ALL IN: la grande scommessa sul futuro di utili ed economia

Scritto il alle 07:45 da Danilo DT

Visto che molto spesso abbiamo parlato della finanza passiva, e visto che ormai il suo peso specifico è diventato drammaticamente pesante, ritengo giusto tornare a parlarne proprio in concomitanza di un momento storico ben definito.
Infatti, malgrado tutto il Nasdaq Comp è tornato sui suoi massimi.

La notizia per certi versi ha del clamoroso se andiamo a vedere molte criticità del momento. Possiamo passare sopra alle tensioni sull’omicidio di George Floyd, possiamo non considerare il rischio di trovare gli USA militarizzati dal Trump per ricreare ordine pubblico. Possiamo persino tralasciare le tensioni con la Cina, in primis perché ancora non ci sono fatti concreti e poi, ormai, sono notizie note e già digerite, quindi non così sorprendenti per il mercato.
Ma resta la microeconomia e la macroeconomia.

Tutto questo viene però ampiamente compensato dalla positività portata come è noto da politica fiscale e monetaria. E la cosa che genera euforia è che ormai si è capito dove si vuol andare a parare. A qualunque costo, costi quel che costi, ma si vuol proteggere il sistema ed evitare una super recessione. E quindi tutti si aspettano addirittura un atteggiamento ancora più spavaldo del sistema. Morale: aspettiamoci nuovi interventi di sostegno.

E poco importa se arriva una recessione che sarà pesantissima (soprattutto per noi italiani).
E chissenefrega se proprio il FMI riporta una previsione di PIL pari a -5,9% per gli Usa e un -7,1% per Unione europea.
Tanto per usare un metro di paragone, durante la crisi Lehman Brothers (crisi subprime) ci fu nel 2009 un calo del PIL pari a 2,5% e 4,5%.
Se il PIL collassa è matematico (a meno che sia cambiato proprio tutto e allora a quel punto vi chiedo scusa e mi eclisso per sempre) che anche gli utili aziendali subiranno un violento impatto.
Le stime sono abbastanza simili tra le varie agenzie. Mediamente si stima un -23% per i titoli dell’SP500 e un -27% per l’EuroStoxx50.
Detto questo, eccoci quindi a parlare di quanto visto ieri sera.
E credo sia già noto a tutti.

(…)Tech shares, along with cyclical stocks like industrials and financials, gave the biggest lift to all three major stock indexes.
The Nasdaq, the S&P 500 and the Dow have been approaching their all-time closing highs in recent weeks and are now about 2%, 9% and 13%, respectively, below record closing levels. The S&P 500 and the Nasdaq have closed in positive territory in six of the last seven sessions. “Technicals are pushing the market higher and the market’s not paying attention to the potential problems that the protests could have on local economies,” said Peter Cardillo, chief market economist at Spartan Capital Securities in New York. (…) [Source

E il Nasdaq Comp ridendo e scherzano torna alle quotazioni pre Covid-19. Inutile raccontarvi che i multipli aziendali sono letteralmente decollati, ma in effetti questo fattore forse è il meno influente vista la criticità del momento. Il problema è la sostenibilità nel medio termine di tali dati, visto che Wall Street oggi viaggia a circa 24 volte gli utili attesi nei prossimi 12 mesi. Guardate questo grafico. Certo, anche i tassi non sono quelli di allora ma per la cronaca stiamo parlando di multipli visti solo nel periodo della bolla internet.

Ovvio, questo rally può solo avere una giustificazione. Una scommessa “ALL IN” su una ripartenza coi controfiocchi. E allora si guarda oltre (sto cercando di interpretare nel modo più realistico possibile, secondo il mio modo di vedere le cose, ovvio) e quindi non ci si concentra su quei numeri negativi, ma sulle speranze del futuro, che per forza devono pagare con gli interessi i numeri della recessione.
Parlo ostrogoto? Forse si. Intendo dire che il famoso -20/-25% degli utili per il 2020 deve per forza essere seguito da un +30/+35% altrimenti, il castello di carta crolla. Intanto però eccoci quindi a parlare del Nasdaq. Praticamente sui massimi, come se nulla fosse successo. Solo una cosa voglio ancora farvi notare.

