COMMISSARIAMENTO

Scritto il alle 16:47 da Danilo DT

Italia: sarà seguita e monitorata dal FMI – Chiusura del G20

Alla fine è arrivato. Il nostro premier ha fatto il possibile per evitarlo ma le (condivisibili) pressioni di Germania e Francia non hanno dato altre possibilità. Il Fondo Monetario Internazionale sorveglierà (leggasi seguirà in diretta e quindi…) il comportamento dell’Italia nella sua corsa verso il miglioramento dei conti pubblici.
Ogni trimestre il FMI monitorerà la situazione, e quindi, signori, ora avremo un”qualcuno” che dall’alto ci seguirà da vicino.
Proprio perché NON ci si può permettere di ritrovarsi con l’Italia in crisi con il rischio default. Una mossa che mette in evidenza la “scarsa” fiducia nel Governo Italiano che però, imperterrito, non molla e che quindi “ha bisogno di una mano”.

Nov 4 (Reuters) – Italy is asking the International Monetary Fund to monitor implementation of its reform commitments, European Commission President Jose Manuel Barroso said on Friday.

Italy has decided on its own, on its own initiative, to ask the IMF to monitor implementation of Italy’s commitments. I see this as evidence of how important Italy’s reform process is for the country and for the euro zone as a whole,” Barroso told a news conference at the G20 summit in France.

He said the European Union’s executive Commission would also assess the situation in Italy

“Indeed the European Commission will go ahead with detailed assessment and monitoring of the Italian situation. Next week we will already go to Italy to make this kind of assessment.”

Italy has been under fierce pressure from financial markets and European peers over economic reforms, particularly with long delayed reforms of pensions, labour markets and privatisation.

COMUNICATO UFFICIALE DELLA CHIUSURA DEL G20

Stay Tuned!

DT

Sostieni I&M! Il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
33 commenti Commenta
vale77
Scritto il 4 novembre 2011 at 17:13

è con immenso piacere che vi posto il mio primo articolo di finanza..
certo è stato modificato, ma il succo della prima parte è quello..
a brevissimo la seconda parte, molto più tetra….

http://www.aeconomia.it/le-prospettive-delle-borsa-italiana_11_11_04_3_302

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

greenday2
Scritto il 4 novembre 2011 at 17:37

La cosa divertente è “on its own”. Certo certo, come no. Eppure, nonostante lo spread che ad ogni minimo movimento di mercato esplode come una bomba a grappolo, certo di vedere il bicchiere mezzo pieno (diciamo che vedo forse due dita).

Il taglio del tasso d’interesse di Draghi (che ripeto, ho una ENORME fiducia in lui).

Il commissariamento del IMF che di fatto ormai sfiducia questo governo.

L’ultimo passo, lo deve dare Napolitano, dichiarando decaduto questo governo ed eleggendo un governo tecnico di Unità Nazionale.

Purtroppo per tornare in alto, bisogna soffire, ed anche molto. Credo che la Lagarde, si stia gia muovendo (ecco un’altra che, come Draghi ha capito che sul mercato bisogna muoversi in ANTICIPO) per garantire liquidità proprio all’Italia di fronte ad una ormai, molto probabile, crisi di liquidità del sistema Italia.

La situazione è nera, nerissima…ma forse non ancora tutto è perduto.

P.s.
Ti faccio i complimenti per il blog, che ormai seguo quotidianamente :)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

higgy71_it
Scritto il 4 novembre 2011 at 17:43

Povero Silvio, l’avranno frainteso anche questa volta…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 4 novembre 2011 at 17:44

