EUROBOND: ora o mai più

Scritto il alle 14:07 da Danilo DT

MES all’orizzonte? Oppure Eurobond ipotesi più credibile? Innanzitutto bisogna dare massima trasparenza alla destinazione dei fondi. E poi trovare delle soluzioni nel più breve tempo possibile perchè non è solo crisi di liquidità. Il vero rischio è la crisi di solvibilità.

Credo sia noto a tutti quanto sia importante, in questo momento, sostenere l’economia con tutti i mezzi possibili ed immaginabili.
E per prima cosa, è necessario un coordinamento e un’unità di intenti tra i vari livelli senza precedenti.
Quindi mai come oggi, occorre che banche centrali e governi trovino la quadra.

Le Banche Centrali, per certi versi, stanno facendo la loro parte. La FED, che da sempre ha sventolato una teorica indipendenza, oggi ha fatto capire che questa indipendenza passa in secondo piano, quando si ha a che fare con crisi di questo tipo, forse la peggiore dal dopo guerra. Per fortuna, la FED ha un governo USA che farebbe carte false per non inchiodare il tessuto economico del paese.

Tanto per cominciare c’è una priorità, che negli USA hanno capito molto bene, che hanno vissuto in prima persona nel 2008 con la crisi ed il default Lehman Brothers, ovvero la crisi di liquidità.
Per evitare poi un altro grande rischio, che metterebbe in ginocchio il sistema economico. Si chiama crisi di SOLVIBILITA’.
Ma i ruoli a questo punto si dividono.
Per la crisi di liquidità è compito delle banche centrali cercare di sostenere il sistema.
Per la crisi di solvibilità la competenza passa alla macchina governativa.
Guardiamo il modello USA.

La Fed sta intraprendendo iniziative senza precedenti per risolvere i problemi di liquidità nel mercato obbligazionario e nell’ambito del money market. Di seguito una sintesi delle iniziative già intraprese e di quelle per ora solo proposte dalla Fed.

• Operazioni pronti contro termine: almeno $1500mld, “whatever it takes”
• Commercial Paper Funding Facility (CPFF), schema ampliato per includere anche titoli esenti da imposta e credito di minore qualità (da rating A1/P1 a A2/P2), ad un tasso più basso di quanto inizialmente previsto (3m OIS +110bps, da 3m OIS +200bps)
• Money Market Lending Facility (MMLF), schema ampliato per includere Obbligazioni di Municipalità, VRDNs (Variable Rate Demand Notes) e Certificati di Deposito bancari
• Quantitative Easing (QE), potenziato dai $700 mld iniziali ($500mld Treasuries, $200mld MBS) ad illimitato – “whatever it takes”
• Il Fondo Treasury’s Exchange Stabilization Fund (ESF) sta progettando di utilizzare $30 mld di capitale per fornire alla Fed una leva 10:1 per impiegare $300mld in nuovi finanziamenti finalizzati a garantire normale accesso al credito a datori di lavoro, consumatori e imprese.
• A prescindere, il Segretario del Tesoro Mnuchin confida di riuscire a fare approvare dal Congresso uno stanziamento di $400mld al Ministero del Tesoro, finalizzato a concedere alla Fed $4000mld di capacità potenziale per offrire credito all’economia reale
• La Fed ha inoltre annunciato il Primary Market Corporate Credit Facility (PMCCF) per nuove emissioni obbligazionarie e prestiti alle grande imprese
• In aggiunta, la Fed ha anche annunciato il Secondary Market Corporat Credit Facility (SMCCF) per fornire liquidità al credito corporate sul mercato secondario
• La FED ha istituito il Term Asset Backed Securities Loan Facility (TALF) per consentire l’emissione di asset backed securities che includono carte di credito, finanziamenti per l’acquisto di automobili, prestiti per studenti e prestiti garantiti dalla Small Business Association (SBA)
• La Fed dovrebbe anche annunciare il Main Street Lending Program (MSLP) per fornire supporto a business di piccola e media dimensione, complementare al SBA (Source) 

Per carità, questo è il progetto e molti di questi programmi richiedono un intervento coordinato della Fed e del Tesoro Americano. Ma a tutti e nota la criticità del momento di sicuramente un accordo arriverà.

