Appunti di viaggio – III parte

Scritto il alle 15:38 da Danilo DT

Cosa è successo sui mercati?

Penso di poter dire che , in fondo in fondo, non è successo nulla che mi abbia sorpreso in modo particolare. La grande volatilità, la paura di un grande crollo, il periodo estivo, importanti rotture tecniche, di cui diverse volte ho trattato in pasasto, hanno portato ad una importante correzione. Ma abbiamo avuto un’importante conferma (se ce n’era bisogno).

Chiusura dei Carry trade

Ebbene si… Ancora loro… Ma stavolta è successo, come previsto, tutto il contrario di quanto visto negli ultimi mesi.

  • ->Aumento della volatilità

  • -> aumento dei rischi

  • -> chiusura delle posizioni speculative sull’equity

  • -> chiusura dei carry trade

  • -> forte rimbalzo di Yen e Franco Svizzero

  • -> fly to quality.

Tutto calza a pennello. A questo ci andiamo ad aggiungere un crollo delle materie prime, a causa di un più che corretto timore di un rallentamento della domanda, dovuto ad un rallentamento della crescita economica. Compreso l’oro, bene rifugio per antonomasia, e il petrolio, i cui ultimi dati dovrebbero invece spingerlo ad un forte rialzo, sia per motivi fondamentali che metereologici (e poi ci aggiungiamo l’hedge fund “Sentinel” che va in crisi di liquidità). Quindi miei cari signori, è stat provata la tremenda fase speculativa che stava vivendo il mercato, drogato da denaro preso a prestito e poi investito in asset rischiosi ma con volatilità bassa. E a proposito di Hedge funds, il mercato ora teme anche una situazione simile a quella vista nel 1998 con il fondo LCTM. Teme che ci siano diversi fondi sull’orlo del default. Il che potrebeb avere effetti gravissimi sul mercato. Speriamo ovviamente che questo allarme possa rientrare…

Ma ora…che succederà?

Avere la sfera di cristallo… Certo è non possiamo sapere cosa succederà. Io vi sparo la mia View.

Innanzitutto questa crisi porterà finalmente ad una rinnovata concezione del rischio finanziario (e spero che ora non si passi ad una esagerata paura del rischio finanziario). Non mi sembra di vedere una sitauzione drammatica a livello amcro economico. Per carità, le cifre della cresciat economica dovranno inesorabilmente essere riviste al ribasso, ma non disperiamoci. L’economia appare al momento ancora solida, l’Europa è ancora virtuosa e i presupposti per un buon recupero sui mercati ci sono tutti. Magari ci vorrà un po’ di tempo, ma quando il mercato si sarà assestato, potrebbe tornare il toro in borsa. Il rallentamento d’altronde era previsto e quindi sorprendono fino ad u n certo punto i dati usciti in questi giorni.

Intanto i grandi comprano

Controtendenza, e in linea con la mia view, molti “grandi nomi” iniziano a fare shopping. Il primo è Warren Buffet, il quale ammette pubblicamente di fare shopping, addirittura sulle banche USA prese di mira dalla specualzione (BoA e Citigroup se non sbaglio…), molti manager si comprano delle azioni dell’azienda che dirigono. tutto questo è un’eccellente iniezione di fiducia che giova ad un mercato che ha bisogno come il pane di buone notizie per riprendere tonicità.

Avrò detto quello che avevo  in testa? Boh…difficile… Comunque nei prossimi giorni sarò abbastanza reperibile… Il mio notebook con scheda Umts verrà sfruttato a dovere…. A presto!

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #3-21: ORO a fine anno sarà... (base 1950 $/oz)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+