Ism manifatturiero in frenata? In Europa con il PMI Manifatturiero non stiamo meglio!

Scritto il alle 09:30 da Danilo DT

Il dato sull’Ism manifatturiero USA ha certamente deluso le attese, tornando sotto alla soglia di quei famosi 50 punti che rappresentano la linea di demarcazione tra crescita e recessione. Che l’economia USA torni ad essere meno forte? E allora come giustificare i buoni dati delle ultime settimane? Qualcosa sicuramente non quadra. Come non quadra l’indifferenza del mercato sia sulla tematica fiscal cliff (irrisolta e obbligatoriamente destiana a compromessi) e sia su una serie di problematiche IRRISOLTE che il mercato ha stranamente “dimenticato”.

ISM Manifatturiero USA

Già, ma una cosa è il mercato e un’altra cosa è l’economia.
E allora visto che (come diceva Barroso) si stanno sottovalutando i problemi economici, rituffiamoci nella realtà. Molto semplicemente andiamoci a prenderci l’elenco dei vari Manufacturing PMI Europei, dimenticandoci della positività delle borse e delle tendenze. Secondo voi con questi chiari di luna, c’è da stare molto allegri oppure i mercati continuano ad essere gonfiati da un entusiasmo (natalizio?) ingiustificato?

Direi che tutti (Irlanda esclusa) sono sotto area 50. E di certo l’Italia non figura proprio benissimo in questa “classifica”. Ma è anche la stessa Germania che ha ben poco da stare allegra. Welcome to reality…

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI| e seguici su TWITTER per non perdere nemmeno un flash real time! Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Ism manifatturiero in frenata? In Europa con il PMI Manifatturiero non stiamo meglio!, 10.0 out of 10 based on 1 rating
1 commento Commenta
kry
Scritto il 4 dicembre 2012 at 10:10

Kry Scrive:
3 dicembre 2012 alle 21:03
La frase di barroso io la interpreto in questo modo. La cacca che un paio di mesi fa mi arrivava al naso, oggi è scesa al mento e a qualcuno che fino a un paio di mesi fa pensava di camminare su un prato verde se la sta ritrovando alla caviglia. Un modo nuovo di far politica e dire mal comune (mezzo gaudio ) chi più chi meno tutti nella cacca. Non possiamo certo lamentarci della crescita qui c’è qualcosa che sicuramente non si contrae e come ho già letto si possono aprire aziende di riciclo e come visto da alcune foto per la carta igienica niente paura ce n’è anche per le future generazioni. L’avevo scritto nel post ” Weekly….. gli stati abbassano la guardia” ma ci può stare benissimo anche qui. E’ vero che una cosa è il mercato ed un altra l’economia, ma mi sembra che il mercato influenzi sempre più l’economia e soprattutto in maniera negativa o peggio in molti forse sperano che sia proprio il mercato a risolvere i problemi. Quello che trovo strano è che con questi dati europei ( vedi francia 44,5) il dollaro si stia svalutando, forse l’indice ism usa è molto più basso di quello che ci vogliono far credere ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+