DOMANDA: e in UE?

Come siamo invece messi nell’Unione Europea?
Il primo grande problema è la centralità. Se negli USA la federazione tra gli stati è legata da un governo centrale forte e condiviso (che decide proattivamente) in Europa è la sagra del relativismo.
Tutti uniti quando le cose vanno bene (anche se non sempre è così) mentre quando ci sono delle criticità, ci si chiude a riccio, si guarda al proprio orticello dimenticando che siamo una teorica Unione e che certi problemi dovrebbero essere discussi e gestiti in modo forte e coeso. Cosa che accade negli USA ma non in Europa.

In questa delicata fase stiamo notando l’ennesima spaccatura tra il Nord ed il Sud. Quasi ci fosse una nuova “Questione Meridionale” ma non solo in Italia ma in tutt al’Unione Europea dove le richieste di alcuni paesi , tra cui l’Italia, non hanno convinto i partner nordici come Germania e Olanda. Morale: gli eurobond ( o coronabond o covidbond, chiamateli come volete) restano un tabù.
Ma la sfida non può e non deve interrompersi così.

I prossimi giorni metteranno sicuramente a nudo una questione. Il Coronavirus è la più democratica delle armi. Perché il virus colpisce tutti, a tutti i livelli. Da Nord a Sud, ricchi e poveri, cicale e formiche. E tutti dovranno affrontare enormi spese che imporranno un aumento del debito pubblico.
Ma si sa, quando poi l’Unione è così relativa, la macchina si inceppa facilmente anche perché è evidente che dal Nord c’è una mancanza oserei dire totale di fiducia (e dagli torto) nei confronti di alcuni paesi. In primis verso l’Italia.
La grande paura è ovviamente sulla solvibilità di certi paesi ma oggi, ancor di più, si guarda a come certi denari verrebbero spesi.

Insomma, tutti hanno capito che i soldi, una volta messi nel motore economico italiano, vengono sperperati a causa di una serie di falle burocratiche ed amministrative senza precedenti, cose che solo certi paesi dell’America Latina possono invidiarci (dai, è un eufemismo ma spero che il concetto sia chiaro).
Cosa si farà?

Noi (ITALIA) vediamo di cattivo occhio il MES perché troppo Troika-style.
Meglio un bond (Eurobond) garantito dalla BEI che poi BCE andrebbe a monetizzare. Ed ecco che quindi, magicamente, si va ad instaurare un’unione di intenti simile a quanto descritto prima tra FED e Governo USA.
E poi massima collaborazione a livello sanitario. Una collaborazione che assurdamente è più presente tra paesi Extra UE che tra i gli stati membri.

Intanto però è ASSOLUTAMENTE necessario che le risorse assegnate ai vari paesi siano il più possibile tracciabili e destinate in modo preciso e monitorabile. Proprio per evitare quegli sprechi che ci contraddistinguono.
Basterà? Impossibile dirlo, forse no, ma di certo è un tampone (oggi va di moda questo termine) necessario, già fin da subito, per salvare il tessuto economico. Perché certe attività, se non sostenute ORA, SUBITO, rischiano di saltare senza nessuna possibilità di recupero a posteriori.
DOPO sarà tardi. Ora o mai più. FATE PRESTO.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (8 votes cast)
EUROBOND: ora o mai più, 9.9 out of 10 based on 8 ratings
24 commenti Commenta
ben
Scritto il 30 marzo 2020 at 14:17

Perché fare affidamento su qualcosa che non esiste più tra qualche giorno ne sarà decretata la fine ufficialmente. Fatevene una ragione

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 6 votes)

Lukas
Scritto il 30 marzo 2020 at 15:07

Eh si caro Danilo….aiuti tracciabili.
Sai in Italia chi fino a qualche mese fà diceva che le TASSE erano alte….oggi senza alcuna vergogna afferma che gli aiuti sono POCHI.
Per un’esigenza di giustizia bisognerebbe parametrare gli aiuti ai redditi ed alle imposte versate negli ultimi 3-5 anni.
Ci sarebbe da divertirsi credo….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)

