Cabala assyra, previsioni e trading probabile

Scritto il alle 15:26 da gremlin

Penso che a tutti siano noti i raccordi mistico-finanziari fra il ciclo epico di Gilgamesh (sindaco di Uruk e progenitore di Mikey Bloomberg) e gli angoli eterodinamici del battleplan di Sargon II per la conquista di Ninive (a cui probabilmente si ispirò anche Gann), ben descritti in numerosi siti cuneiformi akkadici e ampiamente utilizzati dai players di mercato più accreditati quali Goldman Sachs, che giustamente si avvantaggia della sua vicinanza storico-culturale in area mesopotamica per trarre previsioni borsistiche di strabiliante precisione. Quindi non vado oltre su questi malcelati mysteri per dedicarmi a storie contemporanee didatticamente più pregnanti.

1. Eurodollaro vs. Shortforever
In questo post del 15 luglio con eurusd che chiudeva la giornata a 1,29 si formulava uno scenario a maggior probabilità di continuazione del rialzo di breve periodo (alcuni mesi). Un assiduo partecipante del blog, tal “Shortforever”, intervenne dando un “suo” target a breve nettamente contrarian (1,19 entro fine luglio) tale da compromettere seriamente la mia autostima e le mie prospettive di vita residua visto che consideravo area 1,27 come base per un’ulteriore ripartenza rialzista. Scoprimmo in seguito che il target non era stato da lui elaborato ma trattavasi di esternazione del suo GURU impudicamente riportato da questo cieco seguace in modo totalmente acritico. Nella seconda decade d’agosto ci fu correzione fino a 1,26 e conseguente lateralizzazione fino a settembre da cui partì una potente upleg: il 4 novembre il future segnò 1,4276.

2. SP%500 vs. MarcoRossi
Il 28 maggio con SP500 a 1100 circa tal “MarcoRossi” sporadico frequentatore del blog si espresse così: “…da una mia personalissima analisi emerge quanto segue, entro il 30/11/2010 i mercati faranno i seguenti minimi: dj30 6350 / sp500 700 / spmib 10450. il grosso del ribasso si svilupperà in poche sedute”. Alla richiesta di chiarimenti seguì questa risposta: “… lo studio è molto complesso e’ effettuato sullo spoore. sono stati incrociati, dati di ipotesi di p/e attesi, tassi di interesse, inflazione attesa, è stato sviluppato un modello comportamentale etc etc etc“. Diede anche dei target 2011 e 2012 che vi risparmio. Notare l’ermetismo degli “studi” sottostanti e l’appagante soddisfazione dell’autore nel ritenerli verità assolute da non divulgare senza intensa sollecitazione da parte dei suoi lettori. Per la cronaca la sua previsione non fu oggetto d’interessamento generale. Io e Bergasim invece restammo affascinati. Domani è il 30 novembre e la profezia non s’è avverata.

3. La saggezza
In un passato meno recente altro pittoresco personaggio spagnoleggiante esoterico si affacciò nel blog, tal “La saggezza”, prodigatore di visioni mistiche borsistiche a senso unico. Scomparso dal blog per ovvia incompatibilità ambientale fondò un sua parrocchia nel forum dove ancora è possibile rintracciarne gli oracoli. Scomparve come una vera divinità avendo preannunciato la sua fine ai numerosi adepti e curiosi che lo leggevano. Preannunciò pure la sua resurrezione ma per ora ancora nulla. Non ne azzeccò una ma incuriosiva per la sua amicizia con le “forze del bene e del male”. In questa pagina del thread ci sono le sue ultime due fantastiche perle.

