MOMENTO TOPICO PER LE BORSE

Scritto il alle 09:09 da Danilo DT

happy_broker.jpgQuando i grafici funzionano in questo modo, mi viene quasi un brivido freddo di soddisfazione. E in un mercato “tecnico” come questo, i grafici sono una delle poche cose a cui mi appiglio con una relativa certezza.

E dalle analisi fatte negli ultimi tempi, ho sempre chiaramente parlato di area 750 dell’SP 500 come di un’area molto importante. Come mai? 

La risposta la lasciamo come sempre al grafico. In questa sede in duplice versione: sia in original con lo S&P 500 che con il suo antagonista, l’ETF denominato Spyder, ovvero lo SPY.



S&P 500

sp-500-12-03-2009.png

Click to enlarge

 

Guardate qui e ditemi se non è stato iper preciso…. 750 + MM21
Inoltre il MACD gira in positivo.
E’ fatta? Mai cantare vittoria prima del tempo…

ETF SPY

ETF-SPY-spdr-tr-unit-ser-12-03-2009.png

Click to enlarge

 

Ho provato allora a vedere l’arcinoto ETF SPY se mi dava qualche soddisfazione in più. Ma nulla da fare… Guardate qui….

Stesso movimento ed identico comportamento in prossimità dei minimi di novembre. Sarà la magia elliottiana? Sarà un mercato talmente tecnico che si muove con una precisione quasi esasperata? Sta di fatto che anche qui il mercato si ferma sul Piave (in prossimità tra l’altro della MM 21 che rincara la dose, proprio come lo SP 500.

 

AAII sentimenti Bear ai massimi, New low in divergenza

sp 500 aaii_sentiment_survey_put_call_ratio_new_lows_index

Clicca sul grafico – Fonte Bloomberg

 

E per finire questo interessante indicatore.

In questo grafico, oltre all’indice SP 500, vedrete un indicatore, l’AAII bear, un indicatore di sentiment. Nei giorni scorsi ha raggiunto dei massimi assoluti (Area 70) mai visti negli ultimi anni. Era un segnale che il panico era arrivato sui mercati e che il rimbalzo era alle porte. Oltre a questo indicatore, vedere il Put/Call Ratio e un sitogramma che misura le azioni che hanno visto i loro nuovi minimi nelle ultime sedute. come potete vedere, malgrado un mercato in forte discesa, le azioni che hanno visto i loro minimi sono progressivamente calare. Chiara divergenza. Segnale bullish di breve. E tutto questo va a confermare e giustificare il momento “toro” delle borse.

Conclusioni

 

 

Stiamo molto all’occhio. Domani (oggi per chi legge) è venerdì. E poi è week end. Con tutte le sorpresine e i rischi che ne derivano. Certo, le long white candle, il MACD e anche i volumi sono di buon auspicio. Ma con questo mercato, fidarsi ciecamente è da folli.

Io non vedo male, per dirla tutta una correzione da area 750 fino magari a quota 720 per poi ripartire alla grande.
Un’ultima nota di cronaca. Le banche dai minimi hanno fatto il 40% di performance. Come vedete, il rimbalzo deve passare da li, innanzitutto.

 

Are you ready to rock?

 

STAY TUNED!

Se ritieni interessante e utile questo post o altri articoli del blog CLICCA QUI per capire come sostenere l’iniziativa.
Grazie e buona lettura!
DT

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+