DeMark: correzione pari almeno ad un 11%

Scritto il alle 12:45 da Danilo DT

Analisi SP 500 con TD Sequential

Recentemente Tom DeMark ha annunciate che ci troviamo in prossimità di un importante “top” di mercato, da cui dovrebbe partire una correzione che è attesa di un 11%.

Ovviamente il grafico ci suggerisce non solo l’evidente sell countdown con tanto di relativo stop loss in violaceo, dove siamo arrivati proprio ieri sera, ma ci dice anche che è necessaria la rottura della trendline che regge il trend da ormai diversi mesi, ben 5 per la cronaca. I tempi, certo, sono maturi per un correzione, ma la tendenza dell’equity non è ancora violata, anzi. I segnali intermarket, per certi versi, ci danno uno scenario meglio delineato, che ho illustrato negli aggiornamenti di Compass del week end. Ma al momento l’inversione vera non è ancora arrivata.
Intanto vediamo che succede a contatto con la trendline e con la linea di stop. E se verrà violata la trendline, allora sarà l’ineluttabile conferma che qualcosa è cambiato, anche se ribadisco quanto detto nelle settimane passate: escludo al momento dei veri e propri crolli repentini del mercato se non a causa di eventi imprevisti o non comandabili. E se viene rotta al rialzo la linea dello stop loss, allora sarà l’ennesima conferma di un trend che proprio non ne vuole sapere di scendere.

Mamma FED sta procedendo con un quantitative creato e gestito ad arte per alimentare il mercato azionario e generare ricchezza artificiale. E se non capita qualcosa che mi va a rompere il meccanismo, si continuerà con gli acquisti. E lo si capirà dalla violenza della correzione: se sarà una correzione “programmata” allora sarà di limitata portata. Ma se sarà violenta e non controllata, allora significherà che nemmeno la FED riesce a dominare un mercato imbizzarrito.
Mai sottovalutare, però, la potenza della FED

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo su Wikio!

E CLICCA QUI per poter votare gli ultimi 3 post di I&M! DAI VISIBILITA’ ALL’INFORMAZIONE INDIPENDENTE!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (8 votes cast)
DeMark: correzione pari almeno ad un 11%, 9.0 out of 10 based on 8 ratings
2 commenti Commenta
lampo
Scritto il 2 febbraio 2011 at 16:42

Stavolta il segnale è chiaro e affidabile, visto che il completamento è avvenuto senza alcun TD Setup in corso.
Ciò non toglie la possibilità di un periodo interlocutorio di lateralità prima che avvenga la correzione ipotizzata.
Il livello di discesa da raggiungere (dove dovrebbe rimbalzare) dovrebbe essere 1186, cioè il precedente TDST Support.
In caso di discesa al di sotto di tale livello… aprite il paracadute :mrgreen:

Ma concordo con te sul fatto che la FED non lo permetterà… sempre che abbia questo potere di controllo del mercato anche nelle fasi di correzione (più difficili da gestire anche per la FED).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

luciano60
Scritto il 2 febbraio 2011 at 17:49

http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1077269

e chissenefrega…. :(

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+