Atto di forza: arriva il bazooka di Draghi

Scritto il alle 09:00 da Danilo DT

“Faremo di tutto per salvaguardare l’Euro e, credetemi, sarà abbastanza”  (Mario Draghi)

Questa frase è la chiave di tutto. E’ il manifesto di un mandato, quello del presidente della BCE Mario Draghi, che tempo fa aveva lanciato una promessa e nello stesso tempo una minaccia al mercato con il suo OMT.
Aveva voluto mettere in chiaro le cose. Aveva deciso di usare parole forti. “fidatevi di me”… Il mercato per un po’ ha temuto che invece fosse solo un povero idiota italiano che voleva portare il suo pensiero in un board che non gli era amico, comandato dal potere tedesco.
Aveva lanciato la sfida alla speculazione. Per salvaguardare un progetto fondamentale come quello dell’Euro una banca centrale può fare molto, anzi moltissimo. E lui era pronto.

E ieri, come ampiamente ricordato in precedenza, era il D-Day. Draghi doveva dire se quello che aveva promesso si tramutava in realtà oppure no. Se erano i sogni di un italiano europeisto oppure semplici pensieri irrealizzabili. E invece, si sono trasformati in un piano che ieri ho descritto e che potrebbe cambiare le cose, quantomeno per i nostri rendimenti.
Tutti d’accordo nel Consiglio della BCE. Tranne uno. Facile andare per esclusione. Solo la Germania poteva non essere d’accordo.
Ma se la Merkel “gioca” a fare il tira e molla (prima ti appoggio e poi non ti appoggio più e poi ti appoggio solo un pochetto), la Bundesbank, fossilizzata su un modello che tutto è fuorchè europeista (ragazzi, sveglia, il mondo è cambiato!) è sempre stata molto rigida sulle sue posizioni.

No agli acquisti illimitati, no allo stile Draghi, no alla BCE che vuol crescere e diventare il più possibile una FED all’europea, ballando “border line” su tutti i limiti che il mandato le permette.
Ma Draghi se n’è infischiato. I tedeschi? Il loro voto vale come un altro. Non sono d’accordo? Io vado avanti per la mia strada. Un atto di coraggio, ma anche un atto di forza che merita il massimo della considerazione. E questo il mercato lo ha subito capito.

Ecco spiegato il perché del +4% dei Piazza Affari di ieri. Mario Draghi ha dimostrato che le sue non erano parole buttate la vento ma la prefazione di un progetto che, certo, non cambierà strutturalmente le cose a livello economico, ma abbatterà le ali ad un certo tipo di speculazione e renderà anche a noi italiani la vita più facile, visto che contribuirà in modo fondamentale ad abbattere lo spread e, indirettamente, il costo del nostro debito.
Acquisti illimitati in concomitanza degli interventi del fondo salva stati ESM, perdita dello status di creditore privilegiato, condizionalità degli acquisti legata sia alla richiesta di intervento che al comportamento del paese richiedente.
Volevate il bazooka? Eccovi serviti. Volevate una banca centrale indipendente? Ecco  fatto.

Ora però, la parola passa alle amministrazioni locali, che dovranno supportare Draghi e fare anche dal punto di vista politico la loro parte.

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (3 votes cast)
Atto di forza: arriva il bazooka di Draghi, 9.0 out of 10 based on 3 ratings
Tags: ,   |
9 commenti Commenta
andrea.mensa
Scritto il 7 settembre 2012 at 09:32

tutto bene allora ? io sto invece pensando a quando i titoli acquistati dalla BCE andranno a scadenza. Che farà la BCE ? li rinnoverà ? e fino a quando ? è lo stesso quesito che affliggono FED, BoE, BoJ, etc, etc….. pare che nessuno più voglia ricordare che i debiti andrebbero pagati, o è forse cambiata la “morale” ? Pare che tutti dimentichino che un prestito, un intervento squisitamente monetario può avere un effetto terapeutico ma solo se ovvia ad una necessità TEMPORANEA e non STRUTTURALE.
tutti felici oggi di aver scampato il pericolo, ma è davvero così ? Quanto ottiene questa misura è solo e semplicemente dare nuove risorse alla speculazione …… ma era proprio il caso ? e la gente si rende o no conto di tutto ciò ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 7 settembre 2012 at 09:44