QQQ by Tradingview

Qui vi riporto il “mitico “ QQQ, è l’ETF che rappresenta l’istituzione per replicare passivamente l’indice hi-tech. Avete ben noto il ruolo della finanza passiva. Ecco cosa mi incuriosisce però, i volumi. Tutto suona molto strano. Come suona strano per il breve periodo questo altro dato statistico, che ovviamente risulta fortemente condizionato dal contesto storico. Ma probabilmente questo stato di grazia, malgrado tutto, non può durare per sempre.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (12 votes cast)
ALL IN: la grande scommessa sul futuro di utili ed economia, 9.3 out of 10 based on 12 ratings
18 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 3 giugno 2020 at 16:27

ciao Danilo,
perchè scrivi: “E poco importa se arriva una recessione che sarà pesantissima” quando tre righe più sopra, sfinito dalle smentite continue che ti da il mercato , arrendendoti (segnale contrarian?) ammetti: ” E la cosa che genera euforia è che ormai si è capito dove si vuol andare a parare. A qualunque costo, costi quel che costi, ma si vuol proteggere il sistema ed evitare una super recessione. E quindi tutti si aspettano addirittura un atteggiamento ancora più spavaldo del sistema. Morale: aspettiamoci nuovi interventi di sostegno.”
Questo rende parole al vento le tue puntuali precisazioni su quanto il FMI stimi a livello numerico il crollo del PIL, su quanto sono stimati calare gli utili societari e su quanto il nasdaq quoti ora gli stessi livelli ante-covid
La risposta giusta la dai poi qualche riga più sotto quando definisci la scommessa: “ALL IN” su una ripartenza coi controfiocchi ” Penso che sia proprio questa la ragione che ha portato tanto su gli indici, fregandosene della situazione…. E sorprendente quanto un ragionamento tanto semplice, quasi rozzo , sia stato fatto con uno sforzo mentale pari ad uno starnuto senza star li a preoccuparsi più di tanto a spendere numerosissimi MONITI alla CONSAPEVOLEZZA in onore alla MICROECONOMIA & MACROECONOMIA.
In questo caso l’essere rozzo ( nel ragionamento) non fa a pugni con l’essere efficace in quanto chi è stato rozzo per primo (beato lui che non ha pensato al rimbalzo del gatto morto) ha tratto lauti guadagni
Volendo riassumere, quanto sopra scritto , si potrebbe sintetizzare col vecchio e caro ” The Trend is my Friend”
Però adesso comincio a fiutare qualche segnale Contrarian

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

r.o.i.
Scritto il 3 giugno 2020 at 16:28

Buon pomeriggio a tutti..:
provo a tracciare in modo schematico la mia opinione..:
– a me pare evidente che in questa fase si stiano “comprando i prezzi” e non i valori del sottostante.-
– quali saranno nel futuro (prossimo?) le conseguenze??
– negli anni ’60 l’enorme leva finanziaria che ha sostenuto la guerra in Vietnam l’abbiamo pagata tutti noi (io almeno si!) con una forte spinta inflattiva nella vita reale;
– nei tardi anni ’70 e primi anni ’80, sempre ad iniziativa dei presidenti USA abbiamo avuto la guerra in Irak con la conseguente crisi petrolifera e fortissima spinta inflattiva che, nella vita reale, abbiamo pagato sempre tutti noi;
– nel 2001 e 2007, sempre con origine dalla finanza USA, altre due crisi finanziarie che abbiamo pagato e stiamo ancora pagando sul piano economico tutti noi (per inciso il Covid 19 ha solo amplificato e non determinato gli effetti della crisi attualmente in corso);
– Trump vuole a tutti i costi essere rieletto ed utilizza tutti i mezzi a sua disposizione passando sul cadavere di chiunque;
– i ricchi repubblicani lo difendono e lo sostengono in maggioranza senza ritegno perché a loro interessa solo il valore dei loro portafogli azionarti;
– ci sono oggi 75 città in rivolta? che ci pensi l’esercito!
– ci sono 40 milioni di disoccupati in USA? sono i poveri, che se ne frega!
– l’enorme debito americano (in aumento esponenziale) produrrà l’ennesima forte inflazione che pagheremo tutti? Problemi nostri non suoi! A lui interessa solo passare alla storia con otto anni di presidenza.-
Gli altri? chi sono? cosa vogliono mai? Suvvia non infastidiamolo con critiche inutili e prepariamoci piuttosto a difendere il nostro orticello da chi trova facile (anche in Europa) far finta di fronteggiare i vari problemi economico sociali facendo solo e continuamente ricorso al debito….che pagheremo sempre tutti noi…o ci sono dubbi??

