Meglio non perdere di vista il mercato…

Scritto il alle 12:15 da Danilo DT

In linea di massima quando riesco a vedere un grafico che riesco a “leggere” bene, ovvero guardandolo mi sembra di poter avere un quadro chiaro della situazione, la cosa mi tranquillizza. Sullo SP500 ho già scritto tanto nei precedenti post e recentemente non ci sono grossissime novità in merito. Vorrei però porre la vs. attenzione sulla chiarezza del nostro SPMIB, che (diranno alcuni) conterà anche come il 2 di picche però vale la pena darci un’occhiata. Direi che il supporto dinamico è decisamente importante, come è importante la resistenza statica posta a 36735. Per carità le MM già ci mettono una certa positività, però la rottura del suddetto livello sarebbe quantomeno ben augurante. La cosa confermerebbe anche il movimento sul MIDEX segnalato nel post precedente.
Nel frattemo il mercato obbligazionario USA lateralizza, ina ttesa delle decisioni FED. graficamente possiamo dire che si stia già scontando una frenata degli aumenti di tassi e che, se si violasse quota 108.14 (miiiiiii quanto ci siamo vicini…) c’è la forte possibilità che si rompa l’accumulazione e si riparta con un trend positivo. Ma è presto per parlarne.
IL WTI riprova a rompere quota 75 $, vediamo le prossime sedute come vanno. Intanto guardate che combina un mio vecchio amico, il Gas Naturale. Trova un livello dinamico difficile da superare (8.20 $) anche se il comportamento della MM 200 mi incuriosisce non poco… Guardate le frecce… Sembra una linea maginot!
Per farla breve, al momento non ci sono grosse novità da segnalare. Attenzione però ai livelli%

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+