Insomma come dire… Non volete fare le riforme? Ve le facciamo noi!
QUESTA SIGNORI SI CHE E’ DEMOCRAZIA! Meno male và che nel passato le persone hanno lottato per ottenere dei diritti sul lavoro, sulle pensioni, sull’acqua, insomma sulle cose essenziali. Ora pian pianino ci viene tolto tutto. Prima una, poi l’altra, poi l’altra ancora (perchè tutto insieme sarebbe troppo sporca la cosa).
In Italia, visto che non ci siamo sodomizzati abbastanza, ora ci daranno la medicina amara.
Poi credo ci sarà la rivolta sociale con peggioramento ecc.. La Grecia sarà vista come meta turistica e gli indignados di adesso come simpatiche persone.
Non capisco dov’è la differenza in questo caso tra dittatura e democrazia. Dov’è? Qualcuno me lo spieghi per favore. Forse sono io che non capisco. Fose l’UE impone tutto questo per il nostro bene.
Si è per il nostro bene, lavoriamo di più, creiamo più precariato, svendiamo tutto quello che appartiene allo stato per risanare un debito eterno e poi alla fine di tutto ciò ringraziamo tutti i nostri cari politici che ci hanno fatto entrare nella UE. Ringraziamo l’UE che ci avrà pignorato nel tempo anche la nostra dignità e ringraziamo di cuore di non essere vittime di qualche selvaggio dittatore.
Si ringraziamo tutti in coro “Loacker che bontà” (pubblicità occulta. Scherzo)

Che tristezza mi sembra di essere uno schiavo che lavora per le grandi lobby. Anzi forse lo siamo anche :|

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 4 novembre 2011 at 17:45

Forse il commissariamento è il male minore… visto il livello di credibilità che avevamo raggiunto… adesso possiamo solo risalire, sempre che… non abbiamo la meravigliosa idea, fra un po’ di tempo di disprezzare anche l’FMI come abbiamo fatto con l’EUR (evento la cui probabilità è tutt’altro che trascurabile).

Adesso le domande più importanti da porsi sono le seguenti.

Sarà finalmente l’occasione per adottare misure serie per la risoluzione delle problematiche di questo Paese ed il rilancio della sua economia?

Si tratta di una scelta solo per giustificare misure economiche che, sebbene impopolari, serviranno a permettere alle solite lobbies finanziarie, industriali, ecc. di mantenere il proprio privilegio (profitto), trascinando ancor più nel baratro il Paese… in prospettiva di un seguente default parziale o totale?

Alla seconda domanda mi sbilancio anche come tempistica: qualche mese dopo la Grecia, ovvero, a giudicare dai rendimenti dei suoi titoli di Stato, entro un anno!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ob1KnoB
Scritto il 4 novembre 2011 at 17:53

minimo comune multiplo. Qualcuno dovrebbe chiedersi perche’ il fondo monetario e non un organismo europeo? Forse perchè ci si rende conto che se qualcuno deve darci qualcosa questo non sara’ il trilionante Efsf? O che forse il fmi sia piu’ autorevole nell’escussione dei debiti? O che politicamente lo sentiamo piu’ lontano. Per me un brutto segnale.Buon weekend

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gonzalo
Scritto il 4 novembre 2011 at 18:24

Apposto, adesso che abbiamo ceduto l’ultimo barlume si sovranità finanziaria al FMI faremo la fine della Grecia.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gonzalo
Scritto il 4 novembre 2011 at 18:26

Non esiste nella storia finanziaria, uno stato che dopo essersi affidato alle “cure” del FMI non sia affondato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 4 novembre 2011 at 18:39

Grazie Silvio di aver svenduto l’Italia, l’Italia non lo meritava.
Vado a prelevare…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

tikalmat
Scritto il 4 novembre 2011 at 19:06

ma meno male…..hahaha qualcuno controlla….
se non ci controllavano andavamo avanti a discutere delle mignotte che vanno a casa del premier e di stronzate che non se ne può più.

visto che non se ne va che controllino bene, anche perchè le optesi erano elezioni e stronzate varie che non avrebbero mai fatto del bene alla situazione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 4 novembre 2011 at 19:11

ob1KnoB@finanzaonline,

Infatti quanto affermi sull’EFSF concorda con questa notizia dell’altro giorno su un rinvio di un’asta:
http://www.bloomberg.com/news/2011-11-02/efsf-said-to-plan-delay-in-3-billion-euro-bond-sale.html

Che l’EFSF, come veicolo per aiutare gli stati in difficoltà, abbia già le gomme bucate?
Forse per questo vogliono l’FMI? Come mai però gli stati hanno bocciato il versamento di nuovi fondi all’FMI?