Lukas
Scritto il 30 marzo 2020 at 15:31

Ieri sera in una trasmissione televisiva, un “cosiddetto” imprenditore italico, processato per evasione fiscale si sbracciava come un pazzo invocando aiuti a gogò da parte di BCE, MES, UNIONE EUROPEA etc etc.
Affermava inoltre che il Governo in carica avrebbe dovuto esser immediatamente destituito, e sostituito, senza alcun passaggio elettorale, da un gruppo di UOMINI FORTI.
Affermazioni che già due secoli fà…..non oggi……in FRANCIA lo avrebbero condotto direttamente alla ghigliottina in Place’ de la Concorde.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

john_ludd
Scritto il 30 marzo 2020 at 16:01

Sono chiacchiere inutili e perdite di tempo e di quel pò (?) di capitale politico che resta. Gli euro bond non ci saranno mai e i tedeschi per quanto insopportabili restano gli unici ad avere seguito il primo, originale unico piano, definiti dai vari trattati tanti anni fa. Chi invece per tutto questo tempo si è illuso che poteva essere differente come il patetico fantasma di Prodi che si aggira tra le TV continua a non capire, emotivamente impossibilitato a comprendere il proprio fallimento.

Tecnicamente poi non servono, gli stati emettono bond del loro paese, la BCE li acquista e li pone nel suo book infinito. Poiché per rompere l’euro bisogna prima avere un sostituto serve tempo, molto tempo, e nessuno ha interesse ora nel pieno di un’emergenza sanitaria che si continua pure oggi a sottovalutare ampiamente a rompere tutto senza una moneta di rimpiazzo. La BCE comprerà quanto necessario e quando sarà il momento riconsegnerà i titolo acquistati alle banche centrali dei vari paesi che li ride nomineranno in valuta locale. Questa ovvia opzione i paesi del nord Europa se la sono sempre tenuta, sono gli altri a non avere capito una cippa e continuano a non capire una cippa.

Ma con tutta evidenza, questa pandemia è all’inizio dell’inizio, il virus corre libero anche in Cina asintomatico, può svegliarsi in qualsiasi momento, mutare in diversi ceppi sovrapponibili tra loro, è sostanzialmente curabile con un vaccino tanto quanto lo è il raffreddore che viene curato dal nostro sistema immunitario che in casi fortunati mantiene l’immunità per un anno o giù li lì. La soluzione “banche centrali a tappeto”, non LA SOLUZIONE è un placebo nell’attesa e nella speranza che il virus ci grazi mutando in senso favorevole o che la scienza, quella vera, di cui ci ricordiamo solo quando siamo piantati nella cacca, si salvi. Non le banche centrali, culo e scienza, questo ci può salvare, nient’altro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 6 votes)

pdf79
Scritto il 30 marzo 2020 at 16:14

Caro Danilo la situazione degli aiuti economici messa in atto dai vari stati è quella indicata dall’immagine allegata.
L’Italia è ultima perché ha una classe dirigente che aspetta “ordini” quando la soluzione è semplice, la BCE ha rimosso i limiti di acquisto per i singoli stati, si emettano titoli di stato, lei li sottoscrive e tu trasferisci soldi nell’economia reale per cercare di tamponare la situazione.
Gli eurobond/coronabond sono un emerita cavolata per due motivi:
1)ma qualcuno qui veramente crede che all’interno dell’unione europea si riesca a decidere i coronabond in tempi rapidi e in più vuoi anche un controllo su come verranno spesi?, in confronto i tempi per la ricerca di un vaccino sono una sciocchezza.
2)se emetti coronabond è per sempre, non possono esistere coronabond e btp, perché se no il problema esce dalla porta e rientra dalla finestra perché nessuno sottoscrive più btp.
Poi faccio una previsione noi continuiamo a prendercela con l’Italia per auto razzismo, ma secondo me l’Europa cade prima sulla Spagna dove il coronavirus continua a marciare col passo del vincitore e non ha i 15 giorni dell’eurogruppo.
Come John ci ricorda sempre, siamo all’inizio dell’inizio, ad oggi ci sono tre interessanti paesi in europa Svezia, Olanda e Svizzera che hanno deciso di affrontare in maniera differente il coronavirus .
Nel mondo basta vedere i milioni in fuga dalle citta in India dopo il blocco per capire che casino verrà fuori, e la striscia di Gaza con una densità di 5.333 abitanti per km quadrato (375 km2 e 2.000.000 abitanti 70 posti di terapia intensiva) è giusto la ciliegina sulla torta.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)

