Continua il RALLY dei bond. Ma iniziano a sorgere i problemi.

Scritto il alle 10:02 da Danilo DT

rally-bond-italiaLa Bce, in concerto con le banche centrali nazionali, continua imperterrita con la sua “campagna acquisti” di titoli di stato e raggiunge i 10 miliardi di bond in tre giorni. Sembrano tanti? Beh a dire il vero non lo sono affatto, anzi. Diciamo che siamo in ritardo con il programma degli acquisti.
Il target come è noto: sono 60 miliardi di acquisti al MESE e quindi per fine marzo ne mancano ancora 50 di miliardi. E siamo già al 13 marzo…

Nei primi 3 giorni del suo programma di acquisto di bond, il cosiddetto quantitative easing europeo, la BCE ha acquistato 9,8 miliardi di asset, con una durata media di 9 anni. Lo ha precisato Benoit Coeuré, il membro del board esecutivo dell’istituto guidato da Mario Draghi. L’economista ha anche dichiarato che la BCE intende portare avanti la sua politica di alleggerimento quantitativo in modo “prevedibile e regolare”. I dati diffusi sono coerenti con il raggiungimento di un totale di 60 miliardi di euro di acquisto di titoli nel mese di marzo. (SOL)

Il “prevedibile e regolare” dovrebbe essere sinonimo di trasparenza e regolarità. In effetti lo è.

Problema: mancano 50 miliardi per arrivare al target di fine mese.
Problema numero due: mancano 17 mesi alla fine (probabile) del quantitative easing europeo.
Problema numero tre: i prezzi stanno lievitando in modo incontrollato (le stese banche non vendono perché, consce del fatto che siamo solo ora all’iniziondel QE,aspettano addirittura prezzi più allettanti
Problema numero quattro: MANCA CARTA. Prendiamo ad esempio la Bundesbank. Essendo la Germania il paese più”comprato” a livello volumetrico, ci ritroviamo con un problema non indifferente.

La Bundesbank dovrebbe comprare oltre 300 miliardi di Bund. Ma già oggi molti titoli hanno rendimenti negativi, e nel concreto si sta generando una delle bolle speculative più clamorose della storia dell’Eurozona.

Anche l’Italia, per assurdo, si ritrova nella stessa situazione. Il BTp ha raggiunto prezzi allucinanti, ieri lo spread di Roma ha superato(al ribasso) quello di Madrid.

spread-ITA-ESP-italia-spagna

Spread ITALIA e SPAGNA contro la GERMANIA Bond 10yr

Non esiste più coerenza, non esiste più logica se non quella dei numeri e dei volumi previsti dal QE. NOn esiste più premio la rischio. None esiste più un senso logico anche nel mondo dei cambi con un super Dollaro ed un mini Euro. E anche per l’Italia, inizia ad intravedersi il rischio rarità, tanto che la BCE sarà costretta a fare una nuova lista di titoli acquistabili tramite il PSPP, ovvero il programma di acquisti dei titoli che si estende anche ad istituti parastatali e sovranazionali.
Chi ad esempio rimarrà MOLTO probabilmente incluso in questa lista è il bond CDP che è oggi in sottoscrizione.
Chi ha orecchie per intendere….

Intanto poi restano aperti tutti gli altri quesiti, a partire dalla sostenibilità del piano.I problemi prima elencati non sono di poco conto e meritano la dovuta attenzione. E non escluderei quindi, in corso d’opera, degli “update” per cercare di aggiustare il tiro e rendere tutto più sostenibile.
Pensate un po’, sono passati solo pochi giorni e già saltano fuori i problemi…

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Continua il RALLY dei bond. Ma iniziano a sorgere i problemi., 10.0 out of 10 based on 1 rating
9 commenti Commenta
kry
Scritto il 13 marzo 2015 at 15:07

” Anche l’Italia, per assurdo, si ritrova nella stessa situazione. Il BTp ha raggiunto prezzi allucinanti, ieri lo spread di Roma ha superato(al ribasso) quello di Madrid.” ### Assurdo? Cosa?? Io ho sempre reputato assurdo il contrario visto … http://www.tradingeconomics.com/spain/government-debt-to-gdp

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

jesselivermore
Scritto il 13 marzo 2015 at 15:17

Come ho già scritto, questa situazione con tassi e premi al rischio azzerati , è compatibile solo con una collasso deflazionistico prossimo venturo.

