DOSSIER: BANCHE A RISCHIO

Scritto il alle 10:10 da Danilo DT

BARCLAYS LEHMAN BROTHERSBuongiorno a tutti!

Eccoci con i dati che alcuni di voi stavano aspettando.
Questo post è la “conseguenza” dell’indagine proposta ieri ai lettori, in merito all’affidabilità delle banche.
Vi consiglio, per poter comprendere meglio il discorso , di leggere il post citato.

Come spiegavo ieri, è molto difficile poter capire l’affidabilità di una banca. Dopo aver subito il default di Lehman Brothers e dopo aver “sfiorato” il fallimento di due banche europee (Dexia e Fortis), e ben coscienti che il panorama bancario europeo non è certamente brillantissimo, ritenevo corretto fare un po’ di luce sul problema e dare ai lettori la possibilità di valutare l’affidabilità di una banca o di un emittente tramite un parametro diverso e, secondo me, affidabile.
Non si tratta di rating, e tantomeno di altri strumenti politicizzati, bensì di un’analisi effettuata tramite lo studio dei CDS.

CDS: credit default swap

La definizione di CDS è già stata data ieri, per meglio spiegare la cosa, potrei completare il discorso dicendo che il CDS viene spesso utilizzato con la funzione di polizza assicurativa o copertura, per il sottoscrittore di un’obbligazione.

Una garanzia, quindi , sulla solvibilità di un emittente. Tipicamente la durata di un CDS è di cinque anni, sebbene essendo un derivato scambiato sul mercato over-the-counter è possibile stabilire qualsiasi durata. I CDS vengono “misurati” in punti base. Un esempio? Ecco qui….

Immaginate di avere in portafoglio, per esempio, 1.000.000 € in Obbligazioni UBS e volete coprirvi contro l’eventualità di default dell’emittente, al fine di evitare un altro “caso Lehman”. Oggi un CDS 5 anni su UBS costa 290 punti base (basis point) ovvero il 2.90%.
Quindi la “polizza assicurativa su UBS” costerà 29.000 € annui, divisi per rate trimestrali 7.250 € per trimestre).
Tutto chiaro? Spero di si.

Elenco dei CDS

Ma veniamo al dunque. Vi presento qui sotto I dati ottenuti dall’indagine fatta per i clienti.
Purtroppo per molte banche da voi citate non ho trovato dati dei costi di eventuali CDS.
Ve le presento in ordine di rischiosità. Ovviamente le prime della classifica sono le più rischiose.
Parere personale. Un valore sotto i 200 dovrebbe dare una discreta tranquillità. Tenete conto inoltre che sono dati “dinamici”. Oggi sono così ma se capita qualcosa di strano, il costo di tali CDS potrebbe lievitare sensibilmente.

Avanti con l’elenco!

Nota: come scritto sopra, ho preso in considerazione il CDS 5 yr.

ELENCO DELLE BANCHE 

VALORE DEL CDS 5 YR 

UBS 290 
BARCLAYS 262 
RCI BANQUE  229 
LLOYDS – TSB BANK  193 
ABN AMRO 182.70
ING BANK 172.70
DEUTSCHE BNAK  163.10
UNICREDIT  154.80 
FINECO  154.80 
CAPITALIA  154.80 
BANCO POPOLARE  152.50 
COMMERZBANK  144.30 
BANCA POPOLARE MILANO  125 
UBI BANCA  125 
GRUPPO MONTE DEI PASCHI MPS 101
BNP PARIBAS 85.8
IMI SAN PAOLO – BANCA INTESA 83.3 
ALLIANZ – RAS BANK  74 
   
ZAGREBACKA BANKA  VEDI GRUPPO UNICREDIT (154.8)FONDI 
FONDI DWS  NON C’E’ PERICOLO DI INSOLVENZA ! 
   

BANCHE DOVE NON SONO

STATI TROVATI CDS

CREDITO VALTELLINESE   
CREDITO EMILIANO – CREDEM   
COMAX  CHE DIAVOLO è???? 
C.R. RIMINI   
C.R. LIVORNO   
BPER – POP EMILIA ROMAGNA   
BCA SAN MARINO   
BCA POP SONDRIO  
BANCA CELJE SLOVENIA  
BANCA SELLA   
BCA CARIGE 

 

 

STAY TUNED!

-Avviso per I lettori-

Se ritieni interessante e utile questo post o altri articoli del blog CLICCA QUI per capire come sostenere l’iniziativa.
Grazie e buona lettura!
DT

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
DOSSIER: BANCHE A RISCHIO, 1.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+