2018 al capolinea, è il momento di allungare gli orizzonti temporali?

Scritto il alle 09:45 da Danilo DT

Suona come una banalità. Le borse crollano e i consulenti non possono fare altro che dire ai propri clienti di essere coerenti (giustamente) e quindi puntare al cosiddetto lungo termine allungando l’orizzonte temporale.
Questa scheda di Charlie Bilello ci illustra per l’ennesima volta come il 2018 è stato un anno tremendo per tutti i tipi di investimento.

Ma se poi vogliamo andare sul concreto, se avevate un portafoglio strutturato in questo modo, potrete vedere che di certo non vi siete salvati. Cosa poteva salvare era solo e soltanto il cash, quella che noi abbiamo sempre considerato come un’asset class vera e propria.

Riprendendo la prima scheda, il risultato finale potrebbe far pensare che il lungo termine garantisce sempre e comunque guadagni. Già, ma siamo sicuri che la correzione sia già arrivata al capolinea?
Un’ultima cosa? Visto che la tensione è elevata, è il caso di liquidare tutto e rimanere cash?
A questo proposito permettetemi solo una considerazione personale. Mettersi cash è una scelta che potrebbe essere anche più aggressiva che essere, a questo punto full invested. Cosa ne pensate?

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (5 votes cast)
2018 al capolinea, è il momento di allungare gli orizzonti temporali?, 10.0 out of 10 based on 5 ratings
Tags:   |
3 commenti Commenta
nimbro
Scritto il 24 dicembre 2018 at 12:31

Finalmente possiamo dire che il 2018 ci porta una sopresa positiva: che sta per finire….
Colgo l’occasione per farti i miei auguri di buone feste e, vediamo se riesco, a provare ad esprimere un mio concetto.
Siamo così sicuri che i mercati finanziari anticipano una prossima recessione, specie in America, oppure se la recessione economica sarà conseguenza dei pessimi andamenti dei mercati finanziari?
Il contesto generale è a mio parere molto critico: dopo anni di tassi zero o negativi, di abbondanti iniezioni di liquidità da parte delle varie banche centrali siamo arrivati ad un capolinea inesplorato.
Temo che se la situazione sui mercati finanziaria continui con le tensioni attuali, il 2008 potrebbe essere una passeggiata di salute in confronto a quello che potrebbe succedere nel prossimo futuro.
I mercati erano talmente drogati dalla liquidità che ora potrebbero reagire in modo molto irrazionale e negativo e se un domani dovessero sorgere problemi a qualche realtà importante, vedi General Elettric per esempio, le conseguenze potrebbero essere drammatiche.
Avrei preferito, in questa fine 2018, vedere se esistono opportunità di investimento “tranquille” e “tradizionali” per il futuro ma, francamente, non vedo spiragli di luce.
Auguro a tutti coloro che bazzicano su questo blog un felice Natale e soprattutto sereno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

r.o.i.
Scritto il 24 dicembre 2018 at 15:17

……2018 al capolinea, è il momento di allungare gli orizzonti temporali?
SI
NIMBRO.:
……Siamo così sicuri che i mercati finanziari anticipano una prossima recessione, specie in America, oppure se la recessione economica sarà conseguenza dei pessimi andamenti dei mercati finanziari?……
Prima di tutto vorrei augurare buon Natale al padrone di casa ed a tutti gli amici del blog.-
Escludendo a priori qualsiasi aspetto dalle mie opinioni che possa essere inteso come una forma di consulenza a terzi, provo a sintetizzare..:
– i cicli di espansione-contrazione economica dipendono essenzialmente dalla politica fiscale dei governi e dalla politica monetaria di supporto delle banche centrali.- I mercati finanziari sono solo il luogo dove si scambiano-reperiscono i capitali.- Questo include il fatto che i mercati f. cercano sempre di anticipare i movimenti di ogni fase del ciclo.-
– il rallentamento economico globale (di questo si tratta per ora) ed il dichiarato futuro rialzo dei tassi Fed per il 2019, oltre all’insufficiente livello di investimenti pubblici e privati (componente fondamentale sia per lo sviluppo che per un’iniezione di contrasto alla contrazione) nelle tre maggiori aree USA-Europa-Cina e le guerre commerciali in atto, non lasciano intravedere a breve termine (6/8 mesi) sufficiente stabilità negli utili delle imprese.-
– Pertanto il quadro (utili – tassi di interesse e monetary tightening della Fed) rimane nei prossimi mesi, a mio parere, molto incerto togliendo ai mercati finanziari la necessaria visibilità.-
– negli USA M1-M2-M3 (quest’ultima estrapolata) son tutte in fase di contrazione dal 2012 ed hanno raggiunto livelli di criticità sistemica evidenziando che le manovre fiscali di contrasto operate da Trump sono finora risultate deboli nella struttura macroecononmica, anche se hanno acceso una moderata euforia nei mercati f..-
– in Europa M2 ed M3 sono state negli ultimi quattro anni in fase oscillante intorno al livello di 4,5, ritenuto di equilibrio dalla Bce, e da 7/8 mesi si sono portate al di sotto di tale livello con decisa accelerazione.-
– Cina.: non dispongo di dati attendibili al momento.-
Se aggiungiamo l’appiattimento tendenziale osservato sulle curve yeld dei tassi sui governativi, il quadro macro complessivo mi pare sufficientemente delineato negli elementi essenziali ai fini di un tentativo di interpretazione accettabile orientato verso decisioni di (dis-)investimento.-
Passando all’analisi tecnica credo che quanto avvenuto finora (con ritardo) sia solo una prima presa di coscienza del quadro macro generale da parte dei mercati.-
Non vedo a breve serie e concrete intenzioni governative (Usa – Europa – Cina) di contrasto alla fase di contrazione economica in atto, pertanto credo che l’attività di smobilizzo (in modalità e tempi da osservare) sia destinata a continuare almeno nel 2019.-
Spero di essere smentito dai fatti ma ho forti dubbi per il futuro.-
Per ora, da parte mia, preferisco le varie forme di cash.-
Di nuovo buon Natale a tutti!.-

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

kry
Scritto il 24 dicembre 2018 at 19:34

Allunghiamo gli orizzonti temporali o scrutiamo i temporali all’ orizzonte ?
Ciao Danilo
Auguri di buone feste a te e a tutti i lettori del blog

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+