Quadro macro in evoluzione

Scritto il alle 10:30 da Danilo DT

Se pensavamo che la situazione economica fosse migliorata negli ultimi anni, beh, lasciamo parlare i numeri e mettiamo da parte i soliti discorsi fatti per tenere alto l’entusiasmo delle masse.

Prendiamo ad esempio questa tabella: fotografa in modo ideale la situazione economica attuale del grande stato USA, il quale resta senza dubbio la vera cartina tornasole e la base di analisi migliore dal punto di vista macroeconomico. Allo stato macro attuale degli USA andiamo a paragonare sempre la situazione degli USA ma…ai tempi del default di Lehman Brothers, ovvero uno dei momenti più cupi dell’economia a Stelle e Striscie, momento da cui poi partì un vero e proprio capitombolo dei mercati finanziari. Secondo voi la situazione è migliore oggi o allora? Beh, uno potrebbe pensare che le due situazioni possano essere quantomeno “paragonate” in quanto si stava andando in recessione, mentre oggi si sta (teoricamente) tornando in crescita economica. E invece ….no…

Source: PragCap

Risulta chiara una migliore redditività delle imprese, ma un notevole peggioramento di occupazione e del settore immobiliare. Quindi le imprese fanno più utili, e sempre più all’estero (paesi emergenti), a danno del consumatore più importante, Mr. Smith.che si ritrova spesso senza lavoro e con una casa che vale sempre meno (e che forse gli è già stata pignorata). un quadro economico che definirei zoppo e non definitivo, nel senso che qualcosa deve succedere….

Vota questo articolo su Wikio!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

5 commenti Commenta
s66
Scritto il 30 Dicembre 2010 at 10:54

non c’è nulla da fare , visto che il popolo caprone segue questi debosciati di petrolieri ? l’unica soluzione che rimane è uno sterminio di massa ! 😥 😥 😥 E’ SFIDO TUTTI QUESTI SOLONI DI ECONOMISTI DELLA WALLERA , A DIMOSTRARE IL CONTRARIO !orvuar’

s66
Scritto il 30 Dicembre 2010 at 10:58

è visto che il premier italico dice che nel 2011 ci sarà una ripresa da livelli precrisi ? IO MI FACCIO UNA TOCCATINA AI COJONI BEN SAPENDO QUANDO NEFASTO SIA IL SUO PARLARE ! RICORDATEVI BARI 2001 (FIERA) ! LONTANO DA QUESTO SOGGETTO DA ANIMA NERA ! 🙄 🙄 🙄

s66
Scritto il 30 Dicembre 2010 at 11:00

s66@finanzaonline, notate bene: non c’è errore nella parola quando ? infatti costui non si misura con la quantità , ma da come fà gli annunci contorti è falsi !
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

hironibiki
Scritto il 30 Dicembre 2010 at 12:11

E intanto “Rame: segna nuovo record a 9.550 dollari su acquisti di fine anno…. Da inizio anno il rame si e’ apprezzato di quasi il 30%. Man- 30-12-10 11:01:00 (0102) 3 ”

Bene bene anche le materie prime aumentano. Ma Silvio ci salverà dal cataclisma. Già lo immagino mentre spicca il volo sul suo elicottero privato salutando la popolazione con sorrisi&merletti mentre la gente semplice lo vuole abbracciare con manici di scopa e mattarelli.
Eheheh :mrgreen:
Il 2011 si prefigge molto interessante. Chissà cosa succederà :mrgreen:

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#9-21: PIL Globale, nel 2021 registrerà un...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+