La telenovela continua… solamente che stavolta non siamo solo spettatori… ma anche attori.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 4 novembre 2011 at 19:19

Per i meno navigati come me… Linkiesta ha preparato questa bella scheda:
http://www.linkiesta.it/fondo-salvastati

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

andmoney
Scritto il 4 novembre 2011 at 19:43

hironibiki@finanza,

Ti capisco, ma sembra che la soluzione a tutto sia solo … lo smantellamento dello stato, quando invece dovremmo solo cercare di renderlo efficiente per dargli la forza adeguata di fare da arbitro.
Mettendo tutto nelle mani private, finisce che i piccoli non hanno spazio e vengono assorbiti dai giganti… in barba al libero mercato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

perplessa
Scritto il 4 novembre 2011 at 19:46

la traduzione automatica del punto 14 :
14. Abbiamo deciso di sviluppare la regolamentazione e la supervisione del sistema bancario ombra. Svilupperemo ulteriormente il nostro regolamento in materia di integrità del mercato e l’efficienza, anche affrontando i rischi che di trading ad alta frequenza e di liquidità buio. Noi abbiamo il compito IOSCO per valutare il funzionamento dei mercati Credit Default Swap. Abbiamo concordato i principi per proteggere i consumatori di servizi finanziari.
speriamo sia vero.finora sono scettica, sono scelte che dovrebbero essere state messe in pratica da anni, e finora non è stato fatto niente di concreto, per cui non mi sento padrona dei miei risparmi, in balia della speculazione citata. ma voi siete fiduciosi, che questi propositi siano attuati?
in merito alla conferenza del presidente del consiglio
http://www.corriere.it/politica/11_novembre_04/berlusconi-crisi_90ae7a60-06ed-11e1-b2db-bf661a45e1f2.shtml?fr=box_primopiano
che i ristoranti sono pieni, ecc. se fosse vero sarebbe in conflitto con le dichiarazioni dei redditi, e Tremonti si dovrebbe fare un esame di coscienza, e se la deve fare comunque perchè un conflitto reale esiste tra consumi e dichiarazioni , perennemente e volutamente irrisolto, non può più essere nascosto nemmeno all’italiano più distratto.Il FMI viane qua a monitorare anche in questa direzione?
la mia percezione empirica di consumatore mi dice però che un calo c’è stato, nei suddetti consumi, a causa del minore potere d’acquisto delle classi sociali medio-basse, soprattuto quelle che pagano le tasse per via del sostituto d’imposta. siccome è impossibile non vederlo, non riesco a capire le motivazioni delle affermazioni del presidente, il mio cervello non ci arriva, ma qual’è lo scopo?convincere che stiamo sognando per cui il governo non deve cadere?non capisco

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 4 novembre 2011 at 19:46

vale77@finanzaonline,

Ahi ahi ahi… c’è un problema. Se posti un grafico preso dal blog devi citare la fonte esatta , ovvero il post da cui l’ahi preso. E non finanzaonline….
Ce la fai a correggere ? Fammi sapere quanto prima

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

7voice
Scritto il 4 novembre 2011 at 19:47

ma cosa volete si può sapere ? se questo tizzone non se và, vuol dire che il resto è corrotto come lui ! ALLORA SE AVETE I COJONI CARICATEVI DI TRITOLO ED ANDATE A ROMA NEI PALAZZI CHE SAPETE! BASTA SCRIVERE O LAMENTARSI , MA POI NEI FATTI OGNUNO FOTTE è Fà IL PROPRIO COMODO ! SE TENETE LE @@ ANDATE IN PRIMA LINEA SUCCEDA QUEL CHE DEVE SUCCEDERE ! è TROPPO COMODO FARE LA TROIA CON IL DERATANO ALTRUI !PAGATE PIANGETE MA NON PARLATE ! è RICORDATEVI SEMPRE: NOI ITALIANI SIAMO UN POPOLO CHE HA TRADITO ! ANCHE RECENTEMENTE , X CUI TUTTE QUESTE CANTILENE ANDATELE A FARE nel BURUNDI !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 4 novembre 2011 at 19:47

…però sto grafico non era malaccio no?

http://intermarketandmore.finanza.com/files/2011/10/grab077.gif

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

7voice
Scritto il 4 novembre 2011 at 19:50

Dream Theater, io dico che era meglio un paninozzo con la sopressata!
:arrow:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 4 novembre 2011 at 20:08

gainhunter</strong
gonzalo@finanza,

…. avete perfettamente ragione: se vengono a controllare solo se effettuiamo i tagli…. siamo finiti!!!!! non ci sarà ripresa se non riduciamo le tasse sul lavoro e sulle aziende e se non agevoliamo gli investimenti… solo in tal senso è giustificato tassare i capitali immobilizzati e si deve tagliare solo le spese improduttive, gli sprechi, gli abusi, etc, che sono enormi…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 4 novembre 2011 at 20:13

Guardate qui l’appello di un italiano….
http://media2.corriere.it/corriere/pdf/2011/giuliano_melani2.pdf

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

greenday2
Scritto il 4 novembre 2011 at 20:24

Ma mi spiegate perchè vi lamentate del commissariamento? Se l’Italia ha una possibilità d’uscita, questa passa proprio dalla cessione della sovranità nazionale.

