US INFLATION ALERT: really?

Scritto il alle 13:22 da Danilo DT

Nel post precedente vi ho scritto del Meeting Bce cercando di dare un’interpretazione a tratti personale ma ritengo sempre difendibile. Quindi sembra chiaro che in Eurozona, per il momento, di vera inflazione, quella galoppante o anche un po’ meno, non se ne vede. Ma si sa, tutti gli occhi sono puntati sugli USA, il paese dove il rischio inflazione sembra essere più che concreto. E si sa, cosa succede negli USA, poi arriva anche in Europa. E allora cosa possiamo aspettarci dal CPI americano?

US inflation: projection

Questo grafico elaborato da Oxford University e Haver Analytics ci può aiutare a tracciare un quadro dell’inflazione un po’ più chiaro. Non importa sapere se saranno rispettate queste previsioni, ma conta la tendenza.
Ora, obiettivamente, mi sembra che il tasso inflazione, su questi livelli, non rappresenti un vero rischio. Infatti già in passato la FED ha detto che la soglia di tolleranza poteva proprio essere area 3%. Ma sarebbero comunque rialzi temporanei, la tendenza sia chiara.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

Tags:   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#9-21: PIL Globale, nel 2021 registrerà un...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+