Monte dei Fiaschi: qualcuno inizia a pagare

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Sulla vicenda MPS (Monte dei Paschi di Siena) avrete già letto molto. Una banca iper politicizzata che ieri, via Fondazione, ha dato modo di confermare tutte i nostri dubbi sulla necessità di dover ancora lasciare la politica a comandare le banche. Per farla breve, le Fondazioni.
Sarà anche una magra soddisfazione, però almeno qualcuno inizia a pagare per i disastri fatti nel corso degli ultimi anni.
Infatti arrivano le prime sanzioni nei copnfronti di questa banda di ciucchi. A comunicarle ovviamente Bankitalia che ha notificato al management di MPS delle multe per “irregolarità di vigilanza informativa, regolamentare e inosservanza delle forme tecniche sui bilanci in relazione all’operazione FRESH”.

Si tratta di una piccola goccia in mezzo al mare, ma almeno, per una volta, chi ma mangiato ora deve anche restituire qualcosa.
Nell’ordine queste le sanzioni comminate:

Ex presidente del Cda Giuseppe Mussari – 541.440 euro;

Membri del CDA – Francesco Gaetano Caltagirone; Ernesto Rabizzi, Fabio Borghi; Turiddo Campani; Lorenzo Gorgoni, Carlo Querci e Andrea Pisaneschi : 129.000 euro ciascuno. A Coccheri Lucia e Pierluigi Stefanini, 116.500 euro caduno

Ex direttore generale Antonio Vigni – 541.440 euro

Collegio Sindacale – Tommaso Di Tanno 283.200 euro; Pietro Fabrietti e Leonardo Pizzichi (270.720 ciascuno) e ai responsabili aziendali Marco Morelli (208.500 euro); Daniele Pirondini (156.000 euro) e Rizzi Giovanni (52.000 euro).

KPMG: Andrea Rossi, revisore – 52.000 euro.

Questo però deve essere SOLO l’inizio, e deve servire da MODELLO anche per le altre realtà. Troppo facile ingrassarsi e poi lavarsene le mani.

STAY TUNED!

Danilo DT

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai, contattami via email.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

I need you! Sostienici!

Buttate un occhio al nuovo network di Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

§ Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news dal web §


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (5 votes cast)
Monte dei Fiaschi: qualcuno inizia a pagare, 10.0 out of 10 based on 5 ratings

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 2)Commenta

  1. il lupo perde il pelo ma non il vizio!!!!! è proprio di ieri l’intervento del governatore della Toscana, sig. Rossi che ha “dettato” che il Mps non deve essere nazionalizzato e che Profumo deve restare.
    Mi domando se la politica non abbia già fatto abbastanza danni nella gestione di alcune banche (e di tante altre attività come ad es. il grosso buco dell’Asl di Massa quando il buon Rossi era responsabile della sanità regionale toscana). Naturalmente Mps è un caso drammatico, e quindi ritengo che sia giunto il momento per i politici di utilizzare il buon senso e di trattenersi da trovare altri assurdi coinvolgimenti che poi, in ultima analisi, finiscono per distruggere i risparmi dei cittadini o succhiare altri soldi ai contribuenti.

  2. vorrei crederlo, ma temo che la realtà sia diversa.
    Temo infatti che sia la banca a pagare le multe, sicuramente per quelli che sono ancora in servizio.

    Almeno in altri casi, per sanzioni BI o antitrust ad altre banche, questo è quello che è successo. In parole povere: danno e beffa!