Colpo di scena: Bitcoin è arrivato in banca !

Scritto il alle 12:01 da Marco Dal Prà

Banca Sella: pionieri italiani del Bitcoin bancario (Guest post)

In una giornata in cui il bombardamento mediatico sul coronavirus ha messo a dura prova i nostri limiti di sopportazione, per il mondo delle criptovalute sono arrivate notizie molto interessanti. Non sono notizie “a breve termine” che riguardano gli scossoni che hanno intaccato anche il mondo bitcoin come tutti i mercati finanziari, ma un paio di notizie a ben più lungo termine.

La notizia più importante riguarda una banca italiana che sta per offrire bitcoin ai propri clienti, un’iniziativa prima assoluta in Italia e certamente tra le prime dell’area Euro. Dalla Germania infatti, che è presa con problemi a dir poco colossali con Deutsche Bank, non si è visto nulla.

Ma prima dell’Italia vediamo cosa sta succedendo negli Stati Uniti, dai quali è arrivata un’altra notizia al limite dell’incredibile.

 

Dollari per tutti

Il segretario al tesoro americano Steven Mnuchin, Lunedì [17 Marzo] ha annunciato che a fronte della incombente crisi economica dovuta al coronavirus, saranno stanziati degli stimoli per l’economia ed in particolare è intenzione del governo (Trump), versare soldi direttamente nel conto corrente dei cittadini americani.

In pratica Helicopter Money, come aveva teorizzato Milton Friedman nel lontano 1969.

Ecco per gli amanti del sistema monetario centralizzato l’ennesima dimostrazione di come le valute di stato sono fragili e possono essere inflazionate (per non dire deprezzate o svilite) dal politico di turno. Qualche blogger ha già suggerito che gli Stati Uniti sono nella stessa strada del Venezuela, ma senza essere catastrofici è logico che tra i 700 Miliardi di dollari annunciati da Powell nei giorni scorsi e questa notizia, si profilano presto o tardi delle mazzate inflazionistiche per la moneta americana. Le prove non ci sono ma gli indizi sono tanti.
Bitcoin invece questa primavera incontrerà l’halving, cioè, come previsto dall’algoritmo, ci sarà il dimezzamento nella “produzione” giornaliera di nuove monete, quindi una marcia in più verso la deflazione, o in parole povere, la rarità. Una strada completamente divergente da quella che sta prendendo il dollaro. Soprattutto a lungo termine.

Lascio a voi ulteriori considerazioni.

 

Bitcoin… in Banca !

Veniamo alla notizia di oggi: Banca Sella ha stretto una partnership con l’azienda italiana CONIO, per attivare ai propri correntisti la possibilità di avere un conto deposito in Bitcoin.

In particolare, tutti i clienti che hanno in Banca Sella un prodotto della serie hype, hype plus, hype premium, avranno nell’App del cellulare la possibilità di acquistare, vendere o scambiare Bitcoin e naturalmente tenerli in deposito.

L’opzione dovrebbe essere già funzionante nell’App, visto che il sito di supporto (Link qui) riporta già le istruzioni di come attivare il proprio portafoglio bitcoin.

Per l’Italia una novità inaspettata e caduta in un momento “poco” positivo per la presentazione di nuovi prodotti.

Comunque una svolta epocale dopo anni che i “bitcoiners” sollecitano il mondo bancario ad approfondire il settore delle criptovalute e soprattutto di Bitcoin.

Per ora non ho informazioni “tecniche” sul prodotto di Banca Sella, oltre a quelle visibili nel sito del supporto tecnico. Le commissioni sull’acquisto o vendita di bitcoin saranno dell’1% fino al 30 Aprile, e successivamente saranno del 1,5%, valori allineati con il mercato e certamente più convenienti degli sportelli ATM “bancomat”, anche se non confrontabili con le commissioni che applicano le piattaforme di trading (generalmente 10 volte più basse, ma sono ovviamente indirizzate ad un altro tipo di pubblico).

In ogni caso, un buon sistema per portare Bitcoin alla portata di tutti, togliendo agli utenti il problema di gestione delle “chiavi” private, ossia quelle che danno l’accesso direttamente alla blockchain. Una strada che, a mio modo di vedere, sarà intrapresa presto anche da altre banche, italiane e non.

Per chi non si fidava di bitcoin, questo è un altro tassello, un tassello che ci ricorda che bitcoin non è di passaggio, ma è qui per restare.

 

Link Utili

  • Mnuchin: “Possibile invio di assegni ai cittadini Usa” – La Stampa
  • Come attivare il portafoglio Bitcoin – Sito Assistenza Hype
  • Mnuchin Discusses $850 Billion Stimulus and Checks to Americans – Bloomberg

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.3/10 (6 votes cast)
Colpo di scena: Bitcoin è arrivato in banca !, 8.3 out of 10 based on 6 ratings
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+