Che senso ha chiedere riforme,riforme, e poi lamentarsi se arriva un tutor che visto che abbiamo un 4 in pagella, ci da una mano (leggasi anche bastonate sulle nocche) per strappare il 6 alla fine dell’anno?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

calciatore
Scritto il 4 novembre 2011 at 20:25

Riguardo all’appello di un presunto italiano sul Corriere, penso che se e’ uno scherzo e’ veramente di cattivo gusto. Quello dice che tutti noi italiani abbiano contribuito a creare il debito pubblico , quindi siamo noi i colpevoli e’ la piu’ grande baggianata di tutti i tempi. Io non ho nessun debito con lo stato italiano, non ho contribuito a creare deficit, Che si compri lui tutti i titoli del debito pubblico , io li ho venduti da tempo e non me ne pento. Manifesti che sono patetici come la campagna di MF che invitano a sottoscrivere btp. Il debito pubblico italiano e’ venduto a piene mani da almeno 6-8 mesi da chiunque abbia un minimo di sale in zucca. Veramente deprimente.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 4 novembre 2011 at 20:36

greenday2@finanza: Ma mi spiegate perchè vi lamentate del commissariamento? Se l’Italia ha una possibilità d’uscita, questa passa proprio dalla cessione della sovranità nazionale.

Primo, per sapere se si tratta di commissariamento o meno bisognerebbe avere le intercettazioni dei dialoghi avvenuti nel G20. Berlusconi ha avuto almeno la decenza di non accettare i soldi degli strozzini.
Secondo: Grecia insegna.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 4 novembre 2011 at 20:43

paolo41,

Giusto.
E io aggiungerei anche che gli sveglioni avrebbero potuto fare un decreto che in un lampo avrebbe portato il debito/pil dal 120 al 100%, un decreto che la Germania non avrebbe in alcun modo potuto contestare. Sto parlando sempre del solito problema KFW/Cassa Depositi e Prestiti.
La domanda è: perchè non l’hanno fatto, c’è un motivo? L’energia nucleare della Francia?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vale77
Scritto il 4 novembre 2011 at 20:57

x DT: la versione originale inviata nn era quella infatti,
ed il grafico era un link con un chiaro riferimento al proprietario. ho chiesto di modificarla. nn conosco il curatore del blog che come vedi nn è molto seguito..

peccato x invece x il tuo saucer, dove invece sarebbe stato perfetto indovinare la fiammata col rialzo
ai 17k.

grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 4 novembre 2011 at 21:13

Convinti della “neutralità” dell’FMI. Storia globale… Buon governo “tennico”. In fondo una formalizzazione dello stato coloniale almeno chiarisce e semplifica le cose.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

greenday2
Scritto il 4 novembre 2011 at 21:54

Ma l’alternativa ai dettami del FMI e del governo tecnico sarebbero? Continuare come stiamo facendo ora, oppure c’è dell’altro?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 4 novembre 2011 at 21:56

gonzalo@finanza,

Non dire fesserie per favore, l’america latina ne è un esempio lampante così come la korea del sud, se non sai le cose informati e non sparare castronerie.
Non mi sembra che i paesi sopra indicati abbiamo problemi oggi di debito come i paesi dell’area euro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Agata Marino
Scritto il 4 novembre 2011 at 22:10

scusami Danilo ma non siamo stati obbligati da nessuno!!!… Il nostro premier ha proposto il commissariamento, è molto diverso che essere obbligati… inizieranno già questo mese e potrebbe essere una mossa interessante per dimostrare che possiamo farcela… e per avere un pò più di credibilità e così dare fiducia al nostro mercato
ciao a tutti

