AUTO in panne: ecco la nuova Lehman Brothers

Scritto il alle 14:16 da Danilo DT

CDS (Credit Default Swap) settore auto a confronto e…non solo

Secondo me con il default di Hertz abbiamo avuto la Lehman Brothers di questa crisi. Potrebbe non essere l’unico fallimento importante, intanto però non possiamo sottovalutare quanto è accaduto.

(…) L’azienda leader del noleggio auto dichiara bancarotta negli Stati Uniti e in Canada. In una nota, Hertz ha comunicato di aver presentato istanza di fallimento in due dei suoi principali mercati. La causa è l’epidemia di coronavirus, che ha messo in ginocchio il settore dell’automobile. Il titolo ha perso in un colpo solo il 43,66% in Borsa. (…) [Source] 

Come dal grafico in apertura, Hertz si è poi trascinata dietro anche Avis che al momento sembra reggere il colpo.
E per certi versi quindi, Hertz è stata l’azienda che ha fatto scatenare l’alert.

Per carità, Gm, Ford e Fca, hanno rafforzato le loro casse proprio per difendersi dalla crisi Covid-19. Ma è chiaro che se c’è una crisi, il settore auto è quello che per primo ne patisce.
Il grafico in apertura però mette a nudo la realtà. Il default di Hertz ma anche il crollo dei CDS (credit default swap) dei colossi USA GM e Ford (ho messo anche FCA) e anche di Avis, antagonista di Hertz.
E se i CDS crollano non è casuale. Diciamo piuttosto che c’è un attore protagonista che sostiene il sostenibile. Ovviamente è la FED.
Sapevatelo. La FED ha capito la criticità del momento e anche per evitare un effetto domino che poi si ripercuote sulle banche, compra bonds anche se HY, e chissenefrega.
Ma la cosa curiosa è che la crisi, poi, va proprio a ridisegnare gli equilibri del settore. E li ridisegna in che modo? In un modo quantomeno discutibile.
Da una slide presa da Il Sole 24 Ore notiamo che oggi, dopo Toyota, troviamo non VW, non Mercedes, ma lei, TESLA. Guardate la slide e capitene l’anomalia. Forse qualcosa che non quadra, forse continua ad esserci.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (8 votes cast)
AUTO in panne: ecco la nuova Lehman Brothers, 9.8 out of 10 based on 8 ratings
2 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 1 giugno 2020 at 22:34

Che le banche centrali abbiano avuto un forte ruolo a far si che lo spettacolare rialzo dal 23 Marzo non sia stato solo il rimbalzo del gatto morto è stra-risaputo…..come lo è il fatto che la crisi non ha ridisegnato gli equilibri del settore auto in quanto TESLA da mesi antecedenti aveva una capitalizzazione nettamente superiore a VW – Mercedes e compagnia bella… che poi guardando bene qualcosa non quadri è un altro discorso…..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

bat
Scritto il 2 giugno 2020 at 20:02

Non si è mai visto un cigno nero ritornare bianco così velocemente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+