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 3 giugno 2020 at 17:31

pistarr@finanza,

Vedo che non cogli quando faccio dell’eufemismo e non hai capito molti dei miei ragionamenti. Si vede che mi sono proprio spiegato male

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 3 giugno 2020 at 17:45

Perdonami, forse sono io che ho capito male, non dubito che spieghi bene ma,
dimmi il più recente eufemismo , e solo l’ultimo dei tuoi ragionamenti, quello che ritieni più importante

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

robocap
Scritto il 3 giugno 2020 at 18:31

Ciao Danilo,
leggendo questo articolo: https://www.trend-online.com/ansa/piazza-affari-euforicabrillano-gli-industrialiftse-mib3-54–383562/
si vede che vengono portati diversi dati macro-economici (secondo chi ha redatto l’articolo) per giustificare il rialzo di questi giorni.
A me sembra a prima vista una forzatura giustificativa, ma siccome non sono un esperto di tale tipo di dati, mi farebbe molto piacere un tuo parere.
E’ a tuo parere giustificato tale rialzo delle borse da questo tipo di dati macro-economici ?
Nel senso, apportano un qualcosa di fondamentale in più per quanto riguarda lo stato attuale del sistema economico o sono fondamentalmente uno specchietto per le allodole ?
Grazie per la risposta.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

    Scritto il 3 giugno 2020 at 21:08

    Il rimbalzo dei numeri macro è assolutamente atteso. Ma siamo convinti che potrà continuare con le stesse dinamiche anche il miglioramento macroeonomico? Un esempio su tutti il dato sulla fiducia. Normale che ripartendo, ci sia entusiasmo rinnovato. Ma poi questo entusiasmo deve essere alimentato da fatti concreti. Ecco quindi la sfida che entra nel vivo.

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 3 giugno 2020 at 21:47

Danilo DT,

Ho riletto attentamente il tuo post ALL-IN ma ti confesso che non ho colto sostituzioni di espressioni proprie con altre attenuate, (eufemismo) di solito ti esprimi molto correttamente senza mai andare sopra le righe quindi non sono riuscito a trovare alcun eufemismo.

Per quanto riguarda i tuoi ragionamenti, tranquillo, ho capito benissimo molti tuoi ragionamenti , e non da ieri, perchè quello che argomenti è molto corretto, non potrei proprio darti torto, a livello puramente teorico però, perchè come tu hai scritto di recente in un tuo post : “il mercato ha sempre ragione e il filosofeggiare risulta inconcludente a livello di utilità economica (perché i guadagni e le perdite si fanno investendo e non filosofeggiando), che significa in fondo che il tuo Argomentare (in teoria correttamente) emettendo MONITI alla CONSAPEVOLEZZA diventa totalmente controproducente (nella pratica)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

pistarr
Scritto il 3 giugno 2020 at 21:55

,,,,,a meno che, qualcuno dica….si, si Danilo dice delle cose assolutamente ragionevoli e corrette ( in teoria ) .. ma in pratica è meglio fare il contrario….
Questo sarebbe un vero peccato, perchè so che sei una persona preparata e non un ciarlatano e immagino bene quanto tempo tu investa nello scrivere questi post

pistarr@finanza:
Danilo DT,

Ho riletto attentamente il tuo post ALL-IN ma ti confesso che non ho colto sostituzioni di espressioni proprie con altre attenuate, (eufemismo) di solito ti esprimi molto correttamente senza mai andare sopra le righe quindi non sono riuscito a trovare alcun eufemismo.

