Aumento tasse sul capital gain: un rischio per il trend di Wall Street?

Scritto il alle 07:42 da Danilo DT

Era nella logica delle cose e ovviamente era attesa. Se devo essere onesto, magari non subito, ma era normale aspettarsi la partenza di un primo pacchetto fiscale. Ed era normale proprio perché il Governo USA sta spendendo tantissimo e in qualche modo bisogna rientrare. In realtà con un’iniziativa non sufficiente ma è un buon inizio.

(…) Il pacchetto si aggira su un valore complessivo di circa 1000 miliardi di dollari e arriva mentre il Congresso sta dibattendo su un progetto separato di 2.250 miliardi di dollari dedicato alle infrastrutture (l’American Jobs Plan), dopo il via libera al maxi-investimento da 1.900 miliardi di dollari in misure di sostegno alle famiglie dalla crisi pandemica. (…) [Source

Ma in cosa consiste questo piano? La proposta è relativa ad un’imposta federale massima sul capital gain del 43,4%, praticamente raddoppiata rispetto all’attuale 23,8%. Il massimo dell’aliquota è previsto per chi guadagna più di un milione di dollari all’anno e quindi ha un effetto che teoricamente è anche di perequazione. Chi più guadagna, più paga. E non è una novità perché Biden in passato già lo aveva pensato. E ora che è POTUS lo vuole realizzare.

Perché si parlava di perequazione? Perché poi, nella realtà delle cose, il potere economico è nelle mani di pochi eletti. Voi ad esempio lo sapevate che l’1% ha oltre il 50% dell’equity in mano?

La domanda che tutti si fanno è SE questa nuova imposizione fiscale possa avere effetti negativi su Wall Street, soprattutto nel breve perché, a rigor di logica, in molti potrebbero pensare di “vendere” prima che passi l’imposta per evitare quindi di pagare POI un capital gain maggiore. E visto il rally di Wall Street e visto che proprio questo 1% detiene la metà dell’equity, non potrebbe essere un problema non di poco conto? Sopratutto su quelle azioni che hanno corso di più?

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #5-21: WTI crude oil a fine anno (base 50$/bar)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+