Moody’s inarrestabile: Downgrade massivo a 15 principali banche globalizzate

Scritto il alle 00:35 da Danilo DT

Crisi: Banche sempre nel mirino. E ora come fare a pensare che la crisi non è globalizzata?

La società USA di rating Moody’s ha colpito ancora. E proprio quando il mercato si aspettava dei downgrading su banche italiane o addirittura sullo stato italiano, ecco che arriva la sorpresa che non ti aspetti.
Il downgrading arriva. Però Moody’s colpisce 15 banche. Ma che banche!
Vere e proprie banche globali. Il che FINALMENTE farà capire a tutti che questa crisi non è più geografica ma è globale. La gente deve comprendere che occorre guardare oltre i semplici confini geografici di uno Stato. L’effetto contagio può avere effetti devastanti.
Infatti tra le motivazioni di Moody’s ce n’è una che dice tutto: “ si è deciso di riesaminare la situazione delle più importanti istituzioni finanziarie.”.

Non ci si ferma all’analisi del rischio paese. La banca globalizzata è banca del MONDO. E il fatto che ha sede in Gran Bretagna, in Svizzera o in Germania conta poco. Conta cosa ha in pancia, con quale esposizione sui derivati, come usa la leva e quanta liquidità possiede.
Il resto sono solo discorsi da bar.

Eccovi la lista degli istituti di credito interessati. Morgan Stanley ha subito un taglio di due gradini a Baa1 da A1. Goldman Sachs è scesa ad A3. Bank of America a Baa2, outlook negativo. Citigroup è stata tagliata a Baa2. Per JP Morgan taglio di due gradini. Per Hsbc un solo “notch” ad Aa3. Tre gradini invece per Crèdit Suisse. Tra le europee colpite anche Ubs, Rbs, Bnp e Crédit Agricole. Sono abbastanza “too big to fail”?

Moody’s has taken action on the following holding company ratings:

Bank of America Corporation: Long-term senior unsecured debt to Baa2 from Baa1, outlook negative; Short-term P-2 affirmed
Barclays plc: Long-term issuer rating to A3 from A1, outlook negative; Short-term to P-2 from P-1
Citigroup Inc.: Long-term senior debt to Baa2 from A3, outlook negative; short-term P-2 affirmed
Credit Suisse Group AG: Provisional senior debt to (P)A2 from (P)Aa2, outlook stable; Provisional Short-term (P)P-1 affirmed
The Goldman Sachs Group, Inc.: Long-term senior unsecured debt to A3 from A1, outlook negative; Short-term to P-2 from P-1
HSBC Holdings plc: Long-term senior debt to Aa3 from Aa2, outlook negative; Provisional Short-term (P)P-1 affirmed
JPMorgan Chase & Co.: Long-term senior debt to A2 from Aa3, outlook negative; Short-term P-1 affirmed
Morgan Stanley: Long-term senior unsecured debt to Baa1 from A2; outlook negative; Short-term to P-2 from P-1
Royal Bank of Scotland Group plc.: Long-term senior debt to Baa1 from A3, outlook negative; Short-term P-2 affirmed

Moody’s has taken action on the following operating company ratings:

Bank of America, N.A.: Long-term deposit rating to A3 from A2, outlook stable; Short-term to P-2 from P-1
Barclays Bank plc: Long-term issuer rating to A2 from Aa3, outlook negative; Short-term P-1 affirmed
BNP Paribas: Long-term debt and deposit rating to A2 from Aa3; outlook stable; Short-term P-1 affirmed
Citibank, N.A.: Long-term deposit rating to A3 from A1, outlook stable; Short-term to P-2 from P-1
Credit Agricole S.A.: Long-term debt and deposit rating to A2 from Aa3, outlook negative; Short-term P-1 affirmed
Credit Suisse AG :Long-term deposit and senior debt rating to A1 from Aa1, outlook stable; Short-term P-1 affirmed
Deutsche Bank AG: Long-term deposit rating to A2 from Aa3, outlook stable; Short-term P-1 affirmed
Goldman Sachs Bank USA : Long-term deposit rating to A2 from Aa3, outlook stable; Short-term P-1 affirmed
HSBC Bank plc :Long-term deposit rating to Aa3 from Aa2, outlook negative; Short-term P-1 affirmed
JPMorgan Chase Bank, N.A. :Long-term deposit rating to Aa3 from Aa1, outlook stable; Short-term P-1 affirmed
Morgan Stanley Bank, N.A. : Long-term deposit rating to A3 from A1, outlook stable; Short-term to P-2 from P-1
Royal Bank of Canada :Long-term deposit rating to Aa3 from Aa1, outlook stable; Short-term P-1 affirmed
Royal Bank of Scotland plc :Long-term deposit rating to A3 from A2; outlook negative; Short-term to P-2 from P-1
Societe Generale : Long-term debt and deposit to A2 from A1; outlook stable; Short-term P-1 affirmed
UBS AG :Long-term debt and deposit to A2 from Aa3, outlook stable; Short-term P-1 confirmed.