Morale
Queste storie sono solo tasselli di un quadro ben più ampio di carattere universale. Troviamo plagiati, plagiatori e egocentrici fanciulleschi, tutti accomunati da qualche forma di debolezza della propria mente. I più abili, i plagiatori, sono un pericolo sociale. L’unico antidoto per chi si fa incuriosire dalla loro dialettica è metterli alla prova, registrare le loro “previsioni” avere pazienza che i tempi maturino e confrontare la previsione con la realtà e poi giudicare. Più le previsioni sono ben formulate e azzeccate con sistematicità, e più l’autore di tali previsioni è persona competente e credibile.
Io però queste persone non le ho mai conosciute.
Un BRAVO TRADER non è colui che fa buone previsioni azzeccando da subito la direzione con l’apertura di un trade. Il bravo trader o il bravo INVESTITORE è semplicemente colui che sa AGGIUSTARE sapientemente una posizione che si sta rivelando perdente.
E questa è anche una critica a tutti quegli esperti di risparmio e investimenti che lasciano PASSIVI i propri clienti privati di fronte a perdite del 10, 20, 30 e più percento.

Previsioni
Fare previsioni equivale ad affermare che si conosce il futuro con certezza: solo la superstizione e la credulità popolare (= ignoranza) possono alimentare il business legato alle previsioni di borsa. I plagiatori lo sanno e lucrano su queste debolezze piuttosto che trarre guadagni dalle loro improbabili previsioni. Lo stesso di quei “bravi” trader che decidono di far quattrini con attività collaterali, classico esempio i corsi. Un bravo trader se vuol fare corsi compie opera meritevole perché aiuta i trader meno bravi a non perdere. E’ pure sacrosanto che i costi organizzativi e il suo tempo vengano fatti pagare ai partecipanti. Ma quando le entrate da trading parlato sopravanzano quelle derivanti da trading operativo trasformano inevitabilmente il bravo trader in ex-bravo trader, è solo questione di tempo. Tornando alle previsioni mi permetto di portare acqua alla mia causa: chi fa analisi pubbliche dovrebbe avere un approccio probabilistico.

Trading delle probabilità
Nulla è certo, soprattutto nei mercati finanziari che sono facile preda di isterismi manipolati. La cautela è d’obbligo e gli scenari di evoluzione dei prezzi sono sempre TRE, inevitabilmente tre: sale, scende, lateralizza, il tutto contestualizzato in un determinato arco temporale. Compito dell’analista è descriverli e assegnare le rispettive probabilità di realizzarsi; probabilità ovviamente soggettive, cioè fallaci, ma ragionate e quindi meglio del nulla o della cabala.
Chi obietta a questo approccio con la battuta: “Bell’analisi! Tu dici che se non sale allora scende… ma bravo! così sei sicuro di aver sempre ragione!” (e ride a crepapalle) in realtà non intende dileggiare, vuole solo proteggere il suo vissuto e nascondere la sua mancanza di coraggio a mettere in discussione le sue certezze e i suoi pregiudizi. L’apparente dileggio è anche una domanda nascosta, lui si aspetta di sapere come si fa a guadagnare nel trading se manca uno scenario di riferimento in cui credere ubbidire combattere.
Rispondo, anche ripetendomi:
– tre scenari di riferimento sono meglio di uno solo
– aprire il trade in accordo allo SCENARIO PIU’ PROBABILE
– definire preventivamente un PIANO DI TRADING per l’aggiustamento della posizione e fissare le REGOLE DI COMPORTAMENTO finalizzate alla riduzione dello stress quando il mercato ti va contro
– distinguere il TREND PRIMARIO da quello correttivo in un determinato arco temporale
– aggiustare la posizione al raggiungimento dei LIVELLI DI ALLERTA previa rivalutazione dello scenario corrente
– costringersi all’AUTODISCIPLINA per rispettare le regole di comportamento definite nel piano di trading
– mandare in culo chi dice di conoscere il futuro e chi non sa giustificare/argomentare i target proposti

Clicca qui e vota questo articolo su Wikio!