Palese e l’ho detto. non si sono risolti i problemi dell’economia in un amen. la strada è lunghissima, questa non è che la prima puntata di un processo che POTREBBE portarci ad una maggiore coesione…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 7 settembre 2012 at 10:09

Dream Theater,

Finalmente ci si è resi conto che, con questi interventi, si liberano risorse da destinare alla CRESCITA e ALL’OCCUPAZIONE………………..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 7 settembre 2012 at 11:11

Si all’occupazione dei parchi e delle spiaggie,
i soldi per il fiscal compact e per l’esm li metti tu? e la spagna che necessita di 400 Mld di euro li mette dream.
Le borse salgono sul nulla e nel frattempo l’economia reale va male, al coro si sono aggiunte cina (produzione industriale in forte rallentamento) e brasile, si salvano solo gli usa con la loro economia dopata e drogata, con dati palesemente falsati, in primis i dati sull’occupazione, credito al consumo e redditi reali.
Il 2012 è un anno elettorale ed il caro obla obla necessita di dati sull’occupazione migliori per potersi farsi rieleggere perchè allora non falsarli?.
Alla convention democratica il play boy clinton ha ribadito che l’econimia americana sta migliorando e si stanno creando posti di lavoro, ma dove su marte?
La cosa drammatica e chele borse sono salite per consentire a chi aveva scommesso su di un intervento della bce di passare alla cassa, quindi SEMPRE PIU’ MORAL HAZARD E SEMPRE MENO ECONOMIA.

PS la spagna non ha i soldi per le pensioni, ci pensera draghi?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 7 settembre 2012 at 12:58

bergasim,

Il rialzo dell’azionario è una conseguenza dell’abbassamento repentino dello spread, soprattutto rally dei titoli bancari che detengono ingenti quantità di titoli di stato. Non ci piove che l’economia reale fa ancora schifo, che i derivati sono 10 volte il pil mondiale, che le aziende chiudono, che i giovani perdono il lavoro, ecc. ma, a meno che il ricco avanzo primario che lo stato italiano avrà non sarà di nuovo dilapidato dai ladri che sono a capo dei partiti, questa ingente massa di denaro può essere riversata, appunto per la crescita e per favorire nuovi posti di lavoro, anziché pagare forti interessi sul debito.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bimbogigi
Scritto il 7 settembre 2012 at 15:15

vichingo,

A proposito dell’ultima frase…ricordo le elezioni tra meno di un anno. Inutile rimarcarlo: ahimè non c’è nessuno che lasci intravvedere una rottura con quel che è stato in passato. E comunque, sottolineo anche io, voglio vederlo nero su bianco il “ricco avanzo primario”: con tutto ciò che c’è da pagare e finanziare, ho i miei leciti dubbi.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

giobbe8871
Scritto il 8 settembre 2012 at 22:59

vedremo al 12 settenbre…. :mrgreen: :lol:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

giobbe8871
Scritto il 8 settembre 2012 at 23:07

i giudici Crucchi bocceranno Draghi, come ?
:mrgreen:
Dichiarando incostituzionale il Trattato sull’ESM ( sapendo bene che l’esm , cioè il Fondo internazionale europeo franco-alemanno , favorisce Francia e Germania). :mrgreen: :twisted:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

giobbe8871
Scritto il 8 settembre 2012 at 23:09

Acquisti illimitati in concomitanza degli interventi del fondo salva stati ESM, perdita dello status di creditore privilegiato, condizionalità degli acquisti legata sia alla richiesta di intervento che al comportamento del paese richiedente.

condizionalità degli acquisti legata sia alla richiesta di intervento che al comportamento del paese richiedente.

condizionalità degli acquisti legata sia alla richiesta di intervento che al comportamento del paese richiedente. :mrgreen: :twisted:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+