Bank Index: la ritrovata serenità artificiale

Scritto il alle 10:11 da Danilo DT

index-bank-usa

In passato l’ho affermato più volte. E’ assolutamente necessario l’apporto delle banche per poter dare continuità al rally in corso. Quindi c’è bisogno della ripresa del Bank Index.

Infatti, se l’hi-tech, Nasdaq 100 in primis, continuavano a manifestare grande forza relativa e grande energia, il Bank Index dimostrava invece debolezza. Infatti, come ricorderete, era da tempo in un trend “laterale” apatico. Appoggiandosi invece con decisioni sul supporto in area 41.60, il Bank Index ha avuto la forza di rimbalzare con forza, rompendo la trendline ribassista ed abbozzando un trend rialzista, disegnato in verdino, trend che sarà da seguire con attenzione in quanto, se mantenuto, darà linfa a tutto il mercato azionario.
Adesso l’obiettivo dichiarato è area 44.80, la resistenz chiave, in concomitanza anche del “Cloud” il cui superamento decreterà la forza ritrovata del settore bancario.
Anche perché questo settore, soprattutto in USA, si dimostra più forte che in passato, anche più sano e comunque… sempre ben protetto dal Governo USA.

Grafico Bank Index

bank-index-usa-2010

Fannie Mae e Freddie Mac: ennesimo salvataggio

Infatti, per chi non lo sapesse, il Governo USA ha dato nuovamente testimonianza della sua volontà di sostenere ad oltranza le scatole finanziarie considerate “chiave” dell’economia USA. Mi riferisco all’episodio vissuto quasi in sordina alla vigilia di Natale, dove il Governo USA ha dato massimo sostegno, per l’ennesima volta, a Fannie Mae e Freddie Mac.

“At the time the Federal Housing Finance Agency (FHFA) placed Fannie Mae and Freddie Mac into conservatorship in September 2008, Treasury established Preferred Stock Purchase Agreements (PSPAs) to ensure that each firm maintained a positive net worth. Treasury is now amending the PSPAs to allow the cap on Treasury’s funding commitment under these agreements to increase as necessary to accommodate any cumulative reduction in net worth over the next three years.”

Si signori, avete letto bene. Sostegno assoluto per i prossimi tre anni. Quindi massima disponibilità al sostegno. Con la gioia, presumo, di tutti i contribuenti USA che indirettamente si trovano a dover finanziare per l’ennesima volta due strutture che inglobano buona parte del marcio costruito in tanti anni di speculazione immobiliare, subprime, derivati e quant’altro. (non dimentichiamo che io mi aspetto un’altra puntata sul settore immobiliare, con protagonisti i CMBS, gli Alt-A e i mutui ARMs ). E questa presa di posizione, si va ad aggiungere ad un altra grande promessa di sostegno data a GMAC, a cui hanno garantito altri 3.5 miliardi di dollari dopo i già 13 stanziati. Chapeau…

Non è dunque bastato l’ampliamento della base monetaria, oggi pari a circa 2 miliardi di dollari, non è bastato l’acquisto di vagonate di bond spazzatura (junk bond molto junk…) per lo più ABS, o similari. Non è bastato il quantitative easing spudorato, dunque. Non è bastato l’impegno del TARP e di tutte le altre forme di sostegno incondizionato.

Come previsto (e scusate se mi ripeto) il mercato NON può fare a meno di un sostegno pubblico continuativo e inorridisco (questa è la mia grande paura) al pensiero che, un bel giorno, questo sostegno per forza di cose verrà meno. Proprio perchè il mercato non ha la forza di stare in piedi da solo e il Governo USA non emetterà nuovi treasury bonds all’infinito.
Un bel giorno occorrerà dire BASTA. E quel giorno sarà, molto probabilmente il giorno del giudizio (inteso come grossa correzione di borsa e non come fine del mondo).
Intanto però, tornando all’inizio del post, le banche USA gongolano e si godono la ritrovata serenità. Tanto Zio Sam paga… Anzi no… Mr. Smith….

(ndr: in gergo comune, Mr. Smith sarebbe il paritetico del Signor Rossi italiano, vale a dire il povero contribuente-consumatore che la maggior parte delle volte se la prende nel c***…ehm…)

STAY TUNED!

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Segui il blog con gli RSS feed gratuitamente!

Image Hosted by ImageShack.us

Cercami su facebook come Drim Tiater!

.

DAILY BRIEFING

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+