john_ludd
Scritto il 30 marzo 2020 at 16:16

Poi cerchiamo di capirci, le previsioni riportate nei grafici sono l’opera dei soliti mentecatti che in totale assenza di informazioni si esibiscono nel più retorico e inutile esercizio del pianeta: le previsioni. Quel che è certo è che nulla lo è ma senza una rapidissima azione, ciò che sarà comunque una perdita permanente diverrà una perdita irreparabile ovvero lascerà il paese che non le attua in uno stato di equilibro instabile a molto più in basso del precedente.

Last week the Singapore Government increased its Fiscal Stimulus to S$55 billion, equivalent to 11% of Singapore’s GDP, while the United States Congress also passed a US$2.2 trillion Stimulus Package, similarly proportioned to its US$20 trillion GDP.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

john_ludd
Scritto il 30 marzo 2020 at 16:25

Curioso come il mercato ragiona ad cazzum dopo avere ragionato ad cazzum negli ultimi 20 anni. La valuta dell’area che fa di meno si rafforza, quelle che fanno di più si deprezzano. Chiunque sano di mente oggi, ed è ancora n grado di farlo, faccia quello che deve fare se è interessato a salvare almeno una parte del proprio patrimonio e non mi riferisco all’oro fisico in quanto introvabile, non c’è, una moneta da 1 oncia è in back order tra 1850 e 2100 dollari a seconda dell’emissione, le fonderie in Svizzera che smistano il 70% dell’oro sono chiuse e le miniere stanno riducendo la produzione verso i minimi storici perché sono collocate in terra di nessuno. Quella porta si è chiusa, lo doveva fare prima, l’assicurazione si compra prima che la casa bruci.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Lukas
Scritto il 30 marzo 2020 at 16:48

Ungheria, parlamento dà pieni poteri al premier Orbán per combattere il coronavirus.
Spetta a lui determinare quando finirà lo stato di emergenza. Inoltre, chi diramerà “false notizie” rischierà da 1 a 5 anni di carcere. Hanno votato a favore i deputati di Fidesz ed alcuni dell’estrema destra
L’opposizione denuncia : ” è l’inizio della dittatura “.
QUESTI SONO GIA’ FUORI DALL’EUROPA….., MA CHE DICO…..sono FUORI DALLA CIVILTA’.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

john_ludd
Scritto il 30 marzo 2020 at 16:58

Something more … tanto non avete una cippa da fare e vi potere sorbire un’altro pò di johnluddismo.

Questo è un sondaggio Gallup che mostra che il 36% degli americani si aspetta che duri poche settimane, il 51% qualche mese. Opinione opposta a quella dei loro scienziati gli stessi che avevano avvertito del problema a fine gennaio mentre il re degli imbecilli oggi twitta che “se muoiono 100.000 persone saremo stati bravi”. Nei paesi seri che hanno attuato misure tempestive già il 4 Gennaio (ESATTO, HONG KONG ha dichiarato lo stato di emergenza in quella data) sono ancora nella fase iniziale dell’inizio della ripresa delle attività economiche pur avendo avuto poche centinaia di casi e pochi decessi. Qui da noi ancora non al picco con tanti focolai sparsi per il paese a diversi stadi c’è chi è in fregola di riaperture. La prima ondata ha sinora ucciso 10.000 persone ufficialmente, il doppio nella realtà a essere ottimisti. Se siamo al picco ora, conteremo 40.000 morti reali entro fine Giugno. In caso di una seconda ondata il prossimo inizio autunno senza avere approntato tutte le misure della Corea, Singapore, Hong Kong, la stessa competenza, e la stessa disciplina da parte del popolo, i morti saranno 5-10 di più e non vivremo (?) più in una nazione ma una sorta di incubo alla Mad Max.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)

pdf79
Scritto il 30 marzo 2020 at 18:10

Lukas,
Non so Lukas, in italia è da più di un mese che un avvocato non eletto da nessuno governa il paese con DPCM e dirette facebook, notizia di adesso il 7 aprile si riunisce l’eurogruppo, che fanno Gianni e Pinotto (Conte e Gualtieri) decidono loro su MES, cornabond/eurobond o altro e poi comunicano via facebook? Tanto per sapere.
Oggi ho letto che si prevedono una triplicazione dei suicidi, che andranno a sommarsi ai morti covid, il nostro governo da diretta facebook di sicuro non aiuta.

