CESI: the loser is EUROZONE!

Scritto il alle 13:55 da Danilo DT

L’indice Citigroup Economic Surprise Index ci regala un’istantanea molto forte della situazione attuale. E anche molto chiara.
Non mi perdo nell’ennesima spiegazione dell’indice (che troverete CLICCANDO QUI)  .
Un paese sta battendo le stime, in positivo. Ed è il Giappone. Tutto il resto del mondo è sotto la linea dello ZERO e quindi peggio di quelle che erano le stime e le previsioni (giustificando quindi lo scenario di rallentamento globale). Chi colpisce è l’estremo opposto, ovvero l’Eurozona.
Molto lontana (in negativo) dallo zero, assolutamente il fanalino di coda tra le economie globali. Ed è sicuramente da qui che dovremo vedere prossimamente gli interventi di politica monetaria più invasivi. Sperando che il cavallo “beva”…

USA: CESI vs CFNAI

Osservati speciali restano gli USA, sia perchè restano l’economia più influente a livello globale e sia perchè le bizzarre provocazioni (e non solo di Donald Trump) generano una volatilità che resta ingiustificabile, visto ancora da che pulpito è generata (alla faccia dell’insider trading). Come vedete dal grafico gli USA “vivacchiano” senza infamia e senza lode, anzi, più male che bene e questo lo si è capito dai tweet aggressivi di Trump nei confronti della FED. Nel concreto però vi segnalo questo grafico. Non solo il CESI ma anche il CFNAI, che è una media di ben 85 indicatori macroeocnomici USA: clicca QUI per capire MEGLIO:

Il grafico parla da solo, il CFNAI resta sopra la linea di pericolo. Ma l’allerta è d’obbligo, Trump lo ha capito, ed è disposto a fare carte false per arrivare alle elezioni non in recessione. Una “mission” che potrebbe essere “impossible”. Ma questo lo scopriremo solo vivendo.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (6 votes cast)
CESI: the loser is EUROZONE!, 9.8 out of 10 based on 6 ratings
Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+