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 4 novembre 2011 at 23:23

Agata Marino,
Carissima Agata, come tu ben sai, io non mi fermo alle apparenze. Ma tengo sempre a sottolineare che nei miei post cerco sempre e comunque di essere il più possibile realista.
Dici bene, l’Italia ha chiesto che il FMI vigilasse su di lei. O se preferisci che venisse commissariata.
Non dimenticare MAI però che una cosa è quello che ci viene detto ed una cosa è quanto accade nella realtà.
mi risulta infatti che il commissariamento sia giunto soprattutto a seguito delle pressioni di francia e germania, ebbene si, merkozy, preoccupati per la mancanza di contenuti e di fatti concreti nei vari disegni di legge presentati ultimamente.
I signori del fmi arriveranno già domenica in italia, tanto per non perdere tempo. come mai? semplice:l’europa, la comunità internazionale, il mondo intero insomma NON può più permettersi di perdere tempo. I mercati parlano da soli. qui ci vogliono fatti concreti, subito. E visto che il governo resta per il momento in piedi, ma non riesce a produrre fatti, allora ci penserà il fmi a “stimolare” le decisioni che, se saranno impopolari, saranno magari “giustificate” come necessarie in quanto chieste “dall’alto”.

Ovvio, quest’ultima parte è una mia ipotesi. Quella iniziale….molto meno….
:-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 5 novembre 2011 at 09:56

greenday2@finanza:
Ma l’alternativa ai dettami del FMI e del governo tecnico sarebbero? Continuare come stiamo facendo ora, oppure c’è dell’altro?

Recupero evasione (in corso), lotta alla mafia (in corso), abolizione privilegi caste (non lo farà neanche un governo tecnico – qui sì che servirebbe il commissariamento), stimolo crescita (servono gli Eurobond oppure l’uscita dall’Europa). Non sono soluzioni immediate, serve tempo, quindi per ottenere stabilità sui titoli di Stato serve regolamentazione dei mercati finanziari, blocco dark pool, uniformazione dei criteri di redazione dei bilanci pubblici.
Buona parte di queste cose ai nostri “partner” non vanno bene, quindi preferiscono evidenziare le debolezze dell’Italia (che è uno degli Stati più diligenti nel perseguimento degli obiettivi stabiliti a Maastricht), anche tramite l’EBA (che ritiene più tossici i btp che i derivati in tasca a DB), per poter nascondere le loro.

La conseguenza delle misure di austerity che avremmo con un governo tecnico sarebbe il trasferimento della ricchezza dai cittadini italiani allo Stato (dopo che è già stata trasferita ricchezza dallo Stato a altri soggetti – vedi attacco speculativo di Luglio), quindi riduzione delle risorse per la crescita economica (investimenti e consumi), quindi ulteriore peggioramento del debito/pil. Un governo tecnico non farebbe altro che tagliare e tassare, senza guardare in faccia a nessuno, tranne che ai parlamentari e alle varie lobbies, come il governo attuale, ma con in più una patrimoniale per tutti, la riforma delle pensioni (noto strumento per stimolare la crescita economica), ulteriori tagli e tasse su chi paga già. Risultato: Italia ancora più debole nei fondamentali, aziende acquisite da concorrenti esteri. Che sia questo il vero obiettivo dei nostri “partner”? siamo sicuri che l’unico problema oggi sia la credibilità del governo, e che non sia solo uno strumento che li facilita? Non illudetevi che cambiare governo sia sufficiente, che sia sufficiente per i mercati, giusti e imparziali giudici (ma non erano manipolati?). L’ho già detto che siamo in guerra…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 5 novembre 2011 at 13:18

gainhunter,

…credo che aumenti tutti i giorni il numero di italiani che pensano che la soluzione sia quella di uscire dall’euro e dalle grinfie dell’EU.
La prossima settimana c’è la riunione del PAC europeo (comunità agricola) ove saranno presenti tutti i 27 ministri dell’agricoltura della comunità.
Ho sentito alcune interviste dove i burocrati di Bruxelles sono tutti positivisti, mentre i rappresentanti delle varie associazioni italiane, se potessero, andrebbero volentieri là per far saltare il palazzo!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 5 novembre 2011 at 14:41

paolo41,

E come dar loro torto?

Solo l’ultima di una serie, fortunatamente bloccata (questa volta): http://www3.lastampa.it/costume/sezioni/articolo/lstp/420268/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+