intermarket, il titolo esatto non lo ricordo ma se usi un buon Google come quello che c’è sul mio blog, direi che trovi in 2 secondi il titolo esatto. Poi, se hai voglia, butta l’occhio alle candele giapponesi, se non le conosci ancora. Ci sono diverti libri che le trattano, sono piccoli volumi. Oppure, tanto per cominciare, butta l’occhio al sito http://www.traderonline.it/candele/index.htm. Possono dare dei segnali molti interessanti nel trading….
A presto!
******************************
1 – 10/08/07
ciao e complimenti x il sito che seguo regolarmente xchè ben fatto e esaustivo.volevo chiederti se le vendite si fermeranno sui recenti minimi o proseguiranno? personalmente mi sono fatto un\’idea che molto probabilmente è sbagliata la scusa dei mutui x me è solo un pretesto x scendere .ok ci potrebbero essere problemi ma la realtà è che i mercati hanno toccato i loro max vedi S&P500 e la probabile inversione è naturale.vediamo che succede oggi se cede area 1455-60 x me scendiamo ancora. x sicurezza ho chiuso i 2 short speculativi su unicredit e generali anche se quest\’ultimo stamane mi ha fatto tremare .ciao e resto in attesa di un tuo parere.
Se riepondessi in modo chiaro alla tua domanda, significherebbe che …domani posso anche andare a fare altro.. La verità è che nessuno può sapere e capire in quensto momento quanto durerà la correzione. L’unica cosa che sappiamo è che il mercato sta vivendo molto male la vicenda dei Subprime e che la prudenza è d’obbligo. IO sono d’accordo con te, nel breve si scende ancora e poi…dipende dalla gravità del problema che. alla fin fine, non si è ancora riuscito a quantificare…

Se ritieni interessante e utile questo post o altri articoli del blog CLICCA QUI per capire come sostenere l’iniziativa.
Grazie e buona lettura!
DT

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+