john_ludd@finanza,
Ora parliamo di cose serie, John preferisci la versione vecchia di mad max con Mell Gibson o quella nuova?
Io quella vecchia, anche se Charlize Theron ha il suo perchè in quella nuova.
Saluti a tutti.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

john_ludd
Scritto il 30 marzo 2020 at 18:34

pdf79@finanza,

beh tutte e due ! e sono d’accordo con te Charlize ha il suo perchè, santa donna ! lui invece è un pò dimesso, mel gibson è alto 1,50 ma in old mad max faceva la sua porca figura. Comunque l’altro giorno ho rivisto Commando per la 300a volta, quando era gonfio e torvo, Arnold era fuori scala. Peccato che sia nato in Austria, altrimenti oggi lo avremmo come POTUS.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

apprendista
Scritto il 30 marzo 2020 at 20:34

Lukas</strong
Ora hai passato il segno, prima o poi riesco a venirti a trovare, poi ne parliamo bene, sempre tu ci riesca

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 30 marzo 2020 at 21:22

pdf79@finanza,

T’invito a rileggere la nostra costituzione nella quale non è affatto previsto l’elezione del primo ministro. Il popolo elegge il parlamento, dopodichè questo dà la fiducia ad un governo che può essere anche composto da tutta gente non parlamentare……come già successo piu’ volte peraltro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

pdf79
Scritto il 30 marzo 2020 at 22:04

Lukas,
Gianni e Pinotto il 7 aprile andranno a trattare loro, senza uno straccio di delega o indirizzo su cose che incideranno per decenni su di noi, se l’accordo sarà solo da ratificare con fiducia in parlamento non vedo molta democrazia.
Non ho mica detto che conte è li illegalmente, è un dato di fatto come Orban è legalmente dove sta.
Se tu li ritieni diversi libero di pensarlo per me se sembra un’anatra, nuota come un’anatra e starnazza come un’anatra, allora probabilmente è un’anatra.
Saluti

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)

Lukas
Scritto il 30 marzo 2020 at 22:16

apprendista@finanza,

Sempre a proposito di Costituzione, Le rammento quanto prevede l’art 21, comma 1, della stessa :
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
Norma datata…. in vigore dal 1 gennaio 1948…….non pensavo ci fosse ancora gente che la ignorasse.
Quanto al resto,…. vuoi venirmi a trovare?….Vieni pure, NOI ( non solo io… ) qui, sulle nostre splendide spiagge, ai piedi dell’ Aspromonte, ti aspettiamo a braccia aperte.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)

kry
Scritto il 30 marzo 2020 at 23:43

pdf79@finanza,

— ” Oggi ho letto che si prevedono una triplicazione dei suicidi, che andranno a sommarsi ai morti covid, il nostro governo da diretta facebook di sicuro non aiuta. ” .

Ne avevo scritto qualcosa qui

https://intermarketandmore.finanza.com/forse-a-washington-iniziano-ad-avere-paura-88614.html

perchè oltre alla disperazione per fame c’è quella per il crollo delle proprie credenze e mentre per una è una questione di pancia l’ altra è di testa … che probabilmente la si era già persa.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

alessio86
Scritto il 31 marzo 2020 at 13:13

john_ludd@finanza,

john_ludd@finanza,
Purtroppo sta già succedendo quello che prevedevi
https://www.ilpost.it/2020/03/31/coronavirus-hong-kong-nuove-quarantene/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 31 marzo 2020 at 20:06