Per quanto riguarda i tuoi ragionamenti, tranquillo, ho capito benissimo molti tuoi ragionamenti , e non da ieri, perchè quello che argomenti è molto corretto, non potrei proprio darti torto, a livello puramente teorico però, perchè come tu hai scritto di recente in un tuo post : “il mercato ha sempre ragione e il filosofeggiare risulta inconcludente a livello di utilità economica (perché i guadagni e le perdite si fanno investendo e non filosofeggiando), che significa in fondo che il tuo Argomentare (in teoria correttamente) emettendo MONITI alla CONSAPEVOLEZZA diventa totalmente controproducente (nella pratica)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

Scritto il 4 giugno 2020 at 14:20

Come previsto la BCE alza la posta.
https://twitter.com/intermarketblog/status/1268517379572629506

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 4 giugno 2020 at 15:37

Danilo DT,
Ma, fammi capire, visto che come hai previsto la BCE alza la posta (e questo è solo l’ultimo rialzo della posta che segue gli innumerevoli altri interventi di cui sono sicuro che anche quelli avevi previsto) la tua, chiamiamola “audacia” nell’esternare, nonostante questi interventi previsti, una sempre più probabile “resa dei conti” perchè come scrivi sopra: “questo entusiasmo deve essere alimentato da fatti concreti.” non poteva essere leggermente posticipata????
Mi spiego meglio: dopo uno, due,tre,,,,interventi similari, all’ N-esimo , magari quest’ultimo; perdi la pazienza, dopo l’N-esimo rialzo della posta e cominci a dispensare MONITI alla CONSAPEVOLEZZA e te ne vieni fuori dicendo: OK normale che intervengano, ma adesso stanno esagerando perciò da adesso ATTENZIONE ” la sfida che entra nel vivo”..
Invece aver cominciato TROPPO PRESTO con i tuoi moniti non pensi tolga “efficacia ed autorevolezza ad essi??? In fondo questi interventi erano previsti ( magari non nel loro esatto ammontare) perciò l’utilità dell’esercizio (o se vuoi il non aver mancato il rimbalzo,che non era quello classico del gatto morto) era quello di aspettare un pò prima di dispensare inquietanti “avvisi ai naviganti”… Non si pretende certo di attendere l’ultimo momento perchè quasi nessuno becca i minimi o i massimi però un momento intermedio si poteva individuare…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

robocap
Scritto il 4 giugno 2020 at 18:10

pistarr@finanza,

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

robocap
Scritto il 4 giugno 2020 at 18:28

pistarr@finanza,

non voglio a tutti i costi prendere le difese di Danilo DT (che è in grado di argomentare sicuramente meglio da sé), tuttavia in questo ultimo periodo (più o meno un mese, un mese e mezzo) l’indice FTSMIB è rimasto in posizione oscillante fra i 16500 e i 18200 (più o meno) e tutti gli esperti argomentavano che sarebbe partita sicuramente presto una correzione o al rialzo o al ribasso, con argomenti ugualmente validi per giustificare sia la salita che la discesa. Si trattava di fare una scelta, per chi voleva e poteva investire, e le argomentazioni di Danilo portavano ad ipotizzare che poteva venire subito la correzione in discesa; ma non era sicuramente lui l’unico ad affermarlo.
Il che ovviamente non toglie che, nel medio periodo, la situazione che deriva dal quadro descritto da Danilo non possa effettivamente verificarsi.
E ciò, anche a mio modesto parere, non mi sembra molto improbabile.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 4 giugno 2020 at 19:31

