Q di TOBIN: siamo ad un passo dal TOP

Scritto il alle 07:48 da Danilo DT

Borsa USA: l’indicatore del Premio Nobel James Tobin illustra un mercato palesemente sopravvalutato. Ma non basterà di certo una proiezione e l’attualizzazione dei profitti analizzati dal Q di Tobin per avviare la correzione.

Un trend che sembra inscalfibile, una borsa che continua a salire. Dopo aver presentato diverse analisi sulla valutazione della borsa USA, non potevo non presentarvi un aggiornamento del Tobin’s Q, alias il Q di Tobin, un modello di calcolo del premio Nobel James Tobin che va a sintetizzare il rapporto fra la somma dei valori di mercato di azioni e obbligazioni di un’impresa e il valore di rimpiazzo (o ricostituzione) degli attivi necessari al funzionamento dell’impresa stessa.
Quindi possiamo dire che il buon Tobin fu il primo a ragionare sull’attualizzazione dei profitti per la valutazione societaria.
Egli indicò il rapporto tra il valore presente scontato dei profitti attesi dall’installazione di un nuovo macchinario e il prezzo d’acquisto del macchinario con q. Per questo la teoria degli investimenti che egli sviluppò è nota come la teoria della q (un nome indubbiamente meno indovinato di quelli scelti da Friedman e Modigliani per le loro teorie del consumo). Per ulteriori informazioni ed approfondimenti, cliccate qui a fianco (Source) 

Questa logica viene quindi rapportata al mondo azionario per calcolare il livello di valutazione del mercato. Il risultato che otteniamo è certamente interessante anche se non ci sorprende più di tanto (vedi qui) 

Q di TOBIN

E’ palese, oggi, il livello di sopravalutazione di mercato è netto. Siamo ad un passo da quanto visto nel 2000 con la bolla della tecnologia. Ovvio, ci sono tante variabili che stanno influenzando e che influenzeranno i mercati. Intanto però questo indicatore è un chiaro segnale di allarme.

PS: se poi mettete questo post con questa mia analisi forse il quadro diventa più chiaro. Ma come tutti i quadri (stavolta è macroeconomico) viene interpretato da ognuno come meglio gli pare. E io , personalmente, la vedo così…

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Tags:   |
1 commento Commenta
r.o.i.
Scritto il 6 Maggio 2020 at 10:46

Bravo!….finalmente scendiamo dalle nuvole per ragionare con i piedi ben piantati a….terra…ma i mercati vorranno fare altrettanto?!? o per loro quello che conta adesso è piazzare il fiume di liquidità da qualche parte…tanto poi pagheranno i sottoscrittori di quote.- Teniamo sempre ben presenti l’ammontare del debito globale, il possibile default di paesi superindebitati che trascinerebbe una larga parte del sistema bancario (finanziario), il possibile sospetto che si voglia ricorrere in un non lontano futuro da parte dei governi all’inflazione per ridurre il peso del debito/Pil, ecc
Poi chi vuol sognare nuove vette… beh….!!! Parafrasando “chi vuol esser lieto sia…di doman..”

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+