K shaped recovery: la ripresa ha la sua lettera

Scritto il alle 14:10 da Danilo DT

Divergenza nei settori, nella sperequazione economica, nelle performance dei mercati. E il grande protagonista (il settore tecnologico) si trova in un punto critico

Nei passati post abbiamo provato a descrivere la ripresa economica post Covid 19 con una lettera. Secondo molti, la cosiddetta ripresa a V non sarebbe poi così assurda. Ma i numeri secondo me di mostrano che questa non può essere catalogata come una ripresa a V. Forse sarebbe più corretto definirla a W o ancora, come l’ho definita io, una ripresa a “swoosh” come il logo Nike. Però è evidente che questa ripresa è molto disomogenea. Anzi, per certi versi sembra proprio che certi settori divergano nettamente. Questa divergenza è paragonabile ad una V coricata. Ecco il perché del titolo, una lettera che potrebbe somigliare appunto ad una K. Una K che è visibile non solo a livello settoriale, ma anche geografico. E se poi ci pensate…

K = V + L

Germania e molti altri paesi “virtuosi” stanno vivendo una ripartenza V. Italia, Grecia e simili invece con in piena ripartenza L. Vi traduco in modo molto banale questa equazione? E’ spiegabile come se fosse una disequazione, o se preferite sperequazione economica. E’ la testimonianza che i ricchi saranno ancora più ricchi ed i poveri invece saranno ancora più poveri. Ho banalizzato, ma il messaggio che voglio darvi è che il Covid-19 non ha fatto che peggiorare il divario sociale ed economico tra la popolazione.

 

Ripresa a K anche per i mercati

I mercati hanno reagito, negli ultimi mesi, in modo molto forte. Soprattutto il segmento growth (con forte partecipazione di derivati). Invece altri settori hanno avuto andamento divergente. Vedi l’energy o il settore bancario.
Se mettiamo a confronto ad esempio il NYFANG (US tech) e l’SP500 Banks, una versione diversa del Bank Index,  la divergenza di questi mesi è netta.

Ed è altrettanto chiaro che la tenuta del mercato passa innanzitutto da quell’indice che più di tutti ha influito sulle performance di borsa. Qui è il NYFANG+ ma potete anche guardare il Nasdaq100 per esempio.
Ma tornando proprio sul NYFANG che meglio di tutti rappresenta il rally degli ultimi mesi, notiamo che la situazione tecnicamente si sta complicando a seguito del break della trendline azzurra.

NYFANG+ chart

Ieri sera doji chiara come il sole,dopo essersi appoggiato sulla MM55 giorni. Poco più sotto troviamo sia il cloud che quel supporto posto a 4964 che rischia di diventaer l’Ultima roccaforte.
Il NYFANG+ sta insomma danzando sull’orlo del burrone, e se arriva una correzione profonda credo che nessuno possa contestare il fatto che le valutazioni siano più che generose. Ma in uqesto contesto, forse, le valutazioni restano l’ultima cosa. Per ora.

Clicca QUI per vedere l’elenco dei post della saga #TheBigCrisis

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (7 votes cast)
K shaped recovery: la ripresa ha la sua lettera, 9.9 out of 10 based on 7 ratings
Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+