robocap@finanzaonline,

Ciao robocap,
concordo pienamente che Danilo sia in grado di difendersi da se…..eppoi non ha motivo di farlo perchè lui ha sempre lasciato spazio alle repliche dei lettori dei suoi post….
Se lo critico lo faccio a ragion veduta, e sempre con le dovute maniere penso, NON E’ perchè era l’unico ad ipotizzare una correzione dei mercati ma perchè imperterrito, a cominciare dai primi giorni di recupero, che lui subitamente ha definito ” è solo il rimbalzo del gatto morto” ha continuato a dispensare MONITI alla CONSAPEVOLEZZA (sua definizione) molto inquietanti senza tenere conto, ma lui dice di averli previsti, gli interventi a sostegno della banche centrali, perciò mi sembra contraddittoria la perentorietà con cui ha liquidato il recupero, continuativamente fin dal primo rimbalzino, in fondo questo lo hai già letto nel mio messaggio di cui sopra al quale tu hai replicato
INOLTRE FATTORE ANCORA PIU’ IMPORTANTE… tu stesso ti definisci nel post precedente: “siccome non sono un esperto di tale tipo di dati, mi farebbe molto piacere un tuo parere…. ti rivolgi a lui con fiducia perchè lo stimi ( lo stimo anche io).
Ecco non so se hai seguito le recenti critiche che gli ho mosso circa la sua “possibile, anche se involontaria, influenza negativa di certe sue perentorie affermazioni su chi con molta semplicità ammette come te di non essere un grande esperto di finanza ( se hai tempo e voglia puoi andare a rileggerti quanto gli ho scritto di recente)
In sintesi quando gli faccio notare che lui predice una cosa e il mercato fa esattamente il contrario ( e questo ti assicuro che succede da anni) lui si giustifica dicendo che si limita solo a dare MONITI alla CONSAPEVOLEZZA , anche ottimamente argomentati direi, ma che se uno decidesse di trasformarli in scelte operative sarebbero stati quasi sempre dolori e dolori e dico quasi sempre perche cosciente che chiunque , anche senza alcuna preparazione gridi continuativamente “al lupo, al lupo” prima o poi ha ragione.
Ovviamente non l’ha ordinato il dottore di tradurre fallaci MONITI alla CONSAPEVOLEZZA in scelte operative e ognuno poi sceglie con la sua testa ma ti posso assicurare che nonostante ciò è facile farsi condizionare da certe affermazioni, e farsi condizionare è direttamente proporzionale alla stima che nutri verso chi fa affermazioni cosi perentorie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 4 giugno 2020 at 19:55

Caro Danilo, vedo che è molto dura…….anzi durissima. Manca solo JOHN il becchino. Ciao, un abbraccio.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

Scritto il 4 giugno 2020 at 23:52

No, figurati, perchè è dura. Ognuno può dire ciò che ritiene se con educazione. Poi ci vorrebbe tanto tempo per poter rispondere tutto a tutti, cosa che mi è impossibile in questi giorni. Il problema che io ragiono con la mia testa, certi ragionamenti spesso sottointendono dei discorsi che sono da “addetti ai lavori” e quindi certe logiche risultano zoppe.
Poi se volete, posso cominciare a scrivere che i mercati andranno alle stelle nei prossimi mesi così li faccio scendere sul serio :-D Scherzi a parte, non ho nemmeno tempo per leggere i commenti, figuriamoci per il resto.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 5 giugno 2020 at 08:30

Danilo DT, Danilo, non è detto che li fai scendere sul serio…. anche la collaudata correlazione DTdixit esp-1 come tutte le correlazioni che si rispettino può dare falsi segnali ogni tanto.
Scherzi a parte ti chiedo, quando mi hai risposto qua sopra: ” Vedo che non cogli quando faccio dell’eufemismo e non hai capito molti dei miei ragionamenti” … passi per Eufemismo, che per me continua a significare: sostituzioni di espressioni proprie con altre attenuate, e non capisco dove stia nel tuo post sopra… MA io non ho capito i tuoi ragionamenti perchè : “certi ragionamenti spesso sottointendono dei discorsi che sono da “addetti ai lavori”???
Non è che ci tenga ad affermarlo e non lo considero nemmeno un merito ma, nel mio piccolo, un po addetto penso di esserlo…. per cui ti domando, ma allora, diamine, cosa NON HO COLTO?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 5 giugno 2020 at 09:07

