CDS naked: il problema si chiama EGOISMO

Scritto il alle 15:30 da Danilo DT

traders_net_long

Qualche settimana fa abbiamo parlato dei CDS, i credit default swap emessi anche senza sottostante (CDS naked, ovvero nudi), in particolar modo per i titoli greci.

E proprio su queste pagine, avevano (per una volta!) parlato positivamente della situazione, spiegando che i CDS non erano un rischio sistemico per gli emittenti sovrani. In molti ( e non solo blogger da strapazzo come il sottoscritto ma menti della finanza internazionale!) temevano che un’eventuale onda speculativa dei CDS avrebbe potuto innescare una bolla con conseguente crollo del valore dei Titoli di Stato e crisi economico finanziaria dell’emittente. Tra le altre cose, se ne parla copiosamente anche su IlSole24Ore  di questi giorni.

Ma le cose nella realtà stanno in modo diverso. E in questo post del 26 febbraio  vi spiego il perchè.
Certo, in passato abbiamo avuto modo di vedere situazioni di follia pura. Mi riferisco in particolar modo alla vicenda General Motors dove i credit default swap circolanti sul mercato assicuravano un controvalore di bonds ben superiore a quanto presente nell’effettivo sul mercato.
Ma per gli stati sovrani, come dicevo prima, la situazione è molto diversa.

Resta però il fatto che in questi giorni, in ogni dove si parla di CDS naked, ovvero contratti di credit default swap acquistati senza il sottostante e quindi per soli fini speculativi. Proprio per evitare situazioni catastrofiche (spiegate nell’introduzione al post) si sta iniziando a parlare della volontà di vietare la libera negoziazione dei CDS Naked, permettendone solo la trattazione se con relativo bond in possesso. Il motivo è il seguente: sarà anche vero che il CDS naked non è la vera causa della crisi, ma in una situazione delicata, può decisamente peggiorare la situazione.
Mi sembra un ragionamento più che sostenibile.
Il problema però è un altro: come rendere effettivo ed efficace tutto questo.

Non tutti sono d’accordo

 

 La soluzione migliore per i derivati sarebbe cerare una normativa condivisa, una serie di mercati regolamentati (anche per i CDS, perché no) e delle regole valide in ogni dove.
Però a queste idee/proposte già si sono lette grosse diatribe e discussioni, anche perché non tutti la pensano allo stesso modo. In Europa, più conservatori, regolarizzerebbero i mercato dei CDS, ma negli USA no, o comunque vedono la regolamentazione come una limitazione della libertà di mercato. E certo! Ormai le banche USA sono degli hedge funds e mettere dei paletti significherebbe limitare le potenzialità di trading e di speculazione.
Senza poi dimenticare che non solo i CDS dovrebbero essere (urgentemente) regolamentati.
Che dire delle opzioni e dei futures?
Quante volte abbiamo parlato dell’assurdità dei volumi trattati al NYMEX, ben superiori al petrolio WTI effettivamente estratto? E’ tutta speculazione, è tutta aria fritta.
Ma l’uomo è egoista e l’egoismo porterà all’autodistruzione.

Cari lettori, non per fare il moralista.
Ma provate per un attimo a pensare come si è generata la crisi. Per colpa dell’egoismo e della follia di banche senza scrupoli (e dei propri dirigenti delinquenti) che hanno fatto carte false (leggetevi i link finanziari che vi propongo oggi su Lehman Brothers… e vi verranno i brividi) per fare soldi.
La crisi del secolo non è stata ancora risolta. E tutto quanto è successo non solo non è stata una lezione per il futuro, ma addirittura la situazione derivati è peggiorata da prima del caso Lehman Brothers.
E allora diciamoci la verità. Di parole se ne faranno tante. Ma alla fine anche nell’ambito della regolamentazione dei CDS naked e dei derivati si farà molto poco.

Colpa dell’egoismo. Vera causa della crisi e il grande male che ci porterà, pian piano, all’autodistruzione.
Amen.

STAY TUNED!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

Leggi anche I link di finanza indipendenti scelta per te da I&M

financial_links_i&m

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

sostieni-IM

http://www.wikio.it

Image Hosted by ImageShack.us

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+