Analisi settoriale, cicli e ISM: come investire in borsa

Scritto il alle 09:30 da Danilo DT

Goldman Sachs è la banca più influente del globo e recentemente se n’è uscita con un interessante analisi che lega ISM Manifatturiero, cicli ed investimenti.
Questo è quanto dice Goldman Sachs:

“A high level of growth favors cyclical parts of the equity market. A slowing rate of change signals a shift to become more defensive at the sector level. A transition points to significant turnover in 8 of 10 S&P sectors and 17 of 24 S&P industry groups.
ISM has remained above 50 for 20 straight months and above 60 for the past four months. However, the index may have peaked at 61.4 in February and is essentially unchanged over the past year so the business cycle signals are mixed. S&P 500 and most sectors pause around the ISM peak allowing time for investors to confirm a transition is underway and re-allocate portfolios into later cycle parts of the market. Around previous peaks S&P 500 has consolidated gains for about three months before resuming median positive returns of 13% as ISM falls from peak to 50. Every cycle is unique and return distributions are wide.” (Source:
GS & PC)

Quindi l’ISM manifatturiero potrebbe aver registrato un picco a 61.4 a Febbraio…

ISM Manifatturiero

…che non verrà superato. Ed ecco la mappa che mette in correlazione ISM con mercati finanziaria. Una bella serie di consigli per gli acquisti che illustrano in modo ideale la ciclicità di terminati settori.

ISM, cicli e analisi settoriale

Un grafico che può sicuramente tornare utile per eventuali “rotazioni settoriali” all’intero dei portafogli.

STAY TUNED!

DT

Sostieni I&M!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

5 commenti Commenta
ottofranz
Scritto il 10 Maggio 2011 at 09:48

la teoria è suffucientemente chiara, la pratica molto meno . Traduzione per il popolo bue? (cioè io)

Scritto il 10 Maggio 2011 at 10:17

In pratica, quando l’ISM fa un picco e torna a scendere, sarebbe saggio investire nei settori della quanta zona del secondo grafico. QUesti settori dovrebbero avere MAGGIORE FORZA RELATIVA rispetto ad altri. Quindi non si parla di guadagni sicuri, ma di maggiore forza. Per capircim se la borsa crolla, scenderanno anche loro. ma di meno: QUEsto è il messaggio della teoria.
Sono stato spiegato?

😉

daino
Scritto il 10 Maggio 2011 at 10:20

Siamo nel quadrante quattro dell’ultimo grafico quindi via tech, industriali e materie prime dentro utilities, consumi di base, telecom e per i più impavidi finanziari.
Quindi il nostro indice dovrebbe fare meglio dei crucchi!

daino
Scritto il 10 Maggio 2011 at 10:22

chi glielo dice ai greci che siamo nel quadrante 4 e devono aspettare almeno l’uno per rompere la wallera?

Scritto il 10 Maggio 2011 at 13:03

daino,

Secondo me ci fanno il dito medio… :mrgreen:

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+