DEBITO privato: Italia meglio di molti altri

Scritto il alle 16:03 da Danilo DT

debito-privato

Già lo avevamo anticipato in passato. E ora ne abbiamo la conferma. Spesso si guarda con (giusto) sospetto il rapporto debito/PIL e l’ammontare del debito pubblico italiano. Però bisogna anche ammettere che se andiamo a prendere il debito complessivo, l’Italia è sicuramente meglio messa di altre in Europa.
La ricerca è stata condotta dalla Cgia Mestre  , l’associazione artigiani e piccole imprese di Mestre ed ha come oggetto il rapporto tra il debito privato nazionale e il Prodotto interno Lordo.

Secondo questo studio, ogni famiglia italiana ha un debito medio pari a 21.270 euro, contro i 36.150 euro della Francia, i 37.785 della Germania, i 55.886 euro della Spagna e i 63.447 del Regno Unito. Ma il distacco rispetto ai nostri colleghi europei risulta ancora più interessante e, ovviamente ancora più confortante, quando viene posto l’accento sull’indebitamento di tutte le famiglie in rapporto al Prodotto interno lordo”.

Dati alla mano, viene fuori che i 524 miliardi di euro di debiti dei nuclei familiari italiani incidono sul Pil del paese per il 34,2 per cento. La Francia invece, con oltre 942 miliardi ha un rapporto quasi al 50 per cento mentre i risultati più pesanti sono quelli del Regno Unito, dove l’indebitamento delle famiglie, pari a 1.605 miliardi di euro, incide per più del 100 per cento del Pil”.
Anche in Spagna e Germania sono mal messe: a Madrid il rapporto dei debiti delle famiglie sul Pil tocca quota 83,6 per cento (con un indebitamento totale di 896 miliardi di euro) mentre a Berlino il peso dei debiti sul Pil è pari al 63,5 per cento.

Conclusioni: l’Italia, nonostante la profonda crisi sul fronte dell’indebitamento familiare continua a reggere il confronto europeo, e sicuramente il nostro ‘evitare di ricorrere al prestito facile’ come avviene invece in altri paesi, rappresenta un punto di forza delle nostre famiglie in un periodo economico e soprattutto finanziario critico, come quello che stiamo attraversando.
Per una volta la formichina italiana ha dato una lezione alle cicale europee.
E questo fattore deve essere sottolineato in quanto troppo spesso veniamo additati solo per cose negative e la nostra esterofilia ci porta sempre a vedere l’erba del vicino più verde e ad un cronico comportamento che è caratterizzato dal “piangersi addosso”.

STAY TUNED!

ATTENZIONE: nota importante. Sostieni questo BLOG con una donazione, cliccando sul bottone nella colonna di destra. Così facendo, sosterrai questa iniziativa e permetterai al blog di sopravvivere.

Tags:   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

I sondaggi di I&M

QUATTRO SCENARI PER IL 2024

View Results

Loading ... Loading ...