Tags:   |
32 commenti Commenta
ottofranz
Scritto il 29 Novembre 2010 at 15:54

hi hi hi !!! Bellissimo !!! A proposito , io avevo previsto un minimo nella settimana del mio compleanno (14 dic DT mi sia testimone augh!) Se succede vi svelo il metodo e così ci facciamo due risate

daino
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:06

Bravo prof, ultimamente ti trovo in ottima forma!! Data la qualità e la piacevolezza di lettura degli ultimi due post, ritengo che lo scenario più probabile è che tu abbia raggiunto il culmine della tua carriera da “postista”!!Per fortuna ti resta il trading dove hai ancora molto da imparare 😉

ps: caro Matta, sai bene che al momento sono fuori dall’oro e l’ho fatto in quanto ritenevo che questa correzione dell’eurusd avrebbe portato giù pure questo asset che tante soddifazioni mi ha dato…..la partita è ancora lunga ma se hai ragione te e si mantiene sopra i 1300 dovrò studiare un modo per vendicarmi 😈
pps: cmq secondo me il motivo non è l’avversione al rischio ma è lo stesso che tiene su il petrolio. La fed?Mah, vedremo

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:10

ottofranz,
daino,

😀

vichingo
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:13

Aggiungo:
– lasciar perdere qualsiasi tipo di investimento se non si è pienamente consapevoli, anche sbagliando, di quello che si fa.
Propongo, comunque, a Dream e soci “l’angolo del vaneggio e del delirio”, dove chiunque, con educazione possa sparare caz..te su previsioni o quant’altro oppure continuare tra il serio ed il faceto. Tornando seri ti dico come opero, ma forse lo sai già. Mi considero il contadino della finanza, senza offesa per i contadini, che senza di loro mangeremmo solo cibi virtuali. Compro solo sulla debolezza titoli che sai (ENI, Total, Snam, Terna), fregandomene dei vari trend. Fino a ora è andata bene, considerando anche il paracadute del dividendo. Lo sbaglio che faccio è che a volte esco dal seminato con altri titoli e mi impantano, affidandomi alla buona sorte, ma anche se le cose non vanno per il verso giusto non mi ammalo, stacco la spina e penso ad altro. 8)

caposci
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:20

DT una domanda , ma secondo te può come dici te allungare fino a 700 dell’SP500 senza che faccia prima un rimbalzo per scaricare gli indici ? DT significa perdere con già l’ipercomprato almeno un 10 % al girono

miko
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:22

Cito una frase di uno che reputo un bravo trader:
“Chi sa operare opera, chi non sa operare insegna, chi non sa insegnare fa consulenza, chi non sa fare consulenza…gestisce patrimoni”

“Segui il mercato, cerca di non interpretarlo, mai prevederlo: il saggio non sa nulla, l’intelligente sa poco, lo stolto sa tutto”

Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:22

caposci@finanza,

EHHHH? 700 cosa? pensavo che lo Spoore fosse a 1170…

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:26

vichingo,

condivido e non è per niente male avere un angolo dedicato alle scommesse virtuali, alla fin fine scommettere è anche prendersi un po’ meno sul serio

vichingo
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:34

miko@finanza,

Miko, mi piace quella frase, ora io sono il secondo che hai detto, quando ero il primo guadagnavo di più, peccato che l’ingordigia ha fatto brutti scherzi. Speriamo di non ripetere, in futuro gli stessi sbagli. Quando la dea bendata si concede a te, ma se non cogli l’attimo e non cambi strategia, ti trovi con un pugno di mosche. 🙂

caposci
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:45

Dream Theater,

mi sono sbagliato io volevo chiederti se 1170 secondo te era una resistenza che potesse resistere o avrebbe ceduto secondo il tuo modesto parere

nervifrank
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:52

gremlin,

Ahahah! Grande Gremlin!
Io comunque avevo previsto un minimo di temperatura a Genova per la giornata di ieri e l’ho azzeccato.
Ma io mi servo delle previsioni del Mago di Sanremo, un Weather Man professionista molto bravo nel suo campo, e perciò il lavoro è facile!

