Spread Brent WTI e influenza sui consumi

Scritto il alle 13:19 da Danilo DT

Lo spread Brent WTI ha raggiunto nei giorni scorsi il livello record di quasi 20 $/bar, uno sproposito (per l’esattezza si è arrivati a 19.54 $/Bar).
Oggi lo spread Brent WTI è leggermente rientrato (circa 14 $/bar) ma sempre di livelli notevoli si tratta.
Cosa sta accadendo? Come già detto in un precedente post, lo spread Brent WTI si è “dilatato” per molteplici ragioni:

a) l’eccesso di offerta nel Midwest
b) l’aumento dell’utilizzo delle sabbie bituminose in Canada
c) l’eccesso di offerta nei depositi US
A

Lo spread Brent WTI - Clicca per ingrandire

Non dimentichiamo poi, oltre a quanto detto in passato, la componente speculativa legata all’Europa e al Canale di Suez.

La produzione petrolifera libica

Il problema del prezzo del petrolio che sta lievitando in ogni dove (anche il WTI, comunque, sta salendo) mette a serio rischio la ripresa economica. Compresa quella americana. Infatti è stato calcolato dal WSJ che l’aumento del petrolio, nella fattispecie della benzina, contribuisce a frenare in modo determinante i consumi USA. Ogni Dollaro USA di aumento del prezzo della benzina al gallone, comporta una diminuzione di spesa complessiva dei consumatori pari a ben 130 miliardi di $.

Questa mazzata necessita di controllo. Sappiamo tutti quanto la speculazione sta condizionando il prezzo del petrolio. Il fatto è che questo scenario mette seriamente a rischio non solo la ripresa economica:pensate le conseguenze di un’inflazione che rischia di lievitare e di diventare “out of control”. E per noi europei, poi le ocse sono ancora più complesse, vista la vicinanza con l’area HOT della crisi,.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo su Wikio!

E CLICCA QUI per poter votare gli ultimi 3 post di I&M! DAI VISIBILITA’ ALL’INFORMAZIONE INDIPENDENTE!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

Spread Brent WTI e influenza sui consumi, 10.0 out of 10 based on 5 ratings
Tags: ,   |
4 commenti Commenta
Vincent Vega
Scritto il 23 febbraio 2011 at 13:33

Ciao Dream!
Un spread così elevato, può comportare un rallentamento nei consumi maggiore in Europa piuttosto che in USA?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

clagiame
Scritto il 23 febbraio 2011 at 13:42

Sarebbe utile capire in ottica di trading se è il Brent sovrastimato o il Crude sottostimato. La forbice è destinata ad allargarsi o assottigliarsi?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 23 febbraio 2011 at 14:41

Il petrolio, a questi prezzi, rischia di aumentare l’inflazione e soffoca la timida, vera o falsa ripresa economica. Non credo che nelle alte sfere di potere ci sia l’intenzione di creare i presupposti di una mancanza di crescita economica che sfocerebbe in stagflazione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gremlin
Scritto il 23 febbraio 2011 at 15:00

vichingo,

prima o poi verrà buono anche questo:

Etfs Short Crude Oil
http://www.borsaitaliana.it/borsa/etc-etn/scheda.html?isin=JE00B24DK975&lang=it

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #2-21: SP500 a fine anno sarà... (base 3700)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+