CRISI CINA: il peso del settore immobiliare è impressionante

Scritto il alle 09:24 da Danilo DT

Tra le varie tegole che ci prendiamo dal mercato, al top della lista oggi troviamo ovviamente il default di Evergrande che condiziona un po’ tutto il mercato.
Il sentiment nei confronti dell’economia e dei mercati cinesi è in declino sia per la debolezza economica e ovviamente a causa della crisi immobiliare, a cui va associarsi il marcato indebolimento dell’attività nel settore.

Le autorità cinesi saranno disponibili a lanciarsi in grossi piani di stimolo, consapevoli che quel tipo di supporto ha causato i problemi in cui si dibatte l’economia attualmente, ovvero una bolla immobiliare scoppiata, un’economia sbilanciata sugli investimenti immobiliari e infrastrutturali, eccesso di debito e domanda cronicamente debole?

Questo è il punto. La Cina sa di essere responsabile di tutto questo e se interviene a sostegno potrebbe addirittura aggiungere altri danni a quelli già visibili.
Misure come la rimozione delle norme contro la speculazione immobiliare, il supporto all’azionario tagliando i bolli, incrementando gli orari di contrattazione e inducendo gli istituzionali a supportare i corsi ( *CHINA ASKS SOME FUNDS TO AVOID NET EQUITY SALES TO BOOST MARKET) sono dirette a contrastare gli effetti, ma lasciano invariate le cause del malessere. Servirebbe tagliare il debito tramite una ristrutturazione seria che ne distribuisce il costo su chi può sopportarlo, spostare reddito in mano ai cittadini e creare occupazione.

Ma siamo onesti, questo è molto difficile da attuare e poi, come sempre, la “fumosa” Cina ci dice solo la minima parte delle cose e spesso e volentieri si limita a quello che VUOLE dirci o che non può non dirci (perché troppo evidente).

L’economia cinese nei prossimi anni sarà più un fattore di debolezza che di forza per il ciclo globale e i rimbalzi congiunturali saranno occasionali. Ma tutto dipenderà anche dal lavoro del governo cinese, della politica e della banca centrali.
Questo però e il risultato della crisi immobiliare.

China Nominal Residential Property Price Index

I prezzi continuano ad essere in diminuzione anche se in modo meno invasivo. Dire che siamo alla fine del crollo è veramente difficile anche perché l’effetto contagio come noto è dietro l’angolo. Quello che preoccupa molto è questo grafico.

Impatto immobiliare sulla CINA

Guardate come ha impattato il settore immobiliare sul PIL Cinese nel corso degli anni. E guardate ora quali sono le drammatiche previsioni recessive per i prossimi anni. Una ecatombe che potrebbe portare la Cina in un territorio molto complicato. Definiamolo di forte rallentamento e poi si vedrà. Quale sarà l’impatto a livello globale di questa crisi?

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

Tags: ,   |
Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

TASSO BCE a fine 2024 in %

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+