sleep2000
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:55

io direi che una delle cose più difficili sia correggere subito una posizione in errore.
la paura dell’essersi sbaglaiti non è semplice, e anche solo aspettare due giorni comprette totalmenbte la posizione. Quindi l’importanza di un piano già finito prima d aprire una posizione è fondamentale. e parlo per esperienza personale….perchè nn l’ho mai fatto fin’ora e ci ho rimesso i denti 😀 🙁 😐

sleep2000
Scritto il 29 Novembre 2010 at 16:58

negli ultimi 3 mesi ho previsto le chiusure mensili dello stoxx50 con soli 10 punti di scarto.. il problema è che non ci credevo :(… se solo ci avessi costruite una montagna di butterfly sopra sarei alle bhamas 😀

mattacchiuz
Scritto il 29 Novembre 2010 at 17:38

che giornatina ragazzi…

no dai, davvero, ora mi piacerebbe vedere anche un +2% sull’oro… dai forza, tutti a comprare oro. l’oro è per sempre, altro che diamanti, e se mai sto sistema monetario saltasse per aria, ce ne sarà bisogno parecchio di oro 🙂

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 17:42

nervifrank,

😀

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 17:47

sleep2000@finanza,

l’importante è apprendere dall’esperienza e questo significa automiglioramento
tempo al tempo le bahamas ti aspettano sempre

sleep2000
Scritto il 29 Novembre 2010 at 17:52

mattacchiuz: che giornatina ragazzi…no dai, davvero, ora mi piacerebbe vedere anche un +2% sull’oro… dai forza, tutti a comprare oro. l’oro è per sempre, altro che diamanti, e se mai sto sistema monetario saltasse per aria, ce ne sarà bisogno parecchio di oro   

ci vorebbe un bell’alchimista che desse a tutti la formula per l’oro, e poi tutti zampe all’aria e si riinizia da agricoltura e allevamento 😀

sleep2000
Scritto il 29 Novembre 2010 at 17:54

gremlin: [email protected], l’importante è apprendere dall’esperienza e questo significa automiglioramentotempo al tempo le bahamas ti aspettano sempre  

il mio problema era la furia, ora mi sto campando per fortuna
Grem, volevo farti una domanda.
cosa ne pensi di acquisto di opzione at the money dopo incrocio con veloce perforaizione di medie mobili?

Scritto il 29 Novembre 2010 at 18:19

caposci@finanza,
Come ha scritto bene Gremlin nel suo illuminante (come sempre) post (in cui si è tolto non qualche sassolino dalle scarpe ma ben di più… infatti io so che questo articolo lo voleva scrivere da mesi!!!!) bisognerebbe chiedere a Shortforever.
Chissà che fine ha fatto… 😐 😯 😛
Anche perchè ricordo ancora BENISSIMO come mi ha preso per i fondelli con email, spam, donazioni FINTE, cose dell’altro mondo….
Certo, se scoprissi come trovarlo o sotto quali vesta ora stia scrivendo, potrei non rispondere delle mie azioni… 😐

vichingo
Scritto il 29 Novembre 2010 at 18:24

Stavo pensando: ma qualche grosso hedge fund si è messo short su euro ed equity per creare un po’ di panico e poi comprare a prezzi stracciati? Vaneggiando avevo detto che dopo lo storno, piano piano, a dicembre si tornava col toro al fine di assistere al tradizionale rally di Natale. Comunque se ENI torna a 15 euro ricompro, avendolo in carico a 15,6859. Vedremo. 8)

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 18:38

sleep2000@finanza,

io non opero in questo modo, non faccio trading veloce, sono scopertista con target temporale di almeno due settimane

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 18:42

vichingo,

Io da qualche parte ho scritto che eni enel finmeccanica sono titoli da portafoglio

ma se venisse fuori che anche eni e enel creano fondi neri? ne siamo tutti matematicamente certi, ma il problema dei governi, e in questo caso anche dei risparmiatori, come sempre è la magistratura non corrotta…

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 18:43

Dream Theater,

no no devi stare tranquillo e non pensarci più, shortforever è sparito per sempre perchè ha finalmente capito che aria tira da queste parti…

