Crescita evidente: ECRI index in ripresa

Scritto il alle 19:25 da Danilo DT

CESI, ECRI Index, BFCIUS e ST Louis Financial Stress Index

Non possiamo certo notare che le cose stanno andando poi così male, oggi negli USA. Abbiamo avuto modo di leggere dati macro decisamente incoraggianti, quanto meno per il breve periodo.
A beneficiarne non solo i mercati finanziari, ma anche i relativi indicatori. Il nostro ECRI index reagisce e torna infatti a salire, andando a 4.5.
Il grafico qui sotto mette in evidenza non solo il rally dell’ECRI Index, ma soprattutto lo stato di buona forma del CESI di cui ho parlato in settimana. L’economia USA corre, non si sa per quanto (o per lo meno, fin quando è sostenuta in questo modo) ma al momento corre.
Anche il BFCIUS (Bloomberg Financial Condition Index US) migliora ulteriormente e l’indice di stress finanziario della FED di ST Louis è ai minimi periodali. Un mondo forse perfetto? Forse… e il mercato inizia a scontarlo. Forse è il momento di vendere…

Grafico ECRI Index, CESI & Co

Clicca per ingrandire!

Ovviamente non bisogna “semplificare” così il problema, sappiamo tutti che occorre seguire le tendenze. Staremo a vedere. Non dimentichiamo solo che la FED ha ancora tanti soldini da spendere….
Buon week end a tutti!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo su Wikio!

E CLICCA QUI per poter votare gli ultimi 3 post di I&M! DAI VISIBILITA’ ALL’INFORMAZIONE INDIPENDENTE!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
Crescita evidente: ECRI index in ripresa, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
3 commenti Commenta
Lukas
Scritto il 11 febbraio 2011 at 23:22

Caro Dream, anche questa settimana nuovo incremento dell’S&P 500 dell’ 1,39 % ……………ma forse siamo giunti alla fine del trend rialzista. Questa settimana, infatti, la sommatoria delle net position sui futures e sulle options, pubblicate un’ora fa dalla CFTC, e relativa a tutti gli indici azionari Usa, segnala grosse novità:

Commercial Traders : – 21.670
Large Traders : – 8.709
Small Traders : + 30.379

Come dicevamo, una rilevante novità rispetto alla configurazione degli ultimi 6 mesi, adesso solo gli small traders hanno posizioni net long, mentre i Big…… Commercial e Large traders sono entrambi net short. E’ la prima volta dal 17/08/2010 che ciò accade.

Dream a differenza degli scorsi mesi, i dati del COT di questa settimana, a mio avviso, lasciano presagire per la prossima settimana un’inversione del trend rialzista in corso………….o quantomeno uno stop………noi che abbiamo sfruttato gran parte dell’UP trend……..da lunedi staremo in guardia…….pronti a passare ad una posizione flat……….per poi magari assecondare un salutare storno dei mercati azionari !!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 12 febbraio 2011 at 01:37

Ebbene si… ci può stare.. Ora vediamo se la tendenza verrà violata al ribasso…
:-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 12 febbraio 2011 at 01:44

Il giornale del blog! Fatelo girare ad amici e conoscenti!

http://www.docstoc.com/docs/71414475/tabbloid_2011-02-11_1917

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+