(Source: Moody’s)

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI| e seguici su TWITTER per non perdere nemmeno un flash real time! Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (4 votes cast)
Moody’s inarrestabile: Downgrade massivo a 15 principali banche globalizzate, 9.8 out of 10 based on 4 ratings
8 commenti Commenta
kry
Scritto il 22 giugno 2012 at 00:56

FINALMENTE. ERA ORA. UN PO’ DI GIUSTIZIA. Ma tutte queste banche sono state penalizzate perchè non avendo più i soldi per pagare il silenzio sulle loro disgrazie hanno fatto arrabiare Moody’s e si è vendicata? Visto il calo del DOWN molti già sapevano della cosa. 3 gradini per UBS cos’è Unione Banche Salvate. Quando nascerà UBGN Unione Banche Globali Nazionalizzate.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

atomictonto
Scritto il 22 giugno 2012 at 08:53

Tanto il rating di Moody’s è già “CIRCUS CLOWNS” che è il minimo possibile.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 22 giugno 2012 at 09:19

Uh già la triade delle agenzie di rating. Che business fenomenale farsi pagare dal certificato e non dal committente. Peccato che è finito e ora se la fanno allegramente nelle mutande e diventano più lealisti del re. Entro qualche messe avremo il downgrade di USA, GB e Germania. Garantito. Per chi è curioso del perchè può documentarsi sulla direttiva Barnier. Curioso che DT non ne abbia parlato (almeno negli ultimi giorni, sono stato via 2 mesi), non è poca cosa, anzi è enorme. Ci sono modi diversi di fare la guerra: gli anglosassoni usano i media, gli euroburocrati operano in silenzio, dicono una cosa e ne fanno un’altra. Può convenire sembrare stupido. In guerra a volte ti da un vantaggio.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pecunia
Scritto il 22 giugno 2012 at 10:49

Generale Sun Zu: l’arte della guerra

e intanto il nostro spread risale …. ahimè

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 22 giugno 2012 at 12:33

john_ludd@finanza,

Sono sincero…sapessi quanti argomeni occorrerebbe affrontare… Ma manca il tempo per fare tutto… Che mondo incredibile che è la finanza… Se vista in un certo modo non ti annoia mai…dico bene John? :wink:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 22 giugno 2012 at 14:11

Dream Theater,

eh già, d’altra parte un saggio cinese vissuto 2500 anni fa scriveva:

chi resta chiuso nella propria casa conosce l’intero mondo
chi guarda fuori dalla finestra comprende l’intero mondo con lo sguardo
chi più si allontana meno conosce

non c’è limite a ciò che non si sa e non ci annoia mai a scoprirlo tutti i giorni

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

    Scritto il 22 giugno 2012 at 14:20

    Se non fosse come dici tu, questo blog non sarebbe mai esistito. Chissà poi se …non era meglio rimanere chiuso in casa…

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 22 giugno 2012 at 18:21

john_ludd@finanza,

Dream Theater:
Chissà poi se …non era meglio rimanere chiuso in casa…

Domanda che, nei momenti di disperazione, sovviene spesso… a cui ho preferito sempre rispondere di no.
E’ il peso della conoscenza, dell’essere curiosi, della sensibilità e capacità di astrazione che comporta e si affina sempre più… e che consente di amare e apprezzare meglio la vita… e di soffrire/arrabbiarci di più quando le cose non vanno per il verso sperato.

Non c’è dubbio che l’economia e la finanza siano un campo in cui non c’è spazio per la noia, se hai un pizzico di curiosità (è anche perché molte teorie sono pure caxxate che funzionano solo nei libri di testo o nei convegni).

Poi con la vecchiaia… per chi è fortunato di arrivarci, tutta tale conoscenza, sensibilità e amore per lo studio, sboccerà in una bella demenza senile… in cui avremo anche difficoltà a ricordarci la strada di casa… e spesso, anche per lo stesso motivo, ce la faremo sotto!

Quindi ogni giorno dobbiamo trovare un po’ di tempo per vivere… dimenticandoci della Merkel, dello S&P 500, della montagna di carta straccia dei derivati, delle mezze verità (o falsità) che i mass-media ci infiocchettano ogni giorno (lubrificandole bene con un po’ di vasellina), di Oblabla, ecc.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+