massam
Scritto il 29 Novembre 2010 at 18:43

articolo favoloso . per le mie capacità la più grande difficoltà è il distinguere in un determinato arco temporale un trend correttivo da uno primario . il trend è mio nemico . e anche la fretta e l’esagerazione come spedire il bund a 125 in meno di una settimana , prima ancora della rottura in basso . e anche comprare con entusiasmo due put e chiuderle in piccola perdita dopo 2 giorni
di correzione del ribasso che poi è ripreso . bastava 1 put piccola vuoto a perdere visto che non
capisco il trend vero e poi appesantire giocandosi la piccola vincita . e non usare tanti spread
strettissimi , per paura , poi rinunciare a correggere causa commissioni e preferire chiudere
praticamente in paro . mi accorgo che vendere uno spread aperto sulle mibo comporta circa
2000 eur con aperture del 10% contro . e si può anche rimediare .
questo articolo lo stamperò e l’attaccherò al muro . a me sono i libri di analisi tecnica che mi hanno rovinato da piccolo . gioca e vinci con l’analisi tecnica . che li possino .
ma non finisce qui .
il trader ignobile massam .

gremlin
Scritto il 29 Novembre 2010 at 18:53

massam@finanza,

la prima volta che capito a Roma mi inviti a pranzo e ti faccio un mazzo tanto, poi voglio vedere se continui a chiamarti ignobile :mrgreen:

massam
Scritto il 29 Novembre 2010 at 20:39

gremlin,

ti aspetto a ostia , il mare di roma , dove abito e andremo a mangiare al falco d’oro !
ma niente mazzo sennò dovrò dire che tutto è perduto , anche l’onore .
massam.
gremlin,

ottofranz
Scritto il 29 Novembre 2010 at 21:20

manina , manina delle mie brame…chi è il più “fubbo” del reame? Sbaglio o cè un candelone in arrivo sul 4 ore sp 500 fut?Se anche sua Maestà il $ gira sarà meglio girare anche noi?

signor ernesto
Scritto il 29 Novembre 2010 at 21:39

Le ho restituito la generosa votazione.

In effetti non avevo mai letto nulla scritto da Lei.

Credo continuerò in tal senso.

Auguri e complimenti per le fantasiose metodologie.

mattacchiuz
Scritto il 29 Novembre 2010 at 21:50

ottofranz,

straordinario. no davvero. 🙂

lucianom
Scritto il 29 Novembre 2010 at 22:14

Calma, calma non muoviamoci lasciamo pure che lo S&P vada sulle montagne russe, altrimenti se ci agitiamo facciamo godere qualcuno.

Lukas
Scritto il 29 Novembre 2010 at 23:10

Caro Dream, sono appena stati pubblicati, con 3 giorni di ritardo, i dati settimanali della CFTC, che per cio’ che concerne gli indici azionari Usa, presentano le seguenti net position :

Commercial Traders : – 44.212
Large Traders : + 1.380
Small Traders : + 42.832

situazione a mio avviso ulteriormente peggiorata rispetto alla scorsa settimana, infatti anche i large hanno quasi azzerato le loro net position long…….ne posseggono ormai solo il 3 % del totale, il restante 97 % è in mano agli small specultors…….che quasi sempre stanno dalla parte sbagliata………
Per carità non è una previsione……..però oltre a quanto già detto……. vedere i commercial ( che controllano piu’ dei 2/3 del mercato azionario Usa ) ormai da ben 9 settimane consecutive pesantemente short………a mio modesto avviso………. è un ottimo auspicio per indurmi a continuare con convinzione ………..il ” Nostro ” Short sullo SPY !!!!

mattacchiuz
Scritto il 29 Novembre 2010 at 23:17

supponiamo che i commercial fossero anche hedger ( spero si dica così) ovvero che per ogni posizione short aperta sul derivato dell’S&P abbiano anche acquistato una quantità di azioni di ugual valore in maniera che per ogni derivato venduto abbiamo acquistato il corretto paniere di azioni dell’S&P.
quindi ora sarebbero short di derivati e long di azioni.
cosa potrebbe succedere se decidessero di iniziare a chiudere i loro contratti futures acquistando indiscriminatamente? non so se mi sono spiegato, ma potremmo vedere anche qualche bel +10% per la fine di dicembre 🙂

intanto aspetto l’1 dicembre, quando sapremo chi ha preso sti famosi 1000, 1500 miliardi di dollari dalla fed, e poi vado e chiudo il conto in quella banca, se ce l’ho 🙂

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #3-21: ORO a fine anno sarà... (base 1950 $/oz)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+