BALTIC INDEX: ANCORA DEBOLEZZA

Scritto il alle 15:25 da Danilo DT

Diamo anche una guardatina al nostro vecchio amico, l’indice dei noli. Il Baltic Index, qui in versione Dry, ovvero nella versione universalmente riconosciuta come quella più seguita, ci dimostra che la situazione per i noli rispecchia fedelmente l’andamento dell’economia.


baltic.gifCLICCA QUI per capire come sostenere il blog.

Il grafico che vi presento è un doppio sovrapposto. Nella parte alta, potete notare il Baltic Index soprapposto allo S&P 500
Sotto invece troverete lo stesso Baltic Index, ovvero la materia prima più importante a livello di trasporti su acqua.
Come potete vedere il Baltic sta perdendo colpi, in linea con la discesa dello S&P 500 e del WTI. IL che è assolutamente logico e coerente. I noli avevano raggiunto prezzi da capogiro. Diciamo che si approfittava del momento di mercato. Ma poi… è arrivato il rallentamento. I consumi stanno scendendo e gli stessi noli sono costretti ad adeguarsi. Anche da questo grafico si vede con chiarezza la situazione di rallentamento globale, un rallentamento visibile da un minor costo dei noli i quali hanno preso la strada del ribasso e che, molto probabilmente, continueranno a scendere.
Un eventuale ritorno di “toro” per il Baltic dovrebbe far meditare. E nel contempo ci preannuncerà nuovi massimi per lo stesso petrolio.

STAY TUNED !!!

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...