DEBITO e BOND: attenzione alla Spagna più che all’Italia

Scritto il alle 12:24 da Danilo DT

La crisi Portogallo può portare grossi guai alla vicina Spagna

Qualche mese si urlata al default italiano. Chi ci segue da più tempo sa benissimo che sulle pagine di questo blog il tema “default Italia” è sempre stato trattato con la massima cautela visto che non abbiamo MAI pensato ad un possibile fallimento del Bel Paese.
Ovvio, l’operazione “Fiducia Italia” guidata anche dal decreto “Salva Italia” ha fatto la sua parte, Ma molto di più ha fatto Mario Draghi con la sua spavalda politica monetaria non convenzionale (LTRO).

 

Morale: lo spread si è nuovamente compresso, ma ancora oggi è alto, troppo alto.
Allarme rientrato per l’Italia? Per il breve non ci sono dubbi, basta guardare la curva dei tassi per avere le dovute risposte. Ma per il medio lungo, ci vorrà BEN ALTRO.

Ora però il focus si sposta ovviamente sulla Grecia, ormai fallita da tempo ma che viene tenuta in vita chissà se, come e per quanto.
Ma facciamo attenzione e iniziamo a guardare oltre.
Innanzitutto guardiamo agli effetti dell’eventuale default Grecia. Rischio effetto domino sul debito degli altri PIIGS. E le fatiche di Draghi rischiano di diventare inutili.
Ma poi massima allerta su quel paese già segnalato in passato, il Portogallo.

E chi rischia di più, di riflesso, è la debole Spagna.
Si, la Spagna, il vero elefante nella stanza coi bicchieri di cristallo”,  il paese che ha un‘economia debole, una disoccupazione paurosa e una crisi immobiliare che il mercato continua a sottovalutare. L’ho già detto molte volte. Non considero certo la Spagna più solida dell’Italia. Ma il mercato invece…la pensa ancora diversamente, dimenticando che il debito lo puoi gestire… ma altre variabili no.

La tabella dei rendimenti dell’Eurozona

 

Grecia 2 anni 5 anni 10 anni
Portogallo 2 anni 5 anni 10 anni
Irlanda 2 anni 5 anni 10 anni
Spagna 2 anni 5 anni 10 anni
Italia 2 anni 5 anni 10 anni
Belgio 2 anni 5 anni 10 anni
Francia 2 anni 5 anni 10 anni
Germania 2 anni 5 anni 10 anni

Spread Italia Spagna

Evidente il fatto che il mercato ancora oggi dà maggiore fiducia alla Spagna. Lo spread qui sopra lo testimonia. Ma per quanto tempo ancora? Non lo sappiamo. Ma facciamo attenzione. un bel giorno i nodi verranno al pettine.

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace, sul +1 e su Twitter” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
2 commenti Commenta
flavio_5
Scritto il 8 febbraio 2012 at 13:39

Ma scusa Dream Theater se la Grecia con il default comporterà un effetto domino su Portogallo e quindi Spagna l’Italia rimarrà completamente immune?? Mi sembra strano…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 8 febbraio 2012 at 14:07

…conta l’esposizione dei vari paesi sul Portogallo (il capitolo greco lo considero chiuso, qualsiasi sia la decisione finale). Mi sembra di ricordare che il paese più esposto verso il Portogallo fosse la Spagna, poi ..i soliti noti….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+