Per cominciare non hai colto il contesto storico e la straordinarietà di cosa sta accadendo, mai è successo nella storia che le BC intervenissero in tal modo a sostegno di una crisi. Tutti i modelli sono saltati, tutte le logiche economiche sono state polverizzate, questo ha creato progressivamente uno scenario inatteso e nuovo che riporterà degli indubbi effetti collaterali, ma il mercato di questo, al momento, non è interessato visto l’impatto del sistema estremamente espansivo.
Ecco perchè continuo a dire THE TREND IS YOUR FRIENDS ( che chi segue Trends lo può testimoniare), perchè i mercati stanno funzionando, a rigor di logiche, alla rovescia ma c’è un qualcosa che sostiene il tutto ed è l’immane massa di liquidità (non so più come spiegarlo). Finchè il mercato ci crede, finche ci sono ulteriori sostegni e fino a quando continueranno ad esserci tangibili segni di ripartenza, la baracca regge (il TREND) altrimenti poi qualcosa capita.
Spero di essere stato chiaro in modo DEFINITIVO.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pistarr
Scritto il 5 giugno 2020 at 12:37

Danilo DT,
Certo che ho colto il contesto storico…..e sapendo che pure te lo hai colto allora NON NE HAI TENUTO CONTO (fatto grave) perchè sennò 1) non avresti bollato la prima fase del rimbalzo come ” il rimbalzo del gatto morto”, 2) saresti stato più prudente nella perentorietà degli ” avvisi ai naviganti, anzi, 3) questi avvisi li avresti dovuti posticipare un po’… ( se ti è sfuggito rileggiti il mio scritto qua sopra ore 15.37 i ieri 4 Giugno)…..in pratica avresti sparso MONITI alla CONSAPEVOLEZZA, DOPO, che i mercati hanno reagito a questi interventi delle banche centrali, quando cioè avessi avuto l’impressione che i mercati AVESSERO un PO” esagerato nella loro reazione positiva. Certo, senza la pretesa di prendere il “massimo” della reazione positiva, ma senza neanche cominciare dal “minimo” della reazione positiva a predire cupi scenari, che nel futuro potrebbero benissimo verificarsi ma che in questo “momento storico immediato” ti hanno ancora una volta clamorosamente smentito….
DICI che hai ben presente :” THE TREND IS YOUR FRIENDS” ma quando dispensi previsioni cupe come hai insistito a fare fin DALL’INIZIO sembra che tu non ne tenga conto a meno che Nel MONITO alla CONSAPEVOLEZZA (teoria) dici una cosa, poi magari nelle scelte operative (beato te se lo hai fatto) nei fai un altra.
Però chi ti legge qui, non sapendo come gestisci il TUO portafoglio, e non potendo contare su suggerimenti dettagliati che so CHE NON VUOI e NON PUOI DARE potrebbe restarne condizionato anche inconsciamente) nelle scelte operative.
E il fatto grave è che hai affermato di conoscere il contesto storico .. nonostante ciò hai cominciato a gridare “al lupo al lupo” fin da subito, dimostrando che HAI CLAMOROSAMENTE SOTTOVAUTATO TALE CONTESTO ( che secondo te io non avrei colto) pur vantando di conoscerlo bene e il mercato ha fragorosamente smentito i tuoi moniti
Uno può sbagliare perchè non conosce il contesto ,(lo ignora) e passi….ma chi lo conosce, e nonostante questo scrive i tuoi numerosi messaggi fin da subito in una sola e sola direzione non può sorprendersi di vedere i commenti perdere sempre più autorevolezza
Spero di essere stato chiaro in modo DEFINITIVO io pure

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+