Stoxx 600 Banks: Occhio!

Scritto il alle 09:30 da Danilo DT

Stoxx 600 Banks: il grafico in un punto critico, occhio alle banche!

Da tempo martello il blog dicendo che un settore assolutamente fondamentale per la tenuta del trend al rialzo è quello finanziario. In Europa l’indice clou è senza dubbio lo Stoxx 600 Banks, che riassume le principale banche d’Europa.
In passato avevo segnalato la formazione di un wedge. Ormai siamo arrivata ad un punto molto importante. Ma guardiamo il grafico, che spiega tutto.

Grafico Stoxx 600 Banks

Come potete vedere, siamo a contatto del supporto dinamico del wedge e nello stesso tempo il trend di breve, al ribasso, deve cercare una sua nuova strada: proseguire al ribasso, rompendo il wedge oppure, ripartire e quindi andare a violare la trendline azzurra? I volumi in questa fase sono in diminuzione, segnale quindi di allerta che qualcosa potrebbe succedere. RSI e MACD sono in divergenza rialzista

E’ il momento di comprare le banche? Assolutamente no, è presto. Occorre prima capire la tendenza e poi eventualmente agire. E un’eventuale rottura rialzista, che comporterebbe anche la violazione della MM21 giorni, sarebbe un segnale bullish sicuramente interessante.

STAY TUNED!

DT

Sostieni I&M!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

Tags:   |
10 commenti Commenta
7voice
Scritto il 12 Maggio 2011 at 10:12

Condannato in Usa il re degli hedge found Raj Rajaratnam fondatore del fondo GALLEON.deve scontare 19 anni in carcere. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: solo in italia i farabutti non vanno in galera ! orvuar’

mattacchiuz
Scritto il 12 Maggio 2011 at 10:43

lascia perdere, che non c’è un banchiere in carcere nemmeno li!

gremlin
Scritto il 12 Maggio 2011 at 11:14

Prontuario per chi ha seri timori già oggi

più che comprare banche bisognerebbe iniziare a ridurre la liquidità sul conto
sul conto corrente dovrebbe rimanere la liquidità necessaria per le spese ordinarie
chi sa e chi può trasferisce il denaro in “eccesso” su estero “qualificato” da decenni
chi non può lo trasferisca in luogo ovviamente sicuro ma non in una cassetta di banca
i conti deposito vincolati, se si teme crisi caotica del sistema almeno pari a quella del 2008, meglio non rinnovarli a scadenza e trasferire la liquidità come sopra
idem per i bot
i btp e simili vanno mantenuti oppure trasformati in oro e immobili (anche box e terreni)
un’alternativa che ha comunque sempre il sapore della scommessa è il parcheggio della liquidità in un etf monetario, no fondi

ottofranz
Scritto il 12 Maggio 2011 at 11:49

gremlin,

Ustia Gremlin !!! Mangiato pesante? 😀

Mi fai preoccupare !

gremlin
Scritto il 12 Maggio 2011 at 12:31

ottofranz,

no, sai, quando si dice il caso… stavo cercando il mio revolver in solaio e ho trovato invece un pallottolliere, allora ho fatto due più due e il risultato è quello… :mrgreen:

ottofranz
Scritto il 12 Maggio 2011 at 15:42

gremlin,

ahhh allora è tutto chiaro. Bene, niente di preoccupante , i rossi contano dieci e i verdi 1 . Quindi siamo a 22 . Ehhh a forza di tecnologia non siete più neanche capaci ad usare i pallottolieri. 😀 😀 😀

Scritto il 12 Maggio 2011 at 15:46

ottofranz,
Fai molta attenzione a quello che dici… Non vorrei mai che un bel giorni ti ritrovi con un gruppo di affamati che vogliono sbranarsi le tue braciole e le tue costine… :mrgreen:

Scritto il 12 Maggio 2011 at 22:40

SAN FRANCISCO (MarketWatch) — Early to sell and later to buy makes an investor wealthy and wise.

With apologies to Benjamin Franklin, that’s the warning veteran market observer Jeremy Grantham is giving investors to handle the heightened risk he sees in the market. In a quarterly letter Tuesday to institutional clients of Boston-based money manager GMO, the firm’s chief investment strategist said shareholders should take risk off the table now, rather than by October as he had advised earlier this year.

“The environment has simply become too risky to justify prudent investors hanging around, hoping to get lucky,” Grantham said. “Investors should take a hard-nosed value approach, which at GMO means having substantial cash reserves around a base of high-quality blue chips and emerging-market equities.” Read Grantham’s letter to clients.

Grantham acknowledged that he is probably too early with the call to lighten up on risk and bet against the broad U.S. stock market. In the past, he admitted, such definitive moves have come months, sometimes years, before a market actually turned, and investors who followed his advice would have missed the last, highly lucrative parts of a rally. Read more about threats to commodities prices.

Timing in everything… 😯

http://www.marketwatch.com/story/sell-riskiest-investments-now-grantham-urges-2011-05-11?dist=afterbell

ottofranz
Scritto il 13 Maggio 2011 at 01:54

Dream Theater,

bravo questo qua!

Da noi c’è un detto…Quand ca ‘l Viso a l’ha ‘l capel, o ca fa brut o ca fa bel.

L’avrà mica inventato lui?

E a proposito di costine…ma proprio le mie , mie? 😀

Scritto il 13 Maggio 2011 at 09:41

ottofranz,
No no… il tuo sterno lo lasciamo lì dov’è, tranquillo! :mrgreen:

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #2-21: SP500 a fine anno sarà... (base 3700)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+