WALL STREET: il ritorno LONG degli small traders

Scritto il alle 18:33 da Lukas


Ormai è evidente che i mercati resteranno ancora in balia del Coronavirus per un bel po’. L’unico precedente è quello dell’influenza spagnola del 1917-1918. Allora il dow jones stornò del 40 % in 6 mesi; oggi siamo già a -32 %.  (Guest post)

Cari amici, in quest’ultima settimana, l’emergenza coronavirus ha varcato i nostri confini nazionali ed ha investito buona parte dell’Europa occidentale. Anche gli Usa, che si credevano immuni, hanno dovuto prender atto che il virus non conosce confini e barriere. D’altronde in un mondo ed in un’economia ormai ampiamente globalizzata è del tutto impensabile che vi sia qualcuno che ne possa rimanere indenne. La pandemia sanitaria ha, di fatto, già bloccato l’attività di molti settori produttivi. E’ quindi ormai certo che vivremo, soprattutto, in Italia, una pesante recessione, inimmaginabile solo due mesi orsono. Devo dire, con sollievo, che tutte le autorità politiche e monetarie né hanno già preso ampiamente atto. In settimana, prima la FED e poi la BCE hanno, infatti, varato misure iper espansive, al fine d’assicurare ampia liquidità al sistema, che già mostrava molte sofferenze. L’area Euro ha inoltre sospeso il patto di stabilità, autorizzando i singoli governi, a spendere quanto necessario per fronteggiare l’emergenza sanitaria ed economica ormai incombente sull’intera Europa. Spuntata, pertanto, anzi del tutto disattivata, l’arma di maggior polemica dei cosiddetti “sovranisti “. Costoro, com’è possibile leggere in molti social, vorrebbero infatti approfittare della situazione, e riportare indietro, di qualche secolo, le lancette della storia. Rimarranno, credo, ancora una volta delusi. Anzi al termine di tale incresciosa vicenda rischiano di perdere il loro maggior esponente, ossia l’improbabile Presidente Usa, Donald Trump. Non parliamo poi dei “ sovranisti “ nostrani, che credono di vivere ancora ai tempi dell’antica Roma. Vorrebbero uscire dall’euro e tornare alla lira, e forse riproporre i regimi chiusi e fascistoidi del secolo scorso. Evidentemente la lezione di 75 anni orsono non gli è ancora bastata. Mi dispiace per loro, ma non sarà certamente questo il nostro futuro. Credo, anzi, che l’epocale vicenda che stiamo vivendo, possa far fare all’umanità un altro passo in avanti, soprattutto in termini di maggior rispetto dell’ambiente, e di una maggiore solidarietà tra i popoli. Insomma dobbiamo aver molta fiducia, sia nella possibilità di superare l’emergenza sanitaria in corso, che in una successiva rapida ripresa della nostra economia.

Ciò detto, andiamo ad esaminare cosa ci indica, dopo quest’ultima terribile settimana, lo scenario intermarket. Il dollaro Usa, è divenuto il solo e vero bene rifugio. Rimbalza infatti di un ulteriore 4,12 % e raggiunge quota 102,81. Le commodities, invece, continuano a flettere, – 2,33 % in termini reali. Su quest’ultime pesa sia il pericolo di recessione che la guerra sui prezzi del petrolio tra Russia ed Arabia Saudita. Nell’ultimo mese il CRB index, l’indice globale delle commodities, ha perso ben il 29 %. Il settore obbligazionario, invece, risulta pesantemente influenzato dai pesanti interventi delle banche centrali. I rendimenti del bond decennale americano, cedono infatti 10 bps, e retrocedono a quota 0,88 %. Il bond Usa a 2 anni, cede invece ben 19 bps, e retrocede a quota 0,32 %. L’inclinazione della yield curve americana si amplia pertanto a ben 56 bps, e ciò ci fa sperare che l’ormai probabile recessione sarà contingente e di breve durata. Il mercato azionario, appare, al momento, del tutto correlato all’economia reale, in pesante caduta. I listini azionari Usa, in quest’ultima ottava, cedono infatti ben il 15 %, e nell’ultimo mese il calo è già superiore al 30 %.