alessio86,

io non sono in grado di prevedere niente ma seleziono al meglio le fonti, solo quelle con un fondamento scientifico o da magazine che sono certo essere scrupolosi nel valutare quanto scrivono e in Italia non ne conosco. Tieni comunque conto che la comunità scientifica per sua stessa ammissione è lungi dall’avere una comprensione sufficiente per realizzare previsioni attendibili di M/L periodo. Molte testate pubblicano estratti di documenti scientifici, specialmente simulazioni al computer come quelle dell’Imperial College London, senza avere la capacità di valutarle e comprenderle. L’ultima simulazione che “costruisce” il numero dei casi di infezione “all’indietro” cioè partendo dal numero dei morti e da una ampio numero di variabili è affetta da un grado di incertezza elevatissimo, sino a un ordine di grandezza tra minimo e massimo. Sono osservazioni e documenti per addetti ai lavori, che sono i soli a poterle valutare a partire dal modello matematico utilizzato. Non credo che i giornali li dovrebbe pubblicare, fanno solo casino, la gente capisce fischi per fiaschi, aumenta l’ansia o genera effimeri momenti di euforia, ma la responsabilità è del giornalista che non è in grado di capire minimamente ciò di cui sta scrivendo. Sono argomenti eccezionalmente complessi che coinvolgono biologia e matematica alla frontiera delle nostre conoscenze.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

pdf79
Scritto il 31 marzo 2020 at 20:18

Buonasera ho una domanda per chiunque voglia/possa rispondermi, in questi giorni noto sulle televisioni ecc, molte raccolte fondi per ospedali ecc, con lo scopo di acquistare materiale sanitario, non critico le iniziative ma penso che le situazioni sono 2:
1)i presidi sanitari non ci sono e allora raccogliere denaro allo scopo non serve, se non c’è un prodotto qualunque cifra offra non fa comparire per magia il prodotto.
2)i presidi sanitari ci sono, e basta comprarli e allora qualcuno deve risponderne, perchè non si può permettere che i medici e infermieri non abbiamno le protezioni necessarie mettendo a repentaglio la loro vita e quella dei loro pazienti.
Per info ho letto che ci sono sempre più evidenze che usare mascherine o mezzi che coprono bocca e naso riduce di molto la possibilità di trasmissione del virus, quindi usatele.
Grazie a chiunque voglia rispondermi.
Saluti e buona serata.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kociss01
Scritto il 2 aprile 2020 at 17:00

signori che ci piaccia o no L’italia cioe’ noi siamo alla canna del gas….eravamo gia’ a crescita ZERO NELL’ULTIMO TRIMESTRE DEL 2019 ORA GIA’ SI PARLA DI pil A -10% DEFICIT/PIL A 8-10% DEBITO/PIL A 160% Evia discorrendo……siamo talmente messi male che all fine accetteremo sia AIUTI SOTTO FORMA DI mes ANCHE SE Noi (ITALIA) vediamo di cattivo occhio il MES perché troppo Troika-style.
SIA AIUTO SOTTO FORMA bond (Eurobond) O CORONABOND garantito dalla BEI che poi BCE andrebbe a monetizzare. basta che ci permettano di tirare il fiato fino a……
esatto fino a emergenza virus finita quando si trattera’ di iniziare a restituire qualcosa di quello che ci hanno SOLO PRESTATO SI BADI BENE.

ARRIVERA’ IL TEMPO DI FINANZIARE LACRIME E SANGUE, patrimoniali che voi umani non avete nemmeno sognato nei vs peggiori incubi, incrementi dellIVA inimmaginabili fino a pochi mesi fa per mitigare le FAMIGERATE CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA (INDOVINATE A SALVAGUARDIA DI CHI???) il tutto sotto la spada di damocle del spred e dei tagli di rating al ns debito pubblico a spazzatura.

NOn vedo molte soluzioni (che sono poi tutte soluzioni tampone de allungheranno solo la’agonia.
1) un coacervo di tasse ,patrimoniali , aumenti iva stratosferici
2) default selettivo su debito pubblico (se ce lo permetteranno di fare (voi che ne pensate??)
3) Italexit con svalutazione al 50% 60% cioe’ 1.000€ diventano poco meno di 1 milione di nuove lire

altro??? che ne pensate secondo me il ns destino e’ segnato purtroppo

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 2 aprile 2020 at 17:42

kociss01@finanza,

Scusa Kociss era ieri il 1 aprile

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

kociss01
Scritto il 4 aprile 2020 at 15:45

kry@finanza,

perche’ pensi non sara’ cosi?? auguri in Italia e’ il 1 aprile tutti i giorni anzi diciamo che saimo al 32 dicembre

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+