I 10 big player che comandano tutto

Scritto il alle 12:00 da Danilo DT

Quando si parla di un mondo dove regna la globalizzazione e che ormai è controllato da pochi… Quando si parla di un gruppo di lobby che dominano in lungo ed in largo… Quando si dice che ormai sono poche multinazionali che comandano il mercato. Questa infografica riassume in modo ideale il fatto che ormai un pugno di multinazionali, 10 in tutto, hanno il controllo TOTALE della nostra vita. Provate a guardare con attenzione il grafico e vedrete che oramai comandano TUTTO ed influiscono sui prezzi di qualsiasi bene che caratterizza la nostra quotidianità. Sapete cosa significa questo per l’economia e per noi? Significa che, anche senza volerlo, siamo schiavi di un sistema economico oligarchico. Cliccateci sopra per ingrandire.

STAY TUNED!

Danilo DT

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui, contattami via email. NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

I need you! Sostienici!

Buttate un occhio al nuovo network di Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

§ Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news dal web §

Tags:   |
8 commenti Commenta
troglotrader
Scritto il 19 Novembre 2013 at 12:31

…E poi ci fu il boicottaggio..tutto quello che era stato nocivo per la salute non si comprava più o si buttava. Fu l’arma vincente, senza vendite niente potere, l’esercito e la polizia erano impotenti.

Tratto da “Il pianeta verde”
http://www.youtube.com/watch?v=dDxiITA204s

atomictonto
Scritto il 19 Novembre 2013 at 13:08

Ma questi sono solo gli Umbrella Brand dei settori Alimentare, Personal Care e Detergents (+ qualcosa di Fashion).
Ci sono poi gli Umbrella Brands di tutti gli altri settori con casi di vero oligopolio come nell’Advertisement dove il gruppo WPP controlla l’80% del settore globale intero 🙂

idleproc
Scritto il 19 Novembre 2013 at 13:48

Queste cose me le studiavo quando eroro ragazzo — lunga pausa a far altro — riprese negli ultimi anni.
Anche e grazie prorio a DT&Soci.
Le davo per scontate come processo storico generale ma a guardarle e ad averle sotto il naso, non ci credo pure io.

kry
Scritto il 19 Novembre 2013 at 14:10

AH, AH, AHHHHH ( risata sarcastica ). E bravo Danilo hai ripreso un mio commento di alcuni giorni fa. Tra trenta/quarantanni forse meno sui libri di storia dopo il nazismo e fascismo e la caduta del comunismo si studierà che la terza guerra mondiale servirà per distruggere il MULTINAZIONALISMO regime nascosto dietro la parola globalizzazione. Complimenti e grazie. Ciao.

Scritto il 19 Novembre 2013 at 14:37

Qui si tiene solo conto del settore foods e consumi aciclici, proprio perchè sono quelli più legati al quotidiano. Ovvio che poi si può fare anche con altri settori.

bergasim
Scritto il 19 Novembre 2013 at 19:26

chi controlla il mercato della gnocca?

Scritto il 19 Novembre 2013 at 23:09

Silvio!

bergasim
Scritto il 20 Novembre 2013 at 10:00

Danilo DT,

Sbagliato

Putin

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#10-21: FAANG, la più performance del 2021 sarà...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+