Tanto premesso, passo ad esaminare gli ultimi dati del COT REPORT settimanale, pubblicati venerdì sera dalla CFTC (Commodity Futures Trading Commission), concernenti i valori aggregati dei Futures e delle Options su tutti gli indici azionari USA, che risultano essere i seguenti:

Commercial Traders : – 14.548

Large Traders :  + 12.790

Small Traders : + 1.758

Cambia, pertanto, nuovamente l’assetto del mercato dei derivati azionari Usa. Rispetto alla scorsa ottava, le variazioni, nelle posizioni dei vari operatori, sono state pari a 5.182 contratti. In particolare, gli Small Traders, in totale balia degli eventi, acquistano l’intero lotto dei 5.182 contratti long, ed inopinatamente invertono la loro posizione, da Net Short a Net Long. Non si smentiscono mai, ed anche in questa occasione si confermano un ottimo indicatore contrarian. I Large Traders, invece, cedono 986 contratti long, ma non invertono la loro precedente posizione, che resta ancora Net Long. Anche in questa occasione i Fondi d’Investimento non sono stati tempestivi, ed hanno fatto pagare ai loro clienti un prezzo molto salato. I Commercial Traders, infine, capiscono che l’incresciosa situazione provocata dal coronavirus non si risolverà in breve tempo, cedono infatti, anch’essi, 4.196 contratti long, e consolidano la loro abituale posizione di copertura, Net Short. Le movimentazioni di quest’ultima settimana, seppur esigue, sono, a mio avviso, alquanto significative ed importanti. Ci dicono, infatti, che questa volta non assisteremo ad una rapida inversione a V, come accaduto, invece, alla fine del 2018. D’altronde, in questo caso, l’evento scatenante, il driver, non è un fattore d’ordine economico, bensi un virus di natura biologica. Le sorti dell’economia e dei mercati sono pertanto appesi alle possibilità di contenimento, e si spera presto, di cura dello stesso. Gli indici azionari hanno, peraltro, già perso repentinamente circa 1/3 del proprio valore. Se il virus investirà con forza anche gli Stati Uniti è molto probabile che lo storno continui e si accentui. Insomma siamo di fronte ad una situazione del tutto nuova e peculiare. L’unico precedente è quello dell’influenza spagnola del 1917-1918. In quel caso il Dow Jones stornò, in 6 mesi, del 40 %. Oggi siamo già a -32 %. Dovremmo pertanto attenderci un ulteriore storno dell’8 % nei prossimi 5 mesi. Un’analogia incerta, ma plausibile, che c’induce a non modificare il nostro atteggiamento operativo, già da alcune settimane alquanto attendista e prudente.

View prudente, che cercherò di tradare con il mio originale trading system, fondato sull’analisi del Cot Report, nonchè sulla valorizzazione dell’effetto “LONG TERM MOMENTUM“, descritto negli studi dei due professori Usa, Jegadeesh e Titman, ed illustrato nel mio sito https://longtermmomentum.wordpress.com/. In questo inizio, davvero terribile, dell’anno 2020, il mio portafoglio, denominato “ AZIONI ITALIA – LTM “, registra un guadagno dello 0,73 %. Nel contempo, il nostro benchmark di riferimento, il Ftse All Share, ha subito una perdita del 33 %. Conseguita pertanto, sino ad ora, una sovra-performance del 33,73 %. Un risultato che conferma la bontà del mio approccio operativo, nonché la necessità di avere un metodo ed una strategia negli investimenti. Non a caso, nei precedenti 7 anni il mio trading system ha conseguito una sovra-performance media annua dell’ 8,7 %, e presenta un’equity line in progresso del 150 %. In coerenza con quanto sopra espresso, questa settimana non muto l’assetto del mio portafoglio, costituito dal 40 % di posizioni long, e dal  60 % di posizioni short, ossia da una posizione Net Short alquanto circoscritta, pari al 20 % del mio portafoglio. Chi desiderasse approfondire e ricevere maggiori informazioni sul mio trading system e sulla composizione del portafoglio “ AZIONI ITALIA – LTM “ può, se vuole, consultare direttamente il mio sito.

Vi ringrazio per la vostra stima e fiducia, ed auguro a TUTTI gli amici di intermarketandmore buon trading.

LUKAS

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.0/10 (5 votes cast)
WALL STREET: il ritorno LONG degli small traders, 8.0 out of 10 based on 5 ratings
17 commenti Commenta
ben
Scritto il 23 marzo 2020 at 21:01

L’unica cosa che mi consola dopo il suo lungo pistolotto iniziale è che non ne ha mai indovinata una meglio di lei anche chi stila gli oroscopi 😂😂😂😂😂😂

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 4 votes)

john_ludd
Scritto il 23 marzo 2020 at 22:45

ben,

appartiene alla categoria del tanto ci sarà una ripresa a V. Questi non capiranno neppure dopo, se la scrivono e raccontano da soli. Poi i “sovranisti verrano sconfitti” che tristezza. Intanto i nostri alleati (?) non ci mandano niente e i cattivi comunisti (sovranisti per definizione) ci aiutano. Oltre ai cinesi che sono gli unici in grado di produrre qualcosa di più utile che merda finanziaria (ma non siamo capaci di mandare un C130 a Pechino a prenderci il materiale che paghiamo e ce lo facciamo rubare da tedeschi, olandesi, turchi e polacchi) arrivano 40 medici da Cuba e 9 aerei dalla Russia (ma Putin è cattivo anzi kattivo). Bah ! Leggevo che Trump sarebbe tentato a rilasciare le misure restrittive ancora prima di averle attuate. Perfetto Donald segui i lobbisti e non gli scienziati, lasci andare il virus, senza ICU e le co-patologie dell’americano medio, obeso, cardiopatico e diabetico, sparisce il 5-8% della popolazione, con 15-25 milioni di americani morti in 6 mesi l’economia andrà benissimo. Per i vari Lukas è certamente strong buy.

Il primo caso di Covid-19 in Corea del Sud è stato registrato il 20 Gennaio, negli USA il giorno dopo. Ma i vari Lukas sono ancora convinti di vivere dalla parte più avanzata del mondo moderno, visitando tutti quei paesi regolarmente direi che gli USA sono circa 10-15 anni indietro rispetto Cina, Corea e Giappone, non misurabile la distanza con Singapore. Quando il portafoglio sarà vuoto daranno la colpa al caso (sempre che siano vivi).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 4 votes)

kry
Scritto il 24 marzo 2020 at 10:17

john_ludd@finanza,

Quando il portafoglio sarà vuoto daranno la colpa al caso (sempre che siano vivi)

Quando il portafoglio sarà vuoto ci saranno quelli che , sempre che siano vivi , si toglieranno la vita.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 24 marzo 2020 at 11:20

sono pienamente d’accordo con te John (e anche con Ben) mi fa piacere vedere confermato quello che scrissi come 2 commenti al post scritto da Lukas il 9 Marzo u.s. alle 16.36……. che copio qui sotto :
istarr
Scritto il 10 marzo 2020 at 11:02
Invito i lettori di questo blog a rileggere attentamente il post di cui sopra, e subito dopo rileggere il post dello stesso autore del 17 Febbraio ore 16,18 (quello che parla di “numeri che smentiscono fragorosamente le incaute ed infondate ipotesi formulate dalla folta schiera di ribassisti….A QUESTO PUNTO SAREBBE LECITO ASPETTARSI DA LORO UN DOVEROSO MEA CULPA … come ben sapete IO… ( IO ..prima persona singolare) e subito dopo rileggere il post del 10 Febbraio ore 16,38 (quello che parla di ” si continua MIO (possessivo singolare) avviso a parlare a sproposito ect ect ” ma emblematico e beffardo era già il titolo del post CVD come volevasi dimostrare) … nel post di cui sopra si parla di NOSTRO RIMPIANTO e NOSTRO (prima persona plurale) SENSO di colpa per la sottovalutazione di un evento” ect ect……… ma, questo è il MEA CULPA invocato dall’autore del post del 17 febbraio? e…

Lukas, Caro Lukas , non mi riferivo ai titoli dei tuoi post che ho indicato solo per comodità per chi volesse andarseli a cercare ma ai contenuti degli stessi…….complimenti per il tuo risultato (tuo portafoglio -2% VS mib -20%) ma n on mi stupisco , avevo già immaginato la tua componente short….la stessa che nel 2019 ti ha fatto perdere il 9% ?!?!?! (come tu stesso affermi nel post di inizio gennaio) con mercati saliti quasi del 30%…..

Visto che per oltre 30 anni ho lavorato nel settore del risparmio gestito mi ricordo di una tale
Abby Cohen, sempre e solo inguaribilmente ottimista qualsiasi cosa succedesse, ma almeno poteva fregiarsi (se questo può valere qualcosa ) di avere alle spalle Goldman Sachs (sempre se questo può valere qualcosa)
john_ludd@finanza,

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

PORTELLO
Scritto il 24 marzo 2020 at 12:02

io mi chiedo…ok…adesso innondano il mercato e la gente di liquidita’
ma si va verso un nuovo mondo…(meglio da una parte, porca tr*** dall altra) dove mi immagino le persone saranno economicamente meno ricche…

allora se da una parte tutta questa liquidita’ dovrebbe spingere le persone ad avere asset di qualità’ tipo oro e per i più coraggiosi bitcoin, all’ altra parte se la ricchezza media diminuira’ dovrebbero anche diminuire le richieste e quindi soldi disponibili per asset come oro…

in poche parole…oro unico bene rifugio..per guadagnare o per perdere meno?

grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)

Lukas
Scritto il 24 marzo 2020 at 12:06

pistarr@finanza,

Pistarr non Ti affannare a scrivere…….tanto qui i lettori giornalieri sono diverse migliaia, e quasi tutti sanno come stanno le cose.
Che poi 2-3 -5- 10- 50 non siano d’accordo ci stà…..numeri percentualmente irrilevanti. Non fanno testo. 3/6000 pari allo 0,0005 % .

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 24 marzo 2020 at 12:33

Non mi affanno per niente, come ti avevo già spiegato non sono le tue previsioni che contesto, basta che siano argomentate, è il modo tracotante con cui ti sei posto fino ad almeno metà febbraio dove nei commenti ti facevi beffe ” della folta schiera dei ribassisti con le loro incaute ed infondate previsioni” (parole tue) INCAUTE!!!??? INFONDATE!!!??? e i tuoi beffardi commenti che sintetizzo in altre parole tue: CVD come volevasi dimostrare, quando per l’ultima volta il mercato ti ha dato ragione…….tracotanza che si conferma e trasuda da come infantilmente chiudi il tuo commento con quegli assurdi numeri e percentuali, e poi devi ancora spiegare come ha fatto uno come te nel 2019 a perdere il 9 % quando i mercati hanno guadagnato circa il 30% .. Numeri che hai scritto tu nel tuo post del 4 gennaio u.s…..
se i primi numeri come ho detto sono infantili , queste performance che dichiari sono INCOMPRENSIBILI
Lukas,

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

Lukas
Scritto il 24 marzo 2020 at 12:52

pistarr@finanza,
incomprensibili per Te, ma non certo per chi replica da anni il mio portafoglio ” amatoriale “.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

apprendista
Scritto il 24 marzo 2020 at 14:46

É evidente che lei non sta bene, le consiglio un terapeuta, Danilo non capisco tu fai di tutto per salvaguardare i risparmiatori e poi dai spazio a uno estremamente pericoloso, ma li hai letti gli altri commenti di persone ben più preparate di me, volendo essere buoni è ideologizzato ed incompetente, sull essere cattivo mi riservo per rispetto delpadrone di casa.
Lukas,

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 24 marzo 2020 at 15:01

speriamo siano pochi…..in effetti dici giusto “amatoriale” pero continui ad evitare il nocciolo della questione posta… sorvoliamo sulle previsioni… se sale tutto incondizionatamente sai quante persone si vantano di avere performance stellari seguendo la tendenza, poi affermano di saper vendere tutto appena il vento gira,,, bisognerebbe vedere quanti sono riusciti davvero a farlo……. quindi ripeto NESSUN GIUDIZIO sulle tue previsioni … che anche un dilettante /amatore sarebbe in grado di fare in una situazione di Goldilock…..ma il vero NOCCIOLO della questione che ponevo è, rileggi sopra Tracotanza, Spocchia e Compatimento per la…. come dicevi sempre??? ” La folta schiera di ribassisti e le loro infondate ed incaute previsioni” L’altro Nocciolo aggirato è: PER UNA PERSONA CHE VEDEVA I MERCATI COSI POSITIVI, come si perde il 9% sul portafoglio con mercati su del 30% in media come nel 2019 ???? non ti va bene il sostantivo INCOMPRENSIBILE??? allora diciamo FORTEMENTE CONTRADDITTORIO AL LIMITE DELLA MALA FEDE

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 24 marzo 2020 at 15:03

apprendista@finanza,

mi vedo costretto ad aggiornare la stima precedente : 4/6000 = un numero che tende inesorabilmente verso lo zero.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

pistarr
Scritto il 24 marzo 2020 at 15:07

si.. tende asintoticamente a zero quanto la tua credibilità e buona fede….ma su questo si può sorvolare.. ma se la condisci con Spocchia e Tracotanza allora sei davvero imperdonabile
Lukas,

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Lukas
Scritto il 24 marzo 2020 at 15:09

pistarr@finanza,

Mi sà che Lei non ha niente da fare il giorno……altrimenti non si occuperebbe così tanto dei miei post. Se non le piacciono non li legga……e cambi canale.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 24 marzo 2020 at 15:20

cambi canale lo dica a sua sorella… lei è ospitato qui da Danilo…dei cui post mi occupo molto più dei suoi ma non ho mai sentito il bisogno di replicare, perchè è sempre stato SUPER COERENTE argomentando sempre e dettagliatamente le tesi da lui sostenute…. inoltre lo ha sempre fatto (e qui ritorniamo al NOCCIOLO della questione) senza SPOCCHIA e senza TRACOTANZA verso chi non la pensava come lui ..

Lukas:
pistarr@finanza,

Mi sà che Lei non ha niente da fare il giorno……altrimenti non si occuperebbe così tanto dei miei post. Se non le piacciono non li legga……e cambi canale.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 24 marzo 2020 at 15:45

pistarr@finanza,

scusami, mi sono bevuto un buon caffè sul mio terrazzo. Giornata stupenda….. e che mare che ho davanti. Quanto al resto concordo con Lei, Danilo è un gran signore….io invece confesso di esserlo molto meno. Sarà una questione di latitudini……..alla mia non siamo mai stati dei signori……i miei avi erano addirittura dediti al brigantaggio.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

Lukas
Scritto il 24 marzo 2020 at 16:02

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

fdonni
Scritto il 24 marzo 2020 at 19:26

Praia a Mare?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+