Vedere dei rendimenti a 3-5 -10 anni così bassi per paesi come italia e spagna sembra assurdo ( ci si chiede come può essere che il premio al rischio sul decennale richiesto dagli investitori per paesi con titoli di stato quasi JUNK è così basso?)
ma se considerassimo invece l’ipotesi più che realistica che questi rendimenti sono così bassi perché stanno in realtà scontando un collasso deflazionistico?
infatti come sappiamo il rendimento di un titolo di stato è la risultante di:

– inflazione attesa +
– rischio emittente

Attualmente il btp a 10 anni rende 1,15 % e mi direte ma è assurdo…visto la situazione dei conti e debito pubblico italiano PEGGIORE DEL 2011 QUANDO IL BTP 10 ANNI RENDEVA QUASI IL 7%)
Ma se noi immaginiamo un collasso deflazionistico del tipo -5% ( oppure anche solo -4% o -3%)
ecco che in realtà il BTP a 10 anni italiano sta mostrando invece un rendimento reale atteso di 1,15% + 5% = 6,15%

Questa è l’unica spiegazione che può giustificare rendimenti tutti prossimi a zero

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gnutim
Scritto il 13 marzo 2015 at 15:46

Danilo, più che altro mi vien da pensare che più che comprare bond la Bce si metta a comprare equity…..

ricordi il giappone??????

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

    Scritto il 13 marzo 2015 at 16:42

    … o magari altri bond… ma a che pro lo farebbe? La Bundesbank fa la rivoluzione IMHO

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 13 marzo 2015 at 16:08

jesselivermore@finanza,

Deflazione va bene , anche solo al 3% come ci arriviamo ? Di sicuro non con un euro deprezzato rispetto al dollaro tanto che già i dati di febbraio riducono la deflazione dal -0,6% al -0,3% http://www.tradingeconomics.com/euro-area/inflation-cpi mentre per la germania da -0,4% a +0,1% http://www.tradingeconomics.com/germany/inflation-cpi .

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 13 marzo 2015 at 16:10

gnutim@finanza:
Danilo, più che altro mi vien da pensare che più che comprare bond la Bce si metta a comprare equity…..

ricordi il giappone??????

Magari solo banche con in corpo i titoli di stato. Spenderebbe di sicuro meno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

jesselivermore
Scritto il 13 marzo 2015 at 21:08

kry@finanza,

A -3 % ci arriviamo così:

Crack, salta l’euro e molte banche ,la montagna di trilioni di debiti che hanno creato e alimentato, derivati compresi,implode—->Crollo dei mercati ( mib 40 a 5000, dow a 6000 ) —> crollo economico—-> depressione—-> deflazione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

jesselivermore
Scritto il 13 marzo 2015 at 21:11

jesselivermore@finanza:
[email protected],

A -3 % ci arriviamo così:

Crack, salta l’euro e molte banche ,la montagna di trilioni di debiti che hanno creato e alimentato, derivati compresi,implode—->Crollo dei mercati ( mib 40 a 5000, dow a 6000) —> crollo economico—-> depressione—->deflazione.

Logicamente se ciò avvenisse, sarebbe si un disastro, ma il sistema economico finanziario ripartirebbe questa volta si, a crescere veramente e realmente, in maniera sostenuta, depurato finalmente da questa montagna di debiti che lo soffoca e che ribadisco, prima o poi lo porteranno al collasso.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 14 marzo 2015 at 09:06

jesselivermore@finanza,

Concordo su un/sul crack ma da dove ? Non penso sia dall’euro, tantomeno dal dollaro usa. Poi viaggiamo sulle ipotesi. Concordo totalmente sui debiti che sono stati costruiti su assistenzialismo e non in investimenti e il QE serve apposta per diminuire l’asfissia degl’interessi di cui noi italiani siamo campioni nel pagamento e spostare il problema un pò più in avanti ( il così detto comprare tempo delle banche centrali con l’illusione di una ripresa prossima ). Intanto posto un dilemma del fine settimana per chiunque voglia e piacere di rispondere : ” L’incremento, spiega Via Nazionale, è dovuto all’aumento di 36,3 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro, pari a fine gennaio a 82,6 miliardi, contro i 46,3 a dicembre del 2014. ” ### Qualcuno è in grado di spigarmi questo assurdo? Aumentare di 36MLD le disponibilità liquide a meno di un mese dal varo del qe. Buon fine settimana a tutti. Ciao.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+