S&P 500: IPOTESI DOPPIO MINIMO

Scritto il alle 13:52 da Danilo DT

trader borsa NYCLo S&P 500 continua ad essere protagonista di alti e bassi, complice anche l’andamento del settore bancario USA che però in questi giorni sta dando segnali di recupero, malgrado la difficile situazione di Lehman Brothers. Addirittura possiamo vedere sull’indice BKX uno scenario di key reversal. Ma è presto per parlare di vera inversione. Approfondiremo la questione nei prossimi giorni. Intanto guardiamo lo S&P 500.

Come ben sapete, il nostro “Trading System” fatto in casa (THE TRENDER) sul benchmark USA al momento è in posizione flat. Ritengo prudente e corertto restare fuori dal mercato, vista l’incertezza. Probabilmente perderò delle occasioni di trading, ma almeno non metto a rischio del denaro.

Doppio minimo e altro…

S&P 500 breve termine trendIl grafico qui a fianco spiega i motivi per cui ci sono dei segnali positivi. Ma badate bene, sono segnali e non elementi che ci fanno intravedere un’inversione immediata. Andiamoci dunque sempre cauti. Vediamo quali sono gli elementi di positività sullo S&P 500.

  • Ipotetico doppio minimo “sporco”
  • TD Sequential di DeMark: countdown completato
  • RSI in divergenza
  • Candlestick positivo (key reversal? Morning star formation?)
  • Raggiungimento dell’importante supporto statico di 1223, ex massimo del 2004 e minimo del 2006

Il MACD resta al momento negativo, come è giusto che sia. Ritengo dunque sempre negativa la view sullo S&P 500, anche se non posso negare uno scenario speculativamente interessante. Personalmente preferisco attendere il comportamento dell’indice a contatto con le 2 medie mobili a 21 e 55 sedute che fanno un vero e proprio “muro”, con la “partecipazione” della trendline ribassista azzurra. La chiave resta sempre area 1200, alias il minimo precedente e il 50% di Fibonacci del trend 2002-2007.

FOMC determinante?

Un’ultima nota. La settimana prossima ci sarà un’importante riunione del FOMC. Già inizia a girare voce nelle sale operativo che è in arrivo un taglio dei tassi straordinario (perché non atteso e/o previsto). Sarebbe giustificabile con un rallentamento violento dei corsi delle commodities e per sostenere il sistema finanziario in crisi. In più il dollaro in evidente rafforzamento facilita le cose.Vedremo se Mr. Bernanke saprà stupirci…

STAY TUNED!

CLICCA QUI per capire come sostenere il blog.

